Olimpia Milano post-Bayern#4 | Dov’è l’esperienza? Ora tiratevi fuori da questa situazione

Olimpia Milano post-Bayern#4 che legittima gara-3 e ci consegna una serie da “bella” al Forum. E adesso che fare?

Olimpia Milano post-Bayern#4 che legittima gara-3 e ci consegna una serie da “bella” al Forum. Contro un avversario ostico, presente e grintoso, è comunque una doppia occasione persa. E ora, l’inerzia è tutta della squadra di Andrea Trinchieri.

La Visione del Guazz

La gara

Timeout di Andrea Trinchieri sul -9 con 9’ da giocare. Al rientro in campo, parziale di 14-5 che rimette una gara in cui Milano aveva toccato il +12 in totale equilibrio.

Quindi, con 40’’ da giocare, palla in Milano a Milano. Isolamento di Delaney, attacco schierato, penetrazione, palla sparacchiata contro il tabellone, tap-out di Hines, contropiede 2 vs 1 del Bayern con alzata di Zipser per schiacciata di Lucic.

Le pagelle di ROM

Si possono fare tutte le narrazioni possibili, parlando di eroismo e follia (quando si parla di belle storie, nello sport, giusto non tirarsi indietro), ma parliamo di una palla in mano sul +2 che apre ad un contropiede avversario con 24’’ da giocare.

Atleticissimo Lucic, straordinario Zipser, ma tutto nasce da una pessima gestione di Milano nel momento chiave: Milano che è più esperta, Milano che non era quella con le spalle al muro. 

La gara, a nostro avviso, vive in questi due frangenti. Nella squadra più esperta che sta fuggendo, e concede un superparziale, per poi gestire malissimo il pallone che può chiudere il match.

Il fallo offensivo di Shields

Andiamo sul terzo episodio chiave. Con 12’’ da giocare Shavon Shields attacca Sisko, arriva al ferro, appoggia comodo al tabellone, il pallone non entra ma il primo arbitro chiama fallo in difesa ritenendo James Gist sulla mezzaluna sotto canestro.

I due colleghi restano sostanzialmente immobili, ma si decide di rivedere l’azione. Probabilmente Sisko, difensore su Shields nell’uno contro uno, commette fallo, ma qui si entra nel solito gioco delle interpretazioni arbitrali di un match, e al tempo stesso il fallo è fischiato a Gist.

Le parole di Ettore Messina

Dunque è la posizione di Gist, e solo quella, che si decide di andare a rivedere. Ricordiamo bene: la prima decisione è fallo alla difesa, con Gist a calpestare la linea della mezzaluna. Serve, nella visione arbitrale, un’evidenza contraria per tornare sulla decisione.

Le immagini visionate dalla terna sono le stesse che EuroLeague TV invia sui nostri schermi tramite Eurosport. E qui i direttori di gara trovano un’evidenza, e tornano sulla loro decisione.

Tirate voi le vostre conclusioni.

Gara-5

Il Bayern ha vinto perché nei momenti chiave di gara-4 ha preso le decisioni giuste, Milano no. Lo ha fatto partendo da una serie sullo 0-2, con un canestro di LeDay sulla sirena e un Weiler-Babb infortunato come un leader del gruppo, Nihad Dedovic.

Lo ha fatto con un allenatore alla prima esperienza nei playoff di EuroLeague, con giocatori senza precedenti a questo livello, e con un roster più limitato a livello di numeri. D’altronde, se i tedeschi sono arrivati a questo punto, è per valori eccelsi sotto tutti i punti di vista.

L’Olimpia Milano ha perso due gare sotto l’aspetto che doveva essere suo punto di forza, sempre e comunque, almeno in questa serie: la testa. Per intenderci, il Real Madrid ha sorpreso l’Efes usando l’esperienza, coach Xavi Pascual sta portando “a spasso” il collega Sarunas Jasikevicius con la medesima qualità.

La cronaca della gara

In questa serie, invece, stanno pagando tenacia e anche un pizzico di incoscienza. Bene per il Bayern, male per Milano. Perché da interpreti come Hines, Chacho e Datome era lecito attendersi un esempio proprio in questa situazione.

Non è insomma nelle corde di questa squadra gettare al vento due gare di vantaggio, o un +12 nel terzo quarto sul 2-1. Ma è successo, e ora questa Olimpia si è messa in una situazione difficile, e questa Olimpia deve tirarsi fuori da questa situazione.

Non ci sono colpevoli singoli, solo collettivi: questa stagione europea non sarà un fallimento, quanto accaduto sino ad oggi non sarà cancellato, ma perdere questa serie sarebbe un fallimento. Senza “se” e senza “ma”. Fallimento. 

Questa squadra ha qualità e vissuto per non temere le difficoltà. Questa squadra ha tutto per prendersi Colonia al Forum.

33 thoughts on “Olimpia Milano post-Bayern#4 | Dov’è l’esperienza? Ora tiratevi fuori da questa situazione

  1. Perdona, Alessandro, ma questo pezzo è il simbolo del perché vincere a Milano è complicato. La storia va onorata, ma sono 29 anni che non facciamo le F4. Arrivare a gara 5 non potrà MAI essere considerato un fallimento. Io, anche in caso di sconfitta, mi alzerò x applaudire. Perché considero questo come step di un percorso di crescita. Perché di fronte abbiamo una signora squadra e perché nel caso correggeremo gli errori e ripartiremo più forti. Messina ha messo finalmente l’auto nella giusta direzione. Non buttiamo tutto al vento con la pretesa di vincere solo perché ci chiamiamo Olimpia

    1. Insomma, precisare che la stagione non sarà un fallimento, ma che perdere questa serie lo sarebbe, mi pare avere la possibilità di esprimere un’opinione. Punto. Se il problema di Milano è esprimere opinioni, alzo le mani. Ho fatto delle precisazioni, basta leggerle.

  2. Signori, secondo me il fischio a sfavore ci sta, e difficilmente viene sanzionata una spinta come quella di Sisko a pochi secondi dalla fine. Non mi attaccherei all episodio. Mi preoccupa molto il rendimento da fine carriera di tanti giocatori. Non dimentichiamo che se Reynolds e Gist non si fossero guardati a fine gara 1 saremmo a leccarci le ferite. Si deve trovare le gambe assolutamente per gara 5

  3. Credo si debba chiarire un equivoco, i nostri sono scesi in campo per giocare a basket e si sono trovati davanti tutto un altro sport. Intendiamoci personalmente il gioco duro mi piace ma non si può tollerare un metro di arbitraggio che a noi fischia i sospiri e a loro permette le mazzate. Forse è stato proprio questo il tema del time out chiamato dal Trinca, avrà senz’altro detto ai suoi andate e menate non so se perché sapeva già cosa sarebbe successo o se per una intuizione. Fatto sta che il metro di giudizio arbitrale all’intervallo lungo è cambiato. ci sta anche che abbiano ricevuto visite in spogliatoio. Penso che Eurolega debba visionare i filmati ed intervenire per le prossime partite. Se non lo farà ci toccherà pensare che Milano deve essere punita per aver fatto parte degli 11 che hanno criticato la gestione Bartolo.

  4. No Alessandro non sono d’accordo con la tua chiusura. Fallimento? Non scherziamo. Se in dovessimo vincere gara 5 sarà una grande delusione, forse una grande occasione persa. Ma non un fallimento. Avremmo fallito se non ci fossimo qualificati, ricordiamoci sempre dove siamo stati negli ultimi anni in EL. Perché avremmo dovuto avere un posto certo nelle F4? Giochiamo contro la quinta che ha fatto le nostre stesse vittorie. Il resto non conta. Io ci credo fortemente ma ripeto nel caso contrario sarei molto deluso ma non parlerò mai di fallimento

    1. Aggiungo anche che fino a 10 giorni fa parlavamo di essere soddisfatti della qualificazione e che tutto quello che veniva nei playoff era in più…e adesso invece è fallimento? E perché avremmo dovuto vincere per forza? Per il budget? Ah be allora hanno ragione quelli delle altre squadre italiane a tirare fuori questo argomento quando vinciamo in Italia. Perché eravamo due a zero? Ma è qui il problema. Ci dimentichiamo sempre che CI SONO GLI AVVERSARI!!! E che questi sono forti, duri, ruvidi. Gran squadra (come tutte le 8 qualificate del resto…). E che anche loro vogliono vincere. No Alessandro questa volta proprio non ti capisco.

      1. Certo i play-off erano il nostro obiettivo iniziale e l’abbiamo raggiunto però considerato che stiamo incontrando il Bayern Monaco una squadra alla nostra portata è lecito che volendo o non volendo l’aspirazione cambia anche perché i vari Rodriguez, Hines e Datome che noi consideriamo fuoriclasse ed hanno tutti vinto l’Eurolega li abbiamo noi e non loro a cui oltretutto mancano due pedine fonfanentaki6per il loro scacchiere. Per tutto questo non è campato in aria il pensiero di Alessandro.

  5. Purtroppo si è verificata la peggiore delle eventualità: da 2-0 a 2-2, e in che modo poi, con l’inerzia totalmente in mano a loro in vista di gara 5 e non solo quello.

    Purtroppo ci sono cose che i numeri non dicono: la tensione sul volto dei nostri, una tensione che ti mangia dentro perchè hai perso parte delle tue certezze; per contro, i grintosi tedeschi trovano anche modo di sorridere, cosa più volte vista nelle riprese della panchina, manifestando una consapevolezza della loro forza.

    C’è un gap di energia applicata alla tecnica, che loro attuamente esprimono e noi no: prova ne sono le 3 migliori giocate della gara: in ordine temporale 1) inchiodata di Zipser che si porta anche Datome dentro il canestro 2) slam-dunk di Zipser sul tentativo di stoppata di Hines 3) il fatale alley-oop del duo Zipser-Lucic; a tal proposto due paroline su Zipser: MAMMA MIA!!!

    Tutto ciò, amaramente, porta ad una conclusione: i nostri hanno dato tutto in gara 4, difficilmente arriveremo a giocarci punto a punto il finale di gara 5, comunque andrà sarà stata un EL fantastica

  6. @fab, sottoscrivo e aggiungo che anche quanto scritto da Orlando ha avuto il suo ruolo ieri sera.
    Non penso affatto alle viste negli spogliatoi ne’ alle punizioni perché altrimenti smetterei di vedere il basket.
    Però l’energia in più messa dal Bayern, ammirabile, è andata oltre i limiti, ammissibile, senza essere minimamente punita dagli arbitri, sbagliato.

    Il nostro errore a mio parere è stato non reagire ne’ adeguarci, al limite spendendo un tecnico. Direi che su questo abbiamo peccato di esperienza, sia i giocatori che Messina.
    Incomprensibile anche questo.

    Dobbiamo ripulirci la testa, la cosa più difficile dove Messina e i senatori devono dare il loro meglio.
    Perché l’energia oggi è mentale non fisica, non vedo giocatori con le gambe stanche ma semmai con la grinta non sufficiente.

    1. Ma infatti DANIELE io ho parlato di grande delusione e di occasione persa se non battessimo il Bayern. Però il fallimento è una cosa diversa. Fallimento sarebbe stato se non fossimo entrati nei playoff (anche se non era scontato) fallimento sarebbe se non arrivassimo in finale LBA o mi spingo a dire se non vincessimo il campionato. Adesso sarebbe solo una fortissima delusione…ma aspettiamo ! Io ho grande fiducia nei nostri campioni.

      1. Basta parlare di arbitraggi, Alessandro. In qualche altra gara della stagione certi fischi assurdi hanno premiato noi.

        Monaco ha messo a nudo una volta di più vla nostra mancanza di “taglia” e di capacità di fare s sportellate, problema che ci trasciniamo da inizio stagione.

        Io dico che era giusto dare palla a Delaney in quell’azione, visto che aveva segnato tanto. Magari si doveva scegliere una soluzione diversa ma era Giusto così. Fosse entrato quel tito, saremmo qui ad osannarne la prestazione.

        Concordo che sarebbe dovuta uscire la nostra “esperienza” che invece è mancata.

        Agli altri che hanno commentato faccio notare che la redazione non ha definito affatto questa stagione come fallimentare. Piuttosto il contrario.

      2. @Di.Me condivido con te la parte sugli arbitri perché ora è troppo facile scaricare la causa della nostra sconfitta su di loro quando durante la stagione anche a noi ci hanno fischiato a nostro favore falli assurdi, è un discorso che vale un po’ per tutte le squadre ma tanto sappiamo che noi tifosi siamo abituati solo a vedere e notare le situazioni a nostro sfavore e mai quelle a favore. La realtà è che noi avremmo meritato di vincere gara -2 e gara-4 e loro gara-1 e gara-3 per cui il 2-2 è il risultato più equo della serie. Nascondersi dietro l’alibi degli arbitri é riduttivo e da provinciale ed è solo un pretesto per non guardare la realtà dei fatti e mi risulta che Messina non si sia mai lamentato degli arbitri perché dovremmo farlo noi?

  7. Se usciamo con il Bayern dopo che siamo stati 2 a 0 per me è un vero Fallimento. primo: ho letto da qualche parte che nessuno mai nei playoff di eurolega ha perso una serie al meglio dei 5 partendo da 2 a 0 a favore, se è vero quello che ho letto faremmo nuovo record, NEGATIVO! Secondo: roster nostro al completo e roster loro senza 2 giocatori da quintetto base e entrambi nello stesso ruolo e in totale 8 o 9 rotazioni contro le nostre 12 (poi se Messina si dimentica di inserirli o li ha demotivati umiliandoli e non coinvolgendoli ripetutamente saranno problemi suoi e purtroppo nostri come tifosi). Terzo: pivot di 2,13 americano (non italiano per scaldare la panchina) che gioca 8 minuti in una partita decisiva e fa 0 punti 0 tiri e nella serie in 4 partite ha preso 4 rimbalzi, mi devo chiedere chi è che gli ha firmato un triennale dopo un anno che lo ha visto in palestra tutti i giorni (mi riferisco l’all’anno con l’Arturo)? Quarto: nei miei post precedenti ho già scritto che il guru di giochi in attacco non ci capisce nulla, aprite gli occhi non vedete che giochiamo quasi ogni attacco 1 contro 5? Quinto: il budget per fortuna non giustifica tutto, ma un pò va guardato, perchè se è vero come ha detto qualcuno che il budget non scende in campo, è vero anche che in campo scendono quelli che grazie al budget hai potuto mettere in squadra. Sesto: sono d’accordo sul discorso esperienza che dovremmo avere, ma MJ e Magic Jhonson hanno un SACCO di esperienza però non giocano più; vedere il Chaco che si palleggia sui piedi, fa accompagnata e passi e doppio palleggio mi ha fatto veramente male al cuore, Hines ieri non si è visto e di Datome preferisco non parlare perchè quando è stato infilato dentro il nostro canestro da Zipser (non Shaquille O’Neal) dentro il nostro canestro per fortuna hanno dato al Bayern solo 2 punti invece di 4. Per chi non capisce ancora un dato ieri 19,23 di presenza e 0 rimbalzi altezza 2,03, totale rimbalzi della partita 34 + 34 = 68, ma lui dove stava? Sempre dalla parte opposta o non ci tenta proprio? Settimo: grandi complimenti a Trincheri che essendo tifoso Olimpia, stando alla rubrica di Luca Chiabotti, riesca a fare qualche mossa sbagliata in partita 5 in più di tutte quelle che farà il guru, ma sarà MOLTO difficile!

  8. Ma scusate un arbitro sloveno, uno croato e uno spagnolo nel dubbio cosa pensate che fischino, a favore di una squadra italiana o di una squadra tedesca, in più degli influenti bavaresi in Slovenia e Croazia? Già si era capito che qualcosa sarebbe successo di non chiaro nella rissa che i tedeschi avevano inscenato nel finale di una partita precedente da loro persa. Un copione già visto nel calcio dove le squadre italiane sono sfavorite sistematicamente dagli arbitri mandati dalla Uefa dove comandano i tedeschi, inglesi, francesi e spagnoli. Insomma nella prossima partita non aspettiamoci nulla di buono dagli arbitri (già dai paesi da cui provengono si capiranno molte cose), faranno di tutto per avvantaggiare i tedeschi.

    1. Questa deriva “calcistica” sull’argomento arbitri non va bene, è una contaminazione che non porta a nulla e che è dannosa

      1. Non c’è nessuna deriva calcistica,i tedeschi stanno semplicemente applicando al basket quello che applicano al calcio da anni, spadroneggiando nella uefa insieme a inglesi, francesi e spagnoli. Pensa un pò che in un manchester-milan con una terna arbitrale tutta slovena hanno mandato un varista tedesco che ha annullato un goal regolarissimo del Milan. Questo per dire fino a che punto arrivano, anche con le prove televisive che il goal è regolare sono riusciti ad annullarlo. Adesso ve ne accorgete nel basket che gli arbitri indirizzano le partite, ma semplicemente perchè prima l’Olimpia non era mai andata avanti nell’euroleague, ed è chiaro che ora inizia a dare fastidio agli interessi consolidati delle altre nazioni nel basket. La germania è più potente, l’Italia è odiata/invidiata da tutta Europa e poi ci sono gli interessi economici, si chiama soft power in geopolitica. Se il bayern va avanti si avvantaggiano economicamente le aziende tedesche che lo sponsorizzano, se va avanti l’Olimpia si avvantaggiano economicamente le aziende italiane e in particolare Armani, e si sa che tra i vari settori dove siamo leader che le potenze straniere vorrebbero scipparci c’è anche la moda. Comunque vedrete nella prossima partita come gli arbitri faranno di tutto per far passare il bayern.

  9. No, non sarà un fallimento l’eventuale eliminazione col Bayern, perché il PO non è un episodio a se stante, ma va incastonato nell’intera stagione di EL e per noi questo è l’anno della rinascita in Europa; un anno in cui personalmente mi sono finalmente divertito(dopo tanti anni) e di ciò ringrazio i ragazzi, il coach, la società.

    Poi, sportivamente, ci sta che oggi, avversari, che magari credevamo inferiori, ci siano superiori, perché ne hanno di più, anche e nonostante le assenze, bisogna accettarlo

    1. Scusa DiMe faccio copia incolla dell’articolo …”ma perdere questa serie sarà un fallimento. Senza “se” e senza “ma”. Fallimento.” Poi magari ho capito male io. Ma comunque basta…Alessandro ha la sua rispettabile opinione come tu la tua ed io la mia. Vinciamo martedì e tutto risolto.

      1. MP917 se leggi bene, la differenza è tra il fallimento DELLA STAGIONE e quello della SERIE:

        questa stagione europea non sarà un fallimento, quanto accaduto sino ad oggi non sarà cancellato, ma perdere questa serie sarebbe un fallimento. Senza “se” e senza “ma”. Fallimento.

  10. Mah … ok gli arbitri … ma quelli ci saranno sempre nel bene e nel male … ma se hai 13 punti di vantaggio … piuttosto speriamo che il passaggio a vuoto di Hines sia solo un incidente e che non abbia finito la benzina visto che ha giocato fino adesso anche per Tarcisio … e se Evans dopo un anno di inattività gioca più di Tarcisio … abbiamo un serio problema … anche in ottica LBA …

    1. Mi aspettavo una risposta diversa nessuno ti prende per il culo. Tu hai detto perdere questa serie sarebbe un fallimento. O sbaglio? Mi aspettavo che spiegassi e rispondessi al mio quesito dicendo perché sarebbe un fallimento se uscissimo( ovviamente non ne eri obbligato ma visto che mi hai risposto potevi farlo) Io ho usato un tono cortese dicendo che non ero d’accordo ed ho spiegato perché. Dicendo anche che rispettavo Comunque le opinioni altrui.Tu mi hai risposto in questo modo. Ok.

  11. Alle volte le partite si decidono sui dettagli. Delaney segna l’ultimo libero e Shieds non fa fallo e probabilmente vinciamo.
    Paradossalmente due errori fatti da chi ha giocato meglio, ma gli errori li fanno anche gli arbitri e non penso giusto addossare a loro una responsabilità.

    Hanno usato un metro di valutazione permissivo? dovevamo adeguarci , forse non siamo capaci, forse siamo più leggeri o più tecnici o forse più stanchi ma tirare fuori “i poteri forti” le lobby e la Merkel mi sembra un po’ ridicolo.

    E’ un assioma condiviso da tutti all’inizio della stagione che arrivare alle F8 da quarti è un successo. Poi si resetta ed è chiaro che se perdiamo Colonia è una delusione fortissima (dopo un 2-0 che ci ha illuso) non fallimento, ma stiamo incontrando la quinta che ha avuto le nostre stesse vittorie e non mi sembra che Efes e Barcellona stiano meglio.

    Non parliamo di budget e di di infortuni, perchè altrimenti spiegatemi lo Zenit ed un Real decimato che vince con i vecchietti, gli stessi che noi non volevano . …un pò di coerenza

    Qui l’unico fallimento e l’unica che ha avuto qualche favore è il Barcellona (andatevi a vedere il fallo non fischiato di Calathes su Pangos che ha deciso gara 3 e forse anche la serie).

    L’unica verità è che una squadra come il Bayern non la batti solo con Delenay e Shields per vincere servono Hines il Chaco e Datome + qualcosa d’altro raccattato nel roster. Se si presenteranno li battiamo altrimenti a casa.

    Peccato perchè la 127 è pronta (e’ arancione non rossa)

  12. Grande Iellini, la 127 arancione tienila pronta, comunque vada un giro della tangenziale se lo merita.
    Episodi inclusi quelli arbitrali ed energia.

    A questo livello e punto della stagione conta solo quello.
    Sul resto, parole in libertà…

  13. Si io ci ho giocato un po’ e penso realmente che la terna sia colpevole “solo” di errori di valutazione, il resto è folklore. Non credo però che sarebbe stato possibile un’adeguamento da parte Olimpia, la maggior parte degli interventi tedeschi sono stati di corpo dato che hanno atleti di stazza non hanno usato mani e braccia cosa che sarebbero probabilmente considerata fallosa e noi com’è noto siamo carenti Hines a parte., di stazza rispetto ai loro pariruolo. Ciò non toglie che un arbitraggio più attento e severo avrebbe sortito meno errori e un esito diverso.

      1. Però loro sono molto bravi nel tuffo e nella caduta simulata

  14. Condivido la chiosa finale di Alessandro perché la stagione europea è stata positiva e non verrà cancellata anzi sarà la base da cui ripartire l’anno prossimo però nell’eventualità che perdessimo gara 5 anche per me non è tabù dire che è stato un fallimento per tutti i motivi che Alessandro ha elencato nel suo pezzo.

  15. Orlandoilrosso ti faccio copia e incolla di un tuo commento precedente sempre in questo articolo: “Credo si debba chiarire un equivoco, i nostri sono scesi in campo per giocare a basket e si sono trovati davanti tutto un altro sport. Intendiamoci personalmente il gioco duro mi piace ma non si può tollerare un metro di arbitraggio che a noi fischia i sospiri e a loro permette le mazzate. Forse è stato proprio questo il tema del time out chiamato dal Trinca, avrà senz’altro detto ai suoi andate e menate non so se perché sapeva già cosa sarebbe successo o se per una intuizione. Fatto sta che il metro di giudizio arbitrale all’intervallo lungo è cambiato. ci sta anche che abbiano ricevuto visite in spogliatoio. Penso che Eurolega debba visionare i filmati ed intervenire per le prossime partite. Se non lo farà ci toccherà pensare che Milano deve essere punita per aver fatto parte degli 11 che hanno criticato la gestione Bartolo”.

    Ora per compiacere ai tuo amici ha rettificato con questo tuo commento che ti riporto: “Si io ci ho giocato un po’ e penso realmente che la terna sia colpevole “solo” di errori di valutazione, il resto è folklore. Non credo però che sarebbe stato possibile un’adeguamento da parte Olimpia, la maggior parte degli interventi tedeschi sono stati di corpo dato che hanno atleti di stazza non hanno usato mani e braccia cosa che sarebbero probabilmente considerata fallosa e noi com’è noto siamo carenti Hines a parte., di stazza rispetto ai loro pariruolo. Ciò non toglie che un arbitraggio più attento e severo avrebbe sortito meno errori e un esito diverso”

    Quindi prima di giudicare gli altri guardati te stesso e noterai la tua incoerenza.

    1. Ed è inutile che ti nascondi giustificandoti che stavi giocando perché il tuo primo commento era serio….

Comments are closed.

Next Post

Andrea Trinchieri: Che partita, che serie, che avversario! Ora sappiamo cosa aspettarci

Andrea Trinchieri commenta così il successo in gara-4 di Bayern vs Olimpia Milano: Se vinci con un alley-oop o sei pazzo o sei speciale
Andrea Trinchieri

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
La Visione del Guazz
La Visione del Guazz | Ora o si fa l’Italia o si muore… A martedì, sempre che io ci arrivi…

Un urlo garibaldino per la battaglia. Perché sarà una guerra. Guerra vera. Con mani addosso, botte da orbi e tensioni...

Chiudi