Zipser spegne l’urlo Olimpia: il Bayern fa 2-2 e si va a gara 5

Una battaglia clamorosa, in cui i biancorossi vanno anche a +13, ma i bavaresi non mollano e trovano il protagonista inatteso

Fa male, malissimo, ma bisogna resettare tutto e pensare solamente a martedì, perché c’è ancora una grande possibilità ed è in casa, seppur senza pubblico. L’Olimpia Milano comanda per quasi tutto il confronto, sale anche a +13, ma non riesce ad ‘ammazzare’ la partita ed il Bayern trova l’inatteso Zipser come eroe di serata (85-82). Il numero 16 bavarese trova triple e giocate incredibili, compresa quell’alzata per Lucic nei secondi finali, quando c’è anche l’instant replay a diventare protagonista per un discusso sfondamento di Shields. Ma è 2-2 ed è tutto da rifare. 

Bayern vs Olimpia Milano | La partita

Questa volta Milano parte bene con un super ispirato Delaney, ma la partita è subito un battaglia difensiva e molto spezzettata, dai contatti e falli (23 liberi nel primo quarto), con Seeley protagonista del sorpasso tedesco. I biancorossi rispondono con un paio di triple di Datome e provano un allungo (26-32 al 13’), con un parziale di 10-0, per poi raggiungere la prima doppia cifra di vantaggio. Un paio di giocate di LeDay, le penetrazioni di Shields e la schiacciata di Evans permettono all’attacco milanese di mandare in crisi la difesa avversaria e prendere il comando. 

C’è anche l’energia di Evans ad essere molto importante per l’AX, che parte bene anche in avvio di ripresa con ancora un Delaney clamoroso, salendo a +13 (44-57 al 24’). Il Bayern è una squadra vera però: Zipser trova alcune giocate di energia, Johnson torna a farsi sentire ed è -5, quando Shields trova il jolly sulla sirena del terzo periodo, per ridare inerzia ai biancorossi. Punter il nuovo +10, ma è ancora Zipser a riaprire tutto, con una clamorosa schiacciata per il 73-75 a 6’ dalla fine. Milano è un po’ in confusione, Reynolds sorpassa a -3’ , ma i tedeschi sbagliano le occasioni per dare una botta al match e si va alla volata. Delaney va prima al ferro per il +2, poi sbaglia e c’è ancora Zipser ad alzare per Lucic: 2+1 e 83-82 a -23”. Shields fa fallo in attacco all’instant replay, Lucic fa +3 ai liberi, Datome e Delaney non trovano il canestro ed è 2-2. Si deciderà tutto martedì al Forum: una notte per volare a Colonia.

Bayern vs Olimpia Milano | Il tabellino

BAYERN MONACO-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 85-82 (23-19, 40-50, 63-71)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

Martedì al Mediolanum Forum si deciderà la serie playoff contro il Bayern Monaco (ore 20.45), con la quinta e decisiva partita per andare alle Final Four di Colonia. Lunedì 10, sempre in casa, e contro la Vanoli Cremona, invece, si chiuderà la stagione regolare di Serie A. 

Bayern vs Olimpia Milano | Il mazzo continua a darlo Messina

Secondo match point per Olimpia Milano, che resta la favorita della serie. Il successo in gara-1, più che portare i tedeschi dentro la serie come detto da Trinchieri, ha confermato l’equilibrio di un confronto fatto sì di quattro successi biancorossi in cinque gare, ma anche di un quattro punto a punto (o quasi) e di due decise da un buzzer (Shields prima, LeDay poi).

Le parole di Ettore Messina

Ma, appunto, i biancorossi restano davanti, anche per una serie di indicazioni arrivate dal primo confronto in Germania, dove una prestazione complessivamente insufficiente ha comunque permesso di ritrovarsi in scia all’avversario nel concitato finale.

Come detto da Messina, «vogliamo costruire la nostra partita su coesione e capacità di aiutarci uno con l’altro», ovvero ripartire dalla difesa, l’arma prima per spezzare il ritmo del Bayern Monaco.

Trinchieri attuerà pressione sul portatore di palla ritardando l’ingresso nei giochi? La trappola è evitabile partendo dalla propria metà campo, controllando i rimbalzi il più possibile e aprendo ad una transizione offensiva che costringa l’avversario a rincorrere.

Ecco perché Zach LeDay e Kyle Hines ricopriranno come sempre un ruolo cruciale. Ecco perché servirà una prestazione maiuscola di Shavon Shields, chiamato alla gara che ne potrebbe consacrare definitivamente il talento anche a questi livelli.

Non dimenticando la necessità di un passo in avanti da Gigi Datome, l’uomo che può far deflagrare dall’arco le occasioni create in transizione, importanti saranno anche i primi minuti di gioco.

Fondamentale in cui Milano è mancata sempre in questa serie, fondamentale su cui il Bayern calcherà la mano con aggressività e fisicità, cercando di trovare nuove certezze dopo il successo di gara-3, agitando al tempo stesso il fantasma di gara-5 nelle menti Olimpia. 

E’ gara-4 amici, la testa sarà il primo aspetto.

25 thoughts on “Zipser spegne l’urlo Olimpia: il Bayern fa 2-2 e si va a gara 5

  1. Dovremo giocare come se fosse gara 5 senza un domani dando tutti il 100% è portare a casa la partita e di conseguenza la serie altrimenti la pressione e loro saranno liberi psicologicamente e non avranno nulla da perdere.

  2. Ora mente libera e si parte da zero.
    Sarà tutta questione di testa.

    Commenti sull’arbitro auto censurati.

  3. Con un arbitraggio così era impossibile vincere. Speriamo che a Milano ci mandino arbitri che siano tali.

  4. Come si fa a farsi schiantare da Zipser, la vedo grigia per gara 5.
    Poi appena pressiamo noi è fallo, se raddoppiano loro sul Chacho non è mai fallo.

  5. Buttata nel cesso !!!!

    Stasera senza centri e col peggior Hines degli ultimi 3 anni (è umano).

    Micov , Roll e Brooks inesistenti

    Messina riveda qualche suo convincimento: troppi uno Vs uno

    Vediamo se Zipser farà ancora Nowizky in gara 5

    Pronostico apertissimo e comunque Trinchieri si conferma un signor allenatore che spero venga presto a Milano

    1. @sc74 io non sonse scrivi cose giuste o no, dall’esterno magari alcune sono centrate, non riesco proprio a giudicare.
      Ma questo è un blog di tifosi e per me è incomprensibile che un tifoso invece di soffrire con la squadra scriva cose simili.
      Proprio incomprensibile… scusa se mi permetto.
      Comunque Trinchieri a Milano proprio no, grazie.

  6. E mo’, so ca22i!
    Lasciare li due match ball non è da grande squadra, anche se l’avversario è così tosto.
    La prossima sfida vede loro piu’ gasati per la rimonta e noi impauriti, perché sbagliare sarebbe un delitto.

    Io mi dichiaro contento anche se non andiamo a Colonia, perché il nostro obbiettivo erano i play off e lo abbiamo raggiunto, arrivando quarti per giunta.

    Sinceramente, in questo momento, dico che loro meritano piu di noi perché giocano questa serie senza due uomini importanti. Questo è uno svantaggio importante, a questo livello. Eppure sono ancora vivi.

    Non sto dicendo che siamo dei brocchi, che non abbiamo gli attributi, che Messina è scarso. Solo che forse ci manca qualcosa ancora per una final four.

    1. È vero che il nostro obiettivo erano le Final Four però sarebbe un peccato non cogliere l’occasione di andare alle Final Four perché noi siamo più forti e non è una valutazione di noi tifosi ma di tutti gli addetti ai lavori che ne sanno più di noi. È un occasione da cogliere al volo perché non possiamo sapere che cosa ci riserverà il futuro.

  7. Mi spiace ma con Micov Roll Datome Brooks e soprattutto il Chacho di questa serie la vedo dura. E, permettetemi, il
    Trinca e’ un signor allenatore. Speriamo che il ritorno a Milano dia nuovamente un po’ di gambe ai ragazzi. Mi ripeto e mi scuso ma io insisto sui rischi del l’anagrafe da iniziò stagione. Un caro saluto a tutti

    1. Perdonami ma Brooks è il cambio del cambio del cambio. Non si può pretendere molto, da lui, anche se in gara 3 non aveva sfigurato.

      Roll è fuori condizione per il recente infortunio. Micov da sempre patisce le gare “Fisiche”, non è questione di età.

      L’età, vista come esperienza, ha contribuito a portarci sino qua.

  8. Arbitri che sfigurerebbero in A2 ma pero’ abbiamo fatto troppi errori che di solito non facciamo: palle perse un po’ demenziali, 2+1 e falli su tiri da tre. medie alla fine non troppo alte ma neanche troppo basse. Dettagli che purtroppo non possiamo permetterci con questo Bayern ed al suo psicologo a cui va tutto il mio rispetto. Un esame di maturita’ ancora rimandato. L’unica consolazione oggi e’ che siamo in buona compagnia in gara 5 con altre 6 squadre. Che fosse equilibrata lo sapevamo, tutta la stagione lo e’ stata. Per ora il vincitore e’ lo spettacolo in questa pazza EL.

  9. Shields ha sbagliato a far fallo su Lucic, non lo puoi mai stoppare. Poi , per me , c’era fallo su lui di Sisko ma poi sfonda

    Ripeto,bisogna trovare più gioco.interno e difendere meglio su Baldwin e ritrovare Hines

    Gara 5 : impronosticabile

  10. @Tom Sawyer : nessun problema , non sei d’accordo, va benissimo. Non capisco però cosa abbia scritto di clamorosamente sbagliato. Anche Stefano ha fatto un un’analisi negativa, mi sembra…..

    1. Eh…avremmo avuto bisogno di Mike James…scherzi a parte, purtroppo quest’anno ci manca molto il gioco interno, troppo poco dai centri in attacco. E il Chacho e’ eccessivamente discontinuo. Nulla e’ ancora perduto. Animo ragazzi e grande fiducia per gara 5: ce la faremo, sono certo. Ricordate quel lontano -31 di Salonicco…forza Olimpia!

  11. Caro @Tom Sawyer, non so se le mie parole per quel che valgono suonino negative ma un po’ di delusione…Sicuramente la pressione ora sta addosso ai nostri. Vi chiedo se anche voi avete visto parecchi giocatori sulle ginocchia. Direi che la difesa sul perimetro e’ stata carente, forse per l’ansia di chiudersi meglio a rimbalzo. Mi sembra che i giochi si siano sviluppati poco e con tempi non sempre ad hoc. In una squadra non giovanissima se i cambi non girano si fa difficile. Pronto a coprirmi il capo di sale comunque

  12. concordo punto per punto con sc7 su questo ultimo commento ma non darei troppe colpe a nessuno dei nostri che sono stati tutti un po’ sotto la media a parte Delaney e Shields.
    Il problema credo sia l’energia che loro hanno in quantita’ maggiore. Noi possiamo mettere piu’ intelligenza e l’esperienza che oggi hanno fatto difetto. Io credo che Messina abbia l’intelligenza di caricare la squadra e di non far sentire a nessuno il peso della occasione mancata. Sono sempre dell’idea che possiamo vincere se siamo superiori a loro nella determinazione.

  13. leggo ora che Messina nel suo commento ha proprio confermato i due problemi: palle perse e falli sui tiratori. Giuro che non mi ha telefonato prima della conferenza stampa.

  14. Nonostante i fattori negativi sopra elencati l’Olimpia ha guidato con autorità l’incontro perdendolo negli ultimi due minuti causa quelli che vengono definiti “episodi”. Partitona di MD, solo che quando è in serata, in attacco, tende a congelare la palla e a vedere poco i compagni. Ancora una volta scarso apporto dai lunghi: poco coinvolti e poco pericolosi, così la difesa del Bayern è rimasta sempre aperta a pressare il gioco perimetrale. Confidiamo in un riscatto del Chacho, stasera troppo confuso, in un ulteriore progresso di Gigione e in una scossa di Kyle. Veder esultare sua scarsità Jalen Reynolds dà molto fastidio.

  15. Certamente siamo tutti un pò delusi per il risultato ma io resto fiducioso per la prossima partita. Oltre a ciò che ha detto Messina su tiri liberi e falli concedendo il libero supplementare credo che in questa serie anche l’attacco sia abbastanza legnoso, con tiri al limite dei 24 secondi spesso forzati. Non ne farei una colpa specifica a nessuno, il Bayern difende molto, ma molto bene ed è asfissiante, liberarsi per un tiro comodo non è facile e magari ci si mettono anche gli arbitri. Andiamo alla quinta partita come per altre quattro squadre ed a parte il CSKA tutti possono ancora concorrere per le Final4 oppure uscire, questi sono i play-off, quindi animo, stiamo vicini alla squadra, facciamo quadrato e perchè la squadra ha già regalato soddisfazioni in questa stagione e sono certo ne regalerà ancora prima della fine.

  16. Siamo riusciti a riaprire una partita che era già vinta in virtù dei nostri giocatori più esperti a questi livelli e che in questo caso avrebbero dovuto far valere. Invece andiamo a gsra-5 con la pressione tutta sulle nostre spalle e loro liberi mentalmente e psicologicamente e gasati da una rimonta strepitosa. L’unica cosa positiva è che il fattore campo (per quel che conta) è sempre stato rispettato e speriamo sia così anche martedì. Onore a Trinchieri un signor allenatore che ha compiuto un miracolo comunque vada a finire.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Ettore Messina: Troppi palloni persi e tiri liberi concessi

Le parole del coach biancorosso, dopo la sconfitta in volata in gara 4 dei playoff

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ettore Messina
Ettore Messina: Teniamo la prua nella giusta direzione

Olimpia Milano che chiude avanti il primo tempo 40-50 all’Audi Dome, 31-17 il parziale del secondo quarto

Chiudi