Messina: Una vittoria che regala fiducia, con una difesa solida

Le parole del coach biancorosso, dopo l’impresa all’esordio in Eurolega contro il Cska Mosca

Così Ettore Messina ha commentato il successo biancorosso sul Cska, nell’esordio in Eurolega: “Una vittoria molto importante per iniziare la stagione, contro una delle favorite e regala fiducia. Abbiamo iniziato la partita un po’ timidi, poi abbiamo messo a posto la difesa e mosso meglio la palla in attacco. Abbiamo subito 29 punti nel primo quarto e 29 in tutto il secondo tempo, credo questo sia la prova di una difesa solida, penso che Ricci ci ha dato un’incredibile addizione di energia in un momento chiave della partita. Congratulazioni ai miei, ma ne mancano altre 33. È molto lunga“.

L’infortunio del lungo avversario e il pubblico: “Voglio fare i migliori auguri a Nikola Milutinov, non è mai bello vedere un giocatore che si infortuna, poi voglio dire che è stato bello giocare in casa con il pubblico, dentro la partita. Le giocate di energie della squadra hanno fatto sentire il calore“.

La prova di Davon Hall: “Ha avuto più la palla in mano nel primo tempo, poi l’ha avuta meno nel secondo, perché l’aveva Shavon. Loro hanno due grandi difensori come Clyburn e Hackett, si alternavano ed i ragazzi si sono fatti trovare pronti. Davon era alla sua prima gara in Eurolega, l’ha superata bene, dandoci grande fiducia per il futuro“.

La chiave tattica: “Abbiamo deciso di difendere sul tiro da 3 punti, abbiamo cercato di creare, per quanto era possibile, meno separazione, usando di più i cambi e accettando di giocare uno contro uno. Melli e Ricci hanno resistito molto bene sotto canestro e hanno dato fiducia anche agli esterni”.

Le prove di Hines e Rodriguez: “Kyle e Chacho sono l’anima di questa squadra, si sono fatti trovare pronti. Sono stati l’anima della rimonta, dopo un inizio titubante, ci hanno dato le giocate per pensare di poter vincere”.

Debuttanti in Eurolega come l’anno scorso? “Sicuramente ci sono delle analogie. Hanno le qualità per giocare in Eurolega, seppur diverse, dai giocatori dell’anno scorso. E spero di aggiungere Troy Daniels, un tiratore molto importante. Il raggio di tiro che può ulteriormente dare una spinta in attacco. Poi i giocatori li prendi, a volte li azzecchi ed altri li sbagli. Ma ci sono giocatori che sono già qui ad aiutare l’inserimento e questo è importante. Ora però non è che tutto è diventato perfetto. Abbiamo dei bei margini di miglioramento, speriamo di riuscire a continuare a crescere“.

7 thoughts on “Messina: Una vittoria che regala fiducia, con una difesa solida

  1. È solo un ottimo inizio ma come si dice ” se il buongiorno si vede dal mattino…

  2. Bellissima serata e grande vittoria.
    Io inizio già a prendermi questa come soddisfazione.

    Shields quando aspetta la partita gioca da dominatore.
    Chacho e Hines, mai scommetterci contro. Sono le fondamenta tecniche ed emotive della squadra.
    Melli mvp x me.
    Ricci è esattamente quello che una seconda linea deve fare. Non sarà sempre così, ma lo sarà abbastanza da portare un contributo vero alla stagione.

    Delaney e in minore misura Datome, ancora indietro. Ma che non siano tutti in forma ora può non essere male se si riesce a ovviare

    Grant in ripresa
    Tarci e Hall confermano di esserci. Hall promette anche bene.

    Mito fatica ancora nelle letture offensive, limite già mostrato finale qui. Ma ha tempo di crescere e quando arriverà ci darà una reale dimensione interna che ci renderà più completi.

    Dispiace x milutinov invece che arriva da una stagione difficile. Che si riprenda in fretta.

    Complessivamente prova difensiva ottima e questo significa poter giocare in transizione e a questo livello attaccare così rispetto a farlo a difesa schierata cambia come tra il giorno e la notte.

    Aspettiamo altre conferme prima di dire che i pezzi stanno tutti al posto giusto e aspettiamo i ritardatari.
    Intanto l’inizio ci piace e ci tranquillizza.l, che partire all’inseguimento è sempre una difficoltà in più.

  3. Eh ragazzi, partire da dove si era finito mi sembra un buon segnale.
    Ed è l’ora di smettere di definire queste partite una impresa. Siamo in EL per giocarcela e le qualità caratteriali ce le abbiamo, più dell’anno scorso.

    Ps A me manca solo il prof, anche solo minuti suoi… mi manca un sacco!

  4. Non ho visto la partita, per cui vi chiedo se a vostro parere sia stata “un’impresa” nel senso di una partita eccezionale vinta contro un grande avversario ancora non al top e che perde presto uno dei suoi pilastri (nonché grattacapo per noi) o se viceversa e’ la conferma che la squadra ha tutti i valori tecnici tattici e fisici per stare se non al terzo posto dell’anno scorso comunque nelle zone alte. Lo chiedo senza malizia, solo perché non ho visto la partita.

    1. un impresa direi di no. avversario in rodaggio (come noi) si. Milutinov un brutto colpo per loro, assolutamente.

      I valori per me ci sono, soprattutto quelli di gruppo e di testa, che ha fatto la differenza tra il nostro e il loro cantiere aperto.
      La fisicità x ora è la nota più certa, per il resto si intravede del buono se non di più, ma ci sono pezzi da attendere (delaney-datome), altri da inserire ancora a pieno (grant-mito).

      La stagione è lunga e l vera prova del nove sarà a regime, quando le squadre iniziano a conoscersi tutte e le forme salgono. La capacità di uscire dalle zone di comfort per trovare costantemente soluzioni sarà la chiave e lo step successivo su cui misurare alcuni nuovi innesti.

    2. secondo me se si trova la giusta amalgama tra campioni e seconde linee ci sara’ da divertirsi anke quest’anno. squadra meno talentuosa ma forse piu efficace piu messiniana ma siamo solo all’inizio

  5. Bella partita tra due squadre che stanno ancora cercando i migliori equilibri, due punti importanti. Milano superiore come coraggio, unità d’intenti ed spirito d’abnegazione (insomma il vecchio sputare sangue petersoniano), la mia sensazione è che Mosca sia globalmente superiore tecnicamente dal punto di vista dei singoli, ma proprio questo sia anche un pò il suo tallone d’achille al momento per gli eccessivi personalismi. Secondo me soffriremo un pò sotto canestro perchè non sempre si potrà giocare con questa intensità difensiva, ma potendo giocare l’arma tattica di Ricci si può sopperire. Io voglio bene a Datome, ma oggi in eurolega il suo minutaggio è questo 5’/10′, Hall potrà rappresentare un buon investimento anche per le prossime stagioni ma deve sistemare il tiro.

Comments are closed.

Next Post

Dimitris Itoudis: Non abbiamo saputo controbattere alla fisicità di Milano

Dimitris Itoudis ha commentato così in sala stampa il ko con Olimpia Milano: «Faccio i complimenti a Milano per la prima vittoria
Dimitris Itoudis

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: