Olimpia, che impresa: Delaney va ko, ma è trionfo sul Real

I biancorossi perdono l’americano per infortunio, vanno sotto di 14, ma nella ripresa cambia tutto ed è grande impresa

Era l’8 gennaio 2009 quando l’Olimpia Milano, con 23 punti di Mordente, riuscì a superare il Real Madrid. Da allora una striscia infinita di 14 sconfitte, fino a questa sera. Sembrava l’ennesimo ko, con un primo tempo molto difficile, finendo anche a -14 e, soprattutto, con l’infortunio alla caviglia sinistra a Delaney (non è più rientrato, ma pare un problema serio). Ma è una notte speciale: il Chacho suona la carica, la difesa non permette più agli spagnoli di trovare il proprio gioco e recupera tantissimi palloni. Shields si erge protagonista in attacco, arrivano anche le percentuali dall’arco ed è vittoria.

LA GIOIA E LA PREOCCUPAZIONE DI ETTORE MESSINA

Olimpia Milano vs Real | La partita

L’inizio è il peggiore possibile per la squadra biancorossa: Abalde punisce con continuità dall’arco e, soprattutto, arriva l’infortunio di Delaney, togliendo un altro elemento a Messina, già privo di Punter e Micov. Lo shock è evidente ed il Real ne approfitta per dare un primo colpo alla partita, quando anche Thompkins e Llull si mettono a martellare da 3 (10-22 all’11). Alcune giocate del duo Rodriguez-Tarczewski riavvicinano i biancorossi fino al -6, però non entrano i tiri da fuori e gli spagnoli riallungano. È anche -14, poi il Chacho trova (finalmente) la prima tripla sulla sirena dell’intervallo.

LE PAGELLE DI UNA NOTTE MAGICA

L’Olimpia entra in campo con un’altra pelle, soprattutto in difesa: subito un 7-0, con numerosi recuperi, per riaprire il match (38-42 al 23’). Il momento positivo biancorosso prosegue, costringendo gli avversari a trovare punti quasi solo dalla lunetta, poi c’è un doppio colpo da lontano del playmaker spagnolo ed è sorpasso (50-49 al 28’). Anche i 700 spettatori del Forum si fanno sentire e la coppia Shields-Datome fa volare l’AX al +9, nella prima parte dell’ultimo periodo. Un paio di distrazioni sui due lati del campo costano un 8-0 iberico per un finale in volata: ancora l’ex Baskonia, poi Moraschini dall’angolo sull’assist del Chacho ed è trionfo biancorosso. Il Real è (finalmente) ko.

Olimpia Milano vs Real | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-REAL MADRID 78-70 (10-19, 31-42, 54-55)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

I biancorossi torneranno sul parquet domenica pomeriggio (ore 17.30) contro la Virtus Roma in campionato, mentre in Eurolega la prossima sfida è la trasferta di giovedì prossimo (ore 19 italiane) sul campo dello Zenit San Pietroburgo. Sempre che la squadra russa recuperi dei giocatori contagiati dal Covid-19, visto che questa settimana non ha giocato le due gare per la mancanza del numero minimo di otto elementi a disposizione.

14 thoughts on “Olimpia, che impresa: Delaney va ko, ma è trionfo sul Real

  1. Vinta con una difesa super e il cuore dei ragazzi in campo e fuori siamo bassi, siamo vecchi e siamo tosti un saluto speciale ai gufi&co.

  2. Prima mi complimento con le scarse Alba Berlino che vince col CSKA a Mosca e Bayern Monaco che espugna pure Istanbul, la seconda fascia EuroLega è scarsa proprio……
    Quando mi riprendo vi racconto anche dell’Olimpia, che stasera mi ha ricordato tempi passati ma gloriosi, quelli di D’Antoni e Meneghin, Premier e McAdoo.

  3. Sommerso dall’emozione, passatemi per provinciale ma una vittoria come questa….! Ci manca forse ancora qualcosa per essere da F4 ma con un Rodriguez d’annata…! No words guys! 😀 Godiamoci l’attimo!

  4. strepitoso Rodriguez, elettrizzante. grandissime giocate, energia infinita, ha girato la partita costruendo una bolla di energia e determinazione in attacco e in difesa in cui é riuscito a portare con se gran parte della squadra (tanti hanno giocato davvero un bel secondo tempo). Grande reazione a una partenza molle e confusa dei giocatori e della panchina.

  5. Primi due quarti simili alla partita con l’Oly, assembramento (vietato) sotto canestro e scarichi facili per il tiro da 3 tanto se poi sbagli c’è Pilone… poi qualcosa cambia alla faccia dei gufoni: Pilone torna ai film anni 80, la difesa sale e soprattutto la leadership (Il Muchacho), questa partita me la ricorderò! Ai tecnici l’analisi a noi a goduria!

  6. Hines play non ha prezzo. Datome killer, Moraschini mister umiltà e il Chacho genio assoluto.
    Se po Hines avesse piantato una tripla in faccia a Tavares, andavo a letto e per me la stagione era già un successo….

  7. Una partita da raccontare ai nipotini! Peccato non averla vissuta in 12000 al Forum, ma questa è un’altra storia. Vittoria di grinta, di cuore in puro stile Olimpia. Stasera festeggiamo ma teniamo la testa ben attaccata al collo, la strada è lunghissima e abbiamo visto che quest’anno tutti possono battere tutti.

  8. In mezzo all’entusiasmo per questa vittoria io spero che non passi in secondo piano l’esatta misura della vittoria. L’Olimpia ha battuto di squadra e senza Punter, Micov e Delaney un Real Madrid che aveva iniziato in maniera devastante. La squadra c’è, fine. Farà i playoff? Boh. Si perderà per strada? Boh. Ma, drizziamo le orecchie, l’eccezione non erano le prime due gare, è stata quella con l’Olympiacos…

  9. Grande rimonta, segnale importante. Non dimentichiamo pero’ che questo Real aveva anche lui le sue importanti assenze e che in questo inizio di stagione sta faticando con tutti.
    Esaltiamoci, ma non troppo

  10. Ma no. Esaltiamoci pure dopo più di 10 anni. E credo che lo spirito di questa partita resterà anche nelle prossime. Avanti così. Del Real mi ha impressionato il giovane Abalde che personalità in proiezione futura. Futura. Per il momento ha imparato la legge del Forum.

  11. Attenzione adesso a non spremere troppo rodriguez, largo spazio in regia a cincia in lba mentre in euroleague occorre trovare soluzioni alternative, non so se può essere moraschini……

  12. Domani chi ha giocato tanto non deve mettere piede in campo, altrimenti la lista infortunati aumenterà ancora.

  13. Bravo Batman, commento centrato e sul pezzo.
    Ricordati di chiamare Messina per ricordarglielo, che sai che è un po’ rincoglionito e tende a distrarsi….

Comments are closed.

Next Post

Messina: Orgoglioso dei ragazzi. Delaney? Brutta distorsione

Le parole del coach biancorosso in sala stampa, dopo la grande rimonta ed impresa sul Real Madrid

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano vs Olympiacos
Olimpia Milano vs Real | Hines c’è, fuori Moretti

Le ultimissime notizie dal Mediolanum Forum sul turnover, quando manca poco alla palla a due

Chiudi