Olimpia Milano vs Trento | Gara 1 | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Le pagelle di gara 1 dei quarti di finale: un bel Moraschini, applausi per Shields e Hines. Ma è una buona prova di squadra

Punter 6 – Il migliore in avvio, quando tiene vicino Milano, poi ha problemi di falli e non c’è grande necessità di vederlo ai suoi massimi livelli. Nel finale, a gara chiusa, tira qualsiasi cosa gli arrivi in mano.

LeDay 6 – Anche lui con le marce basse, visto che non c’è la necessità di forzare i ritmi. Comunque positivo, servirà il vero zainetto nel corso dei playoff. 

Moraschini 7 – Forse la nota più lieta della serata: entra subito molto coinvolto e prosegue così per tutto il resto della partita.

Rodriguez 7 – Mette in ritmo i compagni e trova anche qualche canestro, pur senza mettere praticamente mai le marce alte. 

Biligha 6.5 – Prosegue il suo buon momento, si fa trovare pronto quando viene chiamato in causa.

Cinciarini sv – In campo solo nei minuti finali

Delaney 6 – Il rientro è già una buona notizia. Mette la tripla del sorpasso nel primo periodo, poi qualche alto e basso. Ma ci sarà modo di trovare la condizione.

Shields 7 – Protagonista del parziale decisivo del match, quello del secondo periodo, poi prosegue a fare cose utili sui due lati del campo. Esce un po’ zoppicante.

Brooks 6 – Come di consuetudine, poco coinvolto in attacco, ma in difesa ed a rimbalzo lavora bene.

Hines 7.5 – Perfetto dal campo, lavora a rimbalzo e, soprattutto, si fa sentire in difesa nei momenti chiave.

Datome 6.5 – I suoi sette punti a cavallo del primo intervallo ribaltano l’inerzia del match. 

Wojciechowski sv – Qualche sprazzo a partita già ampiamente chiusa

Coach Messina 7 – Prima partita di playoff dominata, mettendo ben presto le cose in chiaro. Minutaggio piuttosto equilibrato tra i 10 giocatori mandati sul parquet. 

4 thoughts on “Olimpia Milano vs Trento | Gara 1 | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Scusate: ma che vuole dire che Brooks “e’ poco coinvolto in attacco”? Anche quando è accoppiato con un piccolo e gli arriva la palla, non guarda mai il ferro. A volte è irritante. Poi è vero che non gli arrivano molti palloni ma non lo si vede mai tagliare, non chiama mai la palla. Si piazza sul lato debole per tentare qualche tripla e basta. Insomma: non è solo colpa dei compagni!
    Buona risposta di Moraschini: speriamo che continui. Hines è stato solidissimo ma ha anche perso qualche palla di troppo.
    Incrociamo le dita per Shavon!

    PS Venezia intanto ha vinto ai supplementari, dopo una brutta partenza.

  2. A me continua a piacere Biligha che ha davvero fatto progressi interessanti.

    Certo è impressionante vedere una partita di playoff dopo la serie con il Bayern.
    La formula playoff così come è pensata oggi mi sembra davvero una forzatura, è incomprensibile perché non abbiamo fatto almeno i quarti ridotti a 3 partite.

  3. Bene Moraschini e Biligha anche se l’avversario era ben poca cosa mentre Brooks non riesce a essere un valore neanche contro una squadra modesta come Trento.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Regge il fattore campo: soffre Venezia, dominano Virtus e Brindisi

Olimpia Milano 1-0 con Trento, e quarti di finale dove regge il fattore campo, pur con storie diverse. Si torna in campo tra poche ore
Virtus Brindisi

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ettore Messina: Gara solida, preoccupati per le condizioni di Shavon Shields

Ettore Messina commenta così il successo in gara-1 contro l’Aquila Trento: Abbiamo giocato una partita molto solida

Chiudi