Barcellona vs Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Le pagelle di ROM dopo Barcellona vs Olimpia Milano: Tarczewski è sempre più impressionante, Brooks fa comprendere il peso della sua assenza

Della Valle 6 – Più lucido delle ultime uscite, paga qualche fallo di troppo, anche se l’ultimo è quanto meno eccessivo. Quanto meno.

Micov 5.5 – Gara da 10 punti e 4 assist che può capitalizzare con la tripla del controsorpasso. Quel -12 di plus/minus racconta la sofferenza difensiva. Eccessiva.

Gudaitis 5 – Un’altra serata da dimenticare. Un’altra serata dove non gli si può concedere l’alibi della condizione approssimativa: qui c’è bisogno di combattere, sempre, con tutte le forze che si hanno. Anche quando non ci sono.

Roll 5 – Una squadra che lotta. Lui no. Giocatore saggio, di letture, esperienza, positivo. Bene, è ora di dimostrarlo. Per 40′.

Rodriguez 7 – 14 punti e 5 assist al Palau, con anche la volontà di difendere. Certo, nel finale commette un errore sul taglio di Davies, ma il leader c’è, e si sente.

Tarczewski 8 – Giocatore totalmente esploso nelle ultime settimane. 13 punti e 9 rimbalzi di grande sostanza in 30’ in campo, Eccezionale. 

Nedovic 7 – Volontà, aggressività, gambe che tengono sempre di più, difesa. 12 punti, 3 rimbalzi, 2 assist, 2 palle rubate. Nemanja c’è.

Crawford 6 – Quattro triple sputate dal ferro, grande applicazione.

Burns ne

Sykes sv – 3’ per capire che non c’è spazio per lui, questa volta.

Brooks 7 – Gestito da Messina, firma il parziale del primo quarto, si sente su Mirotic nel finale. Il peso della sua assenza emerge in gare come quella di oggi.

Scola 6 – Nel primo quarto non pare poter stare in campo, ma tra terzo e quarto si fa sentire con quello che può: 7 punti in fila.

Coach Messina 6.5 – Questa volta la scelta di Micov sul miglior marcatore avversario sugli esterni, Delaney, non funziona nel finale. Gara orgogliosa, Milano c’è quando non ha nulla da perdere. E non è il massimo, perchè in Italia c’è molto da perdere.

7 thoughts on “Barcellona vs Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Mi sembra un po’ ingeneroso il voto a Gudaitis. Giusto Micov, giocatore in crisi da un po’. Tripla sbagliata sanguinosa. Avrei usato un po’ più Scola solo 11 minuti (e 10 punti). Sykes in EL non c’entra va usato in LBA per far riposare Rodriguez e stop.
    Nulla è perso dobbiamo andare a Vincere a Valencia. Tutto qui

  2. Non se dobbiamo vincere a Valencia (ovvio che aiuterebbe 😜), credo che più semplicemente dobbiamo entrare sempre in campo per giocarcela, perché c’è la possiamo sempre giocare. A parte Efes che però è passati e forse Real.
    Questo è il bello di quest’anno: giocarsela.

  3. Non sono d’accordo sul giudizio circa Sykes che non è uomo da Eurolega, è veloce e ha buona mobilità laterale, il palleggio è migliorabile e la visione di gioco non è quella dei grandi registi, ma il suo lo fa. Semplicemente non ha il fisico per difendere su Delaney ma contro play alla James secondo me può fare partita, Giusto non dargli spazio oggi ma vorrei ridiscuterne a fine stagione.Per il resto Maggi mi è sembrato troppo severo con Gudaitis e Roll ma in linea di massima concordo con i giudizi espressi

  4. Mi sono riguardato gli ultimi 3 minuti e ad onore del vero Micov ha fatto due buone difese e in mezzo messo il canestro del – 1 e alzato la palla per la difficilissima schiacciata di Tarci.
    A volte credo che con il professore siamo troppo esigenti, resta un punto fermo fondamentale.

  5. Da fan di Gudaitis concordo pienamente sul voto. Mi spiace ma lui può essere dominante, questa cosa che stiamo vedendo quest’anno mi mette malinconia.

  6. Crescita di Kaleb evidente, così come si vedono progressi in Nedovic (son tornate le gambe, vedi schiacciata dopo rubata), presente il Chacho e fondamentale Brooks in tutti gli aspetti del gioco. Non mi è piaciuto Roll, mentre Micov-a parer mio- non è in periodo buono di forma. Peccato per quei tiri, ma Crawford si sta inserendo bene.
    Capitolo Sykes: peggio la toppa del buco? Questo ragazzo sembra totalmente inadeguato al livello Eurolega, la sua carriera partla chiaro… poi in LB A ci può stare… Ettore voleva Aaron Jackson, straveterano poi finito a Tel-Aviv. Da lì a prendere un esordiente per questi livelli il passo è lungo… Dall’altra parte c’era Delaney, altri mettono in campo i vari Larkin, Wilbekin, James, etc. In quel ruolo serve un califfo. Stop.

  7. Mi commuovo a leggere chi cerca di trovare sempre un aspetto positivo nelle continue sconfitte..che poi sono gli stessi che facevano il contrario con Pianigiani 😂😂😂😂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

L'Olimpia post Barcellona | Grande prestazione, ma gli attributi servono sempre

Tre punti di analisi dopo il ko di Olimpia Milano a Barcellona: E' davvero colpa di Micov su Delaney? Maggiore rispetto per EuroLeague, ma servono attributi
Olimpia

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ettore Messina: Orgoglioso dello sforzo. La differenza? Delaney

Le parole del coach biancorosso in sala stampa, dopo la sconfitta in volata sul campo del Barcellona

Chiudi