Un semplice giudizio del roster dei #meninred | Riccardo Moraschini

Torna “un semplice giudizio del roster” dei #meninred. Parliamo di Olimpia Milano Roster. Continuiamo con Riccardo Moraschini

Torna il nostro consueto appuntamento estivo con “un semplice giudizio del roster” dei #meninred. Parliamo di Olimpia Milano Roster, ma singolarmente, un giocatore al giorno. Dopo Sergio Rodriguez, Shelvin Mack, Andrea Cinciarini, Amedeo Della Valle e Nemanja Nedovic proseguiamo nel reparto guardie con il nuovo arrivo: Riccardo Moraschini.

Olimpia Milano Roster, cosa può dare Riccardo Moraschini

– Giocatore che ama e ricerca la responsabilità, l’essere al centro di qualcosa, il sentire fiducia. Caratteristiche che negli ultimi anni, a Milano, hanno avuto in pochi: Keith Langford, Alessandro Gentile, Mike James e…?

– 194 centimetri per 92 chili: se rispolvera la filosofia difensiva assorbita negli anni con Maurizio Buscaglia può avere fisicità da EuroLeague;

– Giocatore eclettico, può ricoprire tre ruoli e avere, più di altri, gli stimoli per giocare (e tanto) in Italia ricercando, con lo Scudetto, un ulteriore e decisivo salto di qualità.

Olimpia Milano Roster, criticità

– Carriera altalenante, spentasi a Trento e rilanciatasi a Brindisi più che in A2 a Mantova. Ha ammesso di aver sofferto ruoli subalterni, ma a Milano avrà un ruolo subalterno;

– Della Valle può essere uno specialista al tiro, Cinciarini un elemento trascinante con la “rumba” di Pianigianesca memoria, Moraschini non è un tiratore e non ha esperienza ad alti livelli. Il rischio è un “Fontecchio 2” perchè a certi livelli serve un talento anche parziale, ma ben definito;

– A Brindisi Riccardo Moraschini è esploso palla in mano, nel ruolo di play. Parte con davanti, nel ruolo, Mack, Chacho e Cinciarini. Non il massimo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
GAE
GAE
1 anno fa

Se andiamo ad analizzare bene il roster è proprio negli italiani il nostro tallone d’achille perché non abbiamo un vero fuoriclasse ma buoni giocatori e per vincere in Italia non penso che bastino mentre in Europa è impossibile..ovviamente spero di essere smentito dal campo sarei il primo tifoso a fare il mea culpa e sarei felicissimo perché vorrebbe dire che abbiamo vinto

Anonymous
Anonymous
1 anno fa

Moraschini potrebbe essere il “giovane” che da noi cresce e ci sorprende. Vero, non ha un gran tiro, ma è molto dinamico e capace di attaccare il ferro con un certo atletismo, creando spazi. Caratteristica che in una squadra di Messina, come la immaginiamo noi tifosi e suoi ammiratori, potrebbe servire moltissimo al gioco senza palla, che probabilmente sarà il campo dove si giocheranno i successi o le delusioni di quest’annata dell’Olimpia. Ha fisico e stazza per difendere bene, credo anche che sia ambizioso e intelligente, almeno così lo ricordo avendolo visto nelle giovanili di Bologna, nelle quali era un… Leggi il resto »

Luca Mascoli (@3CorsaroNero)
Luca Mascoli (@3CorsaroNero)
1 anno fa

Penso che usato nel modo giusto dallo Staff,potrà essere importantissimo in italia e prezioso jolly in Eurolega.
Dovrà guadagnarsi i minuti e la fiducia di #CartaBianca ma sono fiducioso!!!

Next Post

Un semplice giudizio sul roster dei #meninred | Vlado Micov

Proseguiamo il nostro viaggio all'interno del roster della nuova Olimpia Milano di Ettore Messina, oggi tocca al confermato giocatore serbo.
Vlado Micov

Subscribe US Now

3
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: