Olimpia, ecco il secondo acquisto: è ufficiale Devon Hall

Nuovo annuncio per la squadra biancorossa: biennale per l’americano, proveniente dal Bamberg

Un weekend con doppio colpo per l’Olimpia Milano. Dopo l’annuncio di Davide Alviti, questa domenica è il momento del secondo acquisto del mercato 2021: Devon Hall. Era già fatta da qualche giorno, come riportato da ROM, ed ora è arrivato anche il timbro della società, in attesa dei risultati delle trattative per il rinnovo di Kevin Punter e quella sui big, da Nicolò Melli a Kostas Mitoglu.

Devon Hall all’Olimpia Milano | La carriera

Il neo acquisto biancorosso è cresciuto a Virginia Beach, ha frequentato la Cape Henry Collegiate High School e successivamente ha trascorso quattro anni a Virginia University dove è esploso nell’ultimo anno quando ha segnato 11.9 punti per gara con 4.3 rimbalzi e il 44.3% da tre per una squadra collocata al numero 1 del ranking nazionale. Il 14 gennaio 2018 ha segnato 25 punti, record carriera, contro North Carolina State. Nel 2018, è stato incluso nel secondo quintetto All-ACC. Dopo aver segnato 17.3 punti di media al Portsmouth Invitational, è stato selezionato al numero 53 dei draft NBA dagli Oklahoma City Thunder.

La sua stagione da rookie l’ha trascorsa in Australia ai Cairns Taipans. Nella stagione 2019/20 ha giocato a Oklahoma City con un two-way contract che ha incluso due esperienze agli Oklahoma City Blue. Nel 2020/21 ha giocato a Bamberg. Nella BCL ha segnato 12.4 punti per gara, in Germania ha segnato 14.1 punti per partita con il 39.9% da tre oltre a 3.9 assist e 3.8 rimbalzi di media. Devon Hall ha anche giocato nella Nazionale Americana le qualificazioni mondiali nell’inverno del 2020.

Devon Hall all’Olimpia Milano | Le prime parole

Le prime parole di Hall da giocatore dell’AX Armani Exchange Milano: “Sono super entusiasta di far parte di un club con la storia dell’Olimpia. Avrò la grande opportunità di confrontarmi al livello europeo più alto possibile e al tempo stesso di migliorare come giocatore grazie ad uno staff tecnico di grande esperienza”.

Christos Stavropoulos spiega come si è arrivati all’acquisto: “Abbiamo puntato su Hall perché è un ragazzo in crescita, con il profilo atletico, tecnico e umano che cercavamo – dice il general manager dell’Olimpia – Siamo convinti che abbia le qualità per far parte del nostro progetto”.

34 thoughts on “Olimpia, ecco il secondo acquisto: è ufficiale Devon Hall

  1. Accogliamo con fiducia Hall, sperando che sappia scrivere delle belle pagine nel capitolo della stagione 2021-22

  2. Sconosciuto anche lui, chissà se è mela o pera 😉. Io scommetto che sarà una grossa sorpresa e che eventualmente non farà rimpiangere Punter del quale ha certamente una dimensione in più sia in difesa che in attacco attaccando il ferro.
    Svenarci per Punter e poi dover fare i conti con i prossimi acquisti ? Anche no.
    Tra l’altro, visto come è andata quest’anno (perso il campionato per manifesta stanchezza) dovremo avere una squadra molto più lunga e qualitativa nei giocatori italiani.

  3. Alternativo a Punter come stile di gioco chiude definitivamentebla possibilità di rincorrere Tonut che ha un gioco simile. Spero KP resti e che.non ci si sveni per investire in ala forte e Pivot dove sono le nostre debolezze. Leday va bene ma è solo Datome effettivamente gioca meglio da ala piccola e a fare a sportellate in area ci va ma ne esce ammaccato con i fisici che vi circolano.

  4. Hall potrebbe essere alternativo a Roll anche se tatticamente diversi. Se parte KP confido che arrivi un 2 di livello internazionale, Tonut pare resti a Venezia

  5. @orlandoilrosso perchè 2 così da alternare dei quali 1 italiano non servono ? L’esperienza fatta quest’anno non è servita a nulla ?

    1. Ti ha risposto holden noi semmai abbiamo bisogno di 7n costruttore di gioco. Tonut e troppo sopravvalutato. 500 mila euro solo di NO sono troppi per uno che non sai se reggerebbe in EL Per Jiggins si sarebbero potute pagare per Tonut no

    2. @Julius a quanto pare la lezione di quest’anno in LBA non è servita a nulla perché si continua a prendere giocatori stranieri incuranti di quelli italiani che senza i quali in Italia non si andrà molto lontani..

  6. Se è vero (ma io non lo credo) che Melli è un possibilità, il nostro mercato si sboccherà solo ai primi di agosto. Quindi tardi.
    Non sono in grado di dare consigli, ovviamente ma un 4 forte, possibilmente italiano, ci vorrebbe, ma non saprei proprio dove trovarlo. Punter diamolo per perso: a questo punto, forse, l’ipotesi Tonut potrebbe tornare utile, anche se costosa, se non altro per il fatto che è italiano. Lasciato Tarczewsky, ci serve un lungagnone forte, da EL. E un buon play italiano per la lba (immagino che il Cincia possa tornare a Pesaro). E un valido sostituto di Micov.
    Insomma: troppi soldini da spendere.
    Difficile rinforzare questo gruppo, senza contare che sostituire cinque-sei giocatori significa una mezza rifondazione.

  7. @ DANIELE si dovrebbe sapere che per gli stranieri c’è un tetto e se non metti degli italiani che poi giocheranno almeno in Lega A nel roster 90 e rotti partite non le reggeremo. Bohh, alcune persone sembrano proprio non capire.

    1. Questo è di fatto lo spot di Roll. Qual è il suo equivalente sul mercato degli italiani che puoi schierare serenamente in EL 15 minuti a partita e che può darti solidità nelle due fasi? E quanto costa? Domande serie eh, non sto dicendo che non ci sono, mi interessa sapere chi individueresti tu

    2. @Julius non noti che qualcuno continua a non capire che per competere in Italia bisogna avere degli italiani che siano in grado perlomeno di giocare in LBA indipendentemente dal ruolo perché questo può essere compensato dalla rotazioni degli stranieri nel campionato nazionale?

      1. Tu sei quello che chiama “codardi” gli altri e poi non ha neanche il coraggio di rispondere direttamente a un commento…

      2. A parte che ho chiamato codardo solo un tuo amico e non ad altri e già qui hai sparato una delle tue tante cazzate, il codardo era riferito ad un particolare che a quanto pare tu non sei stato neanche in grado di riconoscere ma la cosa non mi stupisce. Dai che magari prima o poi ci arrivi…

  8. Piuttosto, dopo la riconferma di Punter, Bortolani in aggiunta a Moraschini che è solo un po meno veloce del veneziano .tra i piccoli ci serve un playmaker. Spissu? Candi?

  9. Quoto @Orlandoilrosso

    Ok Bortolami e un play italiano e con gli italiani saremo apposto

    Ci vuole un 5 forte , se non 2 (Con Biligha da usare solo in lba) ed un 4/5 , specie se non viene Melli

    Io dico che, purtroppo, Punter non resterà quindi terrei Roll

  10. @ Mr. Tate Si, certo, non sono così permaloso 😀. Diciamo che ci sarebbe Tonut ma non lo vedo alternativo a Hall (che seguo dall’anno scorso e sono contentissimo sia arrivato), Parlo degli italiani in generale che continuiamo a sottovalutare ma sia Venezia che Bologna (che ci avrebbe fatto un mazzo così) tengono in alta considerazione. Se non metteremo a roster degli italiani di valore l’anno prossimo ci ritroveremo nelle medesime condizioni di quest’anno. Soprattutto per noi, che si spera che anche l’anno prossimo supereremo le 90 partite, gli italiani valgono oro e non capisco come questa cosa non sia stata ancora assimilata.

  11. @ Mr. Tate guarda ti avevo risposto senza avere letto il tuo sgradevole commento, se lo avessi letto non lo avrei fatto. Dovevo sapere che la pasta e la stessa di quella del tuo compare. Quando chiamo codardo qualcuno non mi riferisco a risposte non date (a volte la domenica esco), ma semplicemente agli insulti (tra l’altro volgarissimi) fatti da dietro una tastiera. Non è mia abitudine insultare qualcuno, soprattutto parlando di cose che dovrebbero divertirci (come il basket) ma stai sicuro che quando accade lo faccio direttamente guardando negli occhi il mio interlocutore. Eventualmente ti inviterei a fare altrettanto.

  12. @ Mr. Tate vedo che non ti riferivi a me, chiedo venia, come non detto. 😉

    1. Tranquillo @Julius non era riferito a te il messaggio sgradevole di Mr Tate ma a me però io ho le spalle larghe.

  13. Ok per Moraschini, sperando superi gli acciacchi fisici. Ok per Datom.e, per cui vale lo stesso discorso. Ma gli altri italiani quali sarebbero? Il Cincia è in partenza. Ne serve uno nel suo ruolo. Alviti non credo sia il sostituto naturale di Brooks ma forse si. Moretti credo sia in uscita. Dunque ci servirebbe una guardia con un po’ di punti nelle mani per la lba. Insomma: per ora il quadro è decisamente parziale.

  14. Lo dico questo portare in gazzarra qualsiasi situazione per dimostrare che è tutta colpa del solito noto è diventata stomachevole. E dirò di più penso che sia frutto di un’unica mente che si inventa periodicamente personaggi di contorno con i quali interloquire per sentirsi meno solo. .Basta questo è stato un anno super ben gestito, organizzato e diretto con dei risultati importanti. Questa è la realtà oggettiva. Errori certo ma non si può sottolineare solo.quelli e chi ha esperienza di gestione risorse umane e organizzazioni di squadra sa benissimo quali sono gli.ostacolo e non si può fare un percorso netto. È inumano. Criticare per costruire va benissimo ma se l’intento è distruggere criticare diventano porcheria.

    1. Tu sei un malato da internare alla tua età. Sei ossessionato e fissato dalla tua morbosità verso Messina che ormai il tuo cervello si è liquefatto con l’unico risultato che ti stai ricoprendo di ridicolo. Sono due anni che scrivi sempre le stesse cazzate. Vergognati perché alla tua età dovresti insegnare l’educazione ai più giovani e invece a quanto pare non sai neanche cosa significa rispettare il prossimo. Cafone!

  15. @orlandoilrosso tu comunque sei sempre nel mezzo 😁 😁 😁. Saprai che quando si parlava di codardi era riferito a te… Sei tu il leone da tastiera…. Mi chiedo come Mr. Tate ti si accompagni.

  16. Gaetano nelle due versioni codardo e chi tace e sopporta per me il malato sei tu che arrivi a sdoppiartin per darti ragione poi delle tue opinioni il mio interesse è 0 . Smetti di seminare cazzate su Messina e la squadra e vedrai che potrai fare tutte le critiche che vuoi solo sui costruttivo

    1. Veramente sono preoccupato per te perché sei ossessionato da me, hai bisogno di un bravo psichiatra. Che tu mi creda o no Io non ho mai usato due nickname contemporaneamente ma se per le tue esigenze psichiche lo vuoi credere fai pure chi sono io per impedirtelo visto che dei un disco rotto fa due anni. L’unica cosa che non ho ancora capito è se sei più ossessionato da me o dalla tua venerazione a Messina. Oltretutto sei pure ipocrita perchè scrivi che per te le mie opinioni valgono zero peto stai sempre a rispondere. E non hai ancora capito che tu non potrai mai cambiare il modo di pensare quindi rassegnati.

  17. Bella presa. Rapido attacca il ferro e ha tiro da fuori difende e ha visione di gioco, quindi rimbalzi e assist. Tonut può restare a Venezia che ha chiesto un BO troppo elevato. Ottimo lavoro di scauting
    Altra notizia che mi fa felice è che il mio capitano resta in Olimpia. E Tarczewski firma per l’Asvel e non ci costa nulla o quasi di buonuscita.

Comments are closed.

Next Post

Dinos Mitoglou impressiona con la Serbia e poi comunica: vado in Olimpia Milano

Konstantinos Mitoglou sarà un giocatore di Olimpia Milano. L'ala ha comunicato la sua decisione al Panathinaikos dopo la gara con la Serbia
Kostas Mitoglou to10gr

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia, cosa resta della stagione 2020/21: Vlado Micov

La stagione 2020/21 del 'Professore' tra statistiche e giudizio, con uno sguardo al contratto e al mercato

Chiudi