Olimpia, una notte magica per iniziare: il Cska va ko al Forum

Fabio Cavagnera 23

I biancorossi firmano l’impresa nell’esordio europeo: la squadra di Messina domina la ripresa e fa suo il match contro una delle grandi favorite

La magia di Eurolega è tornata ed è una notte stellare per iniziare per l’Olimpia Milano. Il Cska crolla sotto i colpi della difesa milanese (84-74), con un secondo tempo straordinario per i biancorossi, in cui i russi non riescono più a trovare le giocate e tirano malissimo dall’arco, dopo il 6/8 per iniziare la partita. E dall’altra parte salgono di tono tutti: da Rodriguez a Melli, da Hall a Shields, con l’aggiunta di un Pippo Ricci osannato dal pubblico del Forum. Un’impresa per iniziare l’avventura europea, per dare anche la giusta carica a tutto l’ambiente, dopo i mugugni dei giorni scorsi.

Olimpia Milano vs Cska | La partita

La gara si apre subito con lo shock per l’infortunio al ginocchio di Milutinov, già fuori tutta la seconda parte della scorsa stagione, ma i russi non si intimoriscono, colpiscono con continuità dall’arco (5/7 al 10’) e conquistano tantissimi liberi, soprattutto con Shengelia. L’AX fatica a restare agganciata (19-29 al 9’), pur con il 60% dall’arco, perché va sotto anche a rimbalzo. Ma cambia la musica nel secondo quarto: il Chacho suona la carica, cresce la difesa e calano le percentuali dei russi. Ci sono Hall e Melli a trovare continuità in attacco e Milano va avanti (38-34 al 16’), con il solito contributo di grande sostanza anche di Hines.

Inizia un bel duello corpo a corpo tra le due squadre, con sorpassi e controsorpassi, in cui sale di tono Shields ed anche Ricci si fa vedere positivamente al suo esordio in Eurolega. Un antisportivo subito dall’ex Virtus porta al massimo vantaggio sul +5 (62-57 al 27’), però è una vera battaglia, soprattutto a livello fisico. I biancorossi rispondono colpo su colpo e tengono i russi a zero punti per quasi quattro minuti, salendo sul 68-59, per poi raggiungere la doppia cifra di vantaggio col contropiede di Rodriguez. Il Cska non riesce più a rientrare, perché Milano difende, recupera palloni, limita i problemi a rimbalzo e conquista punti dalla lunetta. Ed è impresa.

Olimpia Milano vs Cska | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-CSKA MOSCA 84-74 (21-29, 44-45, 62-59)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

I biancorossi faranno il loro debutto interno in campionato domenica (ore 17.30) contro la Dolomiti Energia Trentino, mentre il prossimo impegno in Eurolega è previsto per venerdì (ore 20.30) sul campo del Baskonia Vitoria.

23 thoughts on “Olimpia, una notte magica per iniziare: il Cska va ko al Forum

  1. il CSKA tenuto per tre tempi a 15 punti, non sapevano cosa fare una difesa mai vista e sotto non riuscivano ad entrare..molto bene.

    Magari qualcuno oggi ha capito perchè Melli e Ricci , o forse non lo capirà mai.

    Ma è solo la prima partita ed è presto per gasarci ….come d’altronde era presto per leggere tutti i giudizi negativi di questi giorni..

    Comunque direi di tagliare Mitoglu , cazzo ha sbagliato una partita quindi via e ci prendiamo Homer Simpons

  2. Un grande secondo tempo, una grande difesa. Bravi tutti. Hall sembra un mini-Shields, Melli un totem in difesa che ci mancava in spot 4. Ora continuare a lavorare e difendere. Lancio un unico allarme : Delaney è totalmente fuori ritmo e fuori squadra. Mi preoccupa: non la mette in una vasca da bagno, difende male, non ha ritmo. O si riprende, o deve fare una bella e lunga pausa per capire cosa vuol fare quest’anno, se rimanere o tornare subito negli States. Ultime parole per Milutinovic: in bocca al lupo, spero non sia grave. Torna presto.

    1. Delaney in attacco orrendo ma in difesa qualcosa ha ben fatto dai 😀. Forza olimpia la squadra c’è!

    2. no dai delaney ha difeso piu ke correttamente . davanti , in effetti , fa kaka’

  3. Bella partita vinta nella nostra metà campo, ben giocata da tutti, secondo me Delaney compreso. Fiducia a Ricci per la mole di lavoro svolta in difesa, siamo solo all’inizio e loro hanno da subito dovuto rinunciare a Milutinov, ragion per la quale è stati poco utilizzato Tarczewski. Ma in Europa a quanto pare ci potremo stare.

  4. La differenza di motivazioni trasforma una squadra che a Napoli aveva vivacchiato sui singoli in una difensivamente mostruosa e determinata. Grande vittoria ottenuta con un CSKA privato dalla sfiga del suo centro Milutinov (auguri e speriamo nulla di serio).
    Ma Pippo Ricci non doveva vegetare in panca? Questa è la meritocrazia messiniana: performi=stai in campo, non convinci=buona visione dalla panca.

    1. La meritocrazia messiniana è chiara fin dal suo insediamento però ti ricordi che quelli che non convincono li ha scelti lui eh….

  5. E’ presto per dare giudizi definitivi, così come era presto per condannare la squadra (bastano due partite non convincenti perchè arrivano le orde).
    Diciamo che oggi si è capito perchè Melli e Ricci sono stati il fulcro della campagna acquisti.
    Gli altri arriveranno e visti oggi Hall e Grant (che per qualcuno doveva già essere tagliato) non sono Shelvin Mack.
    Sotto ed in area non passava nessuno e tenere tre tempi il CSKA a 15 punti non è cosa da poco.
    Iniziamo bene, poi ci sono cose da sistemare, d’altronde anche Il CSKA deve riflettere (shevd un pesce fuor d’acqua)

    1. Di paradosso in paradosso hai citato il fulcro nel duo Melli-Ricci ( ma non erano Melli-Mitouglu? MA DAIII…! ), capisco che la prestazione del greco ieri sera non è facilmente commentabile, cosi lo sostituiamo con il buon Ricci sperando che l’italiano non gli debba fare le veci da qui in avanti, perchè gli intenti del mercato erano appunto altri….

      1. caro fab sono stato impreciso allora allargo il campo:
        lo scorso hanno in posizione 4 e 5 Datome Leday Tarcisio e Hines con l’aggiunta di Evans lasciamo stare Biligha
        quest’anno Datome Melli Ricci Mitoglu Tarciso e Hines.
        Questa ‘ stata la mossa e ieri si sono visti i primi risultati sotto canestro

        Inoltre abbiamo vinto perchè sotto c’era un muro ed inoltre ha vinto la mossa di Messina degli 1v1 senza raddoppi che non gli ha lasciato il tiro da tre facile. Una difesa così non l’ho vista lo scorso anno e ieri questo è stato merito anche di Hall e Grant che dietro tengono molto meglio di Punter.

        Magari ieri è stato un caso ma non credo.

      2. OK, per carità, difesa entusiasmante, non v’è dubbio, serve però che il greco si allinei( perchè quella di ieri non è stata la prima prestazione scricchiolante) a quelle che erano le aspettative e le attese nei suoi confronti (che forse erano eccessive, anche da parte mia, e non ben valutate?) e lo faccia in fretta, perchè, sempre personalmente, i dubbi su di lui crescono ( tenuta atletica, atteggiamento, svolazzamenti vari)

  6. Purtroppo su Eleven ho visto solo il secondo tempo… ma che secondo tempo!!
    Siamo stati squadra, con grande intensità in difesa e delle buone combinazioni in attacco, anche se la circolazione migliorerà.
    Tanti bravi. Ricci sorprendente, non so se potrà avere sempre questo impatto, ma serviva anche a lui per prendere convinzione, adesso ha un ruolo all’interno della squadra. Dinos ci può dare molto di più, lo farà. Se poi dovessero tornare anche Gigione e Delaney… e sono curioso di vedere Daniels. Sì, forse è vero, siamo più profondi, ma potremo parlare in positivo o in negativo solo fra un paio di mesi.
    Grande Olimpia! Bell’inizio, ci voleva! Sono proprio contento.

  7. Vedi Mosca e ti riconcili con il bel basket. Tante note positive, soprattutto in difesa dove mi ha piacevolmente impressionato Hall, un muro negli scivolamenti. Fuori partita Mitoglu ma Melli, Hines e Ricci non lo hanno fatto rimpiangere.
    Delaney sempre a livelli indecenti per impegno e rendimento, il -5 di valutazione dice tutto. Dicono che “difende”… le virgolette non sono messe a caso perché io tutta questa efficacia fatico a vederla.
    Forza ragazzi, grande vittoria!

    1. no dai slim per ora , almeno ieri , la difesa e’ l’unica cosa buona di malcom come sottolineato piu volte in telecronaca da tranquillo – ke poi ha giustamente criticato alcune sue scelte offensive –

  8. E bello quando si vince e in questa maniera convincente e poi si va sul blog e si respira un aria pulita.
    Le piante infestanti spariscono e si rodono il fegato.
    Naturalmente da parte loro nessuna gioia e nessuna analisi tecnica…che bello grazie Olimpia doppiamente.

    Vi do io un po di argomenti:
    1 con Milutinov avremmo perso
    2 Bisogna tagliare Mitoglu e riprendere Delay (ieri si è capito perchè a malincuore è stato ceduto)
    3 e poi parlare SOLO del nuovo capro espiatorio Delaney (che ha giocato male e non è ancora lui) non capendo che il sistema dato alla squadra sopperisce e nasconde le difficoltà del singolo.
    4 e poi i minutaggi con Moraschini e Tarcisio inutilizzati

    1. Lo stesso si può dire al contrario caro Iellini e ricordati che anche tu sei una pianta infestante e aggiungerei come al solito ipocrita perché volevi farti passare come sostenitore del moderare i termini e invece non perdi occasione di provocare e insultare in ogni tuo commento.

      1. Come ti ho detto da sempre io sono libero di esprimere il mio pensiero quando e come voglio o vuoi impormi anche questo?

    2. magari hanno solo finito i giga sul telefono, altrimenti sarebbero qui a festeggiare con noi, sono tifosi di milano, dicono.
      in ogni caso, molto bello vincere col CSKA tenendo fuori hines quasi tutto il 4q perchè chi è in campo fa il suo e anche più. davvero forse la nota più positiva della serata

      ps. Leday e Delaney sono un incitamento alla dislessia 🙂

  9. Complimenti a tutti.

    Bene davvero Hall, gradita scoperta. Delaney meglio, solo dietro. Migliora Grant. Melli e Ricci top. Non mi ha convinto Mitoglu, penso che il Tarczewski di ieri avrebbe meritato più minuti. Chacho e Hines non c’è bisogno di commenti.

    Sinceramente non credevo alla vittoria prima della palla a 2

    1. La W non era certo scontata gli unici che sapevano a che punto era la squadra erano i membri dello staff. Non conoscevano con precisione come avrebbero giocato gli avversari, wual’era il loro grado di preparazione e forma e poi hanno subito il colpo Milutinov che indubbiamente ha modificato l’approccio alla partita. Olimpia ci ha messo il ❤ ed è andata alla grande.
      Prima della gara c’era però la certezza di avere fatto le scelte giuste.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano vs Cska | Il tabellino della partita

Il tabellino della vittoria di Olimpia Milano contro il Cska. Una festa al Forum per rilanciare la nuova stagione europea
Olimpia Milano Cska Tabellino

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: