LeDay fa godere l’Olimpia: rimonta e 1-0 sul Bayern Monaco

Fabio Cavagnera 37

Clamorosa gara 1 al Forum: il Bayern domina per 30′, la rimonta biancorossa e la magia dell’americano per la vittoria

Zach LeDay! L’americano con lo zainetto fa godere l’Olimpia Milano e porta ai biancorossi il primo punto nella serie di playoff (79-78) nella maniera più incredibile. Il canestro sulla sirena, su assist di Delaney dalla rimessa, conclude una clamorosa rimonta della squadra di Messina. Un primo tempo inguardabile, il Bayern Monaco anche a +19 ed ancora a +15 sul finire del terzo quarto, poi entra in scena il Chacho Rodriguez. Lo spagnolo segna gli otto punti per ridare speranze, la tripla del sorpasso e guida l’AX, con la classe del campione. Ed è il preludio al miracolo finale. 

Olimpia Milano vs Bayern | La partita

Inizio freddo da entrambe le parti, si sente la pressione dell’inizio dei playoff, poi sono i tedeschi a prendere subito in mano la partita. Le due triple di Seeley piazzano il primo break sul +10 esterno, per un parziale che prosegue nei minuti successivi, con cui il Bayern sale anche a +19 (21-40 al 18’). I biancorossi sono troppo brutti per essere veri, fermati dalla difesa ospite, e pesantemente sotto a rimbalzo, con numerosi palloni importanti lasciati alla squadra di Trinchieri. Johnson è l’altro giocatore protagonista, mentre Weiler-Babb abbandona per un infortunio al tendine.

L’AX rientra sul parquet con un’altra faccia, soprattutto difensiva, anche se il 12-3 è annullato dal solito Seeley per un nuovo +15 esterno. Sembra finita, ma c’è in campo Rodriguez: il Chacho rianima l’Olimpia, Tarczewski porta grande energia e la rimonta diventa subito importante, con un altro 12-3, con il -2 firmato da una schiacciata di LeDay. Poi è lo stesso ‘zainetto’ a 1’ dalla fine a pareggiare, Gist fa 0/2 ai liberi ed il Chacho dice sorpasso a -36”, con la tripla del +3. Baldwin non sbaglia ai liberi, Delaney non fa canestro e Gist va ancora in lunetta a 1”2 dalla sirena finale: 2/2 e +1 esterno. L’ultimo pallone è milanese, il lob di Delaney per LeDay ed è canestro! 1-0 Olimpia.

Olimpia Milano vs Bayern | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-BAYERN MONACO 79-78 (16-18, 27-44, 53-64)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

I biancorossi torneranno in campo giovedì, sempre al Mediolanum Forum (ore 20.45), per la seconda partita dei playoff contro il Bayern Monaco, mentre domenica (ore 12) penultimo impegno di stagione regolare in campionato sul campo di Pesaro.

Il Dossier Bayern

Olimpia Milano vs Bayern | Le armi di Ettore Messina

Per la prima volta in stagione Ettore Messina avrà 16 giocatori 16 a disposizione, con Kuba Wojciechowski non utilizzabile in EuroLeague. Il solo Michael Roll non ha avuto la possibilità di testare il campo in una gara ufficiale prima della serie.

Un quadro di soluzioni mai visto in stagione, visti anche i promettenti passi in avanti di Jeremy Evans, anche se certamente bisognerà vedere la tenuta fisica sul doppio impegno per Kyle Hines e Malcolm Delaney, oltre che per lo stesso Gigi Datome.

L’Olimpia Milano, inutile girarci intorno, ha più talento diffuso, una perimetralità spiccata e paragonabile nella competizione al solo Efes, e maggiore esperienza ad un evento simile visti i giocatori coinvolti. In tutto questo, anche ottimi accoppiamenti difensivi.

Le parole di Ettore Messina

Tradizionalmente i biancorossi hanno spesso sofferto ali di centimetri e peso come i Lucic e gli Zipser, ma con Shavon Shields la tenuta difensiva è arrivata alla svolta, e forse proprio in questo giocatore si può leggere il salto di qualità definitivo.

Jeff Brooks può essere d’aiuto, mentre Malcolm Delaney è la soluzione difensiva contro un elemento come Wade Baldwin, play di qualità atletiche importanti, capace di attaccare il ferro in uno contro uno ed essere pericoloso anche da fuori.

Un giocatore che è fondamentalmente unico innesco al gioco tedesco, a conferma degli ottimi accoppiamenti a disposizione dei biancorossi. 

Olimpia Milano vs Bayern | Le armi di Andrea Trinchieri

I tedeschi sono arrivati ieri in città, sostenendo in serata l’allenamento di rifinitura al Mediolanum Forum d’Assago. Non ci sarà Nihad Dedovic, guardia di grande impatto sui due lati del campo, acciaccati ma presenti il tiratore Nick Weiler-Babb (piede) e l’ala veterana James Gist.

Andrea Trinchieri prepara armi che non possono che passare sulla difficile scoutizzazione di un team dinamico, pur dopo i due precedenti stagionali, sempre favorevoli ai milanesi.

Jalen Reynolds è considerato arma primaria, per il suo strapotere fisico in 207 centimetri, per il 14+11 nella gara di andata (con 9 offensivi), ben contenuto nel 12+5 di quella di ritorno.

Dove vedere la serie Olimpia Milano vs Bayern

Toccherà a lui aumentare i possessi della sua squadra, soprattutto sfruttando le eventuali amnesie di Kaleb Tarczewski. Ma è solo una chance in un panorama di opportunità legate al pacchetto ali.

Paul Zipser e Vladimir Lucic possono alzare e abbassare i quintetti giocando in alternativa o in combinata, James Gist e JaJuan Johnson hanno fisico e esperienza per lasciare il segno in pochi minuti, e lo stesso ex Leon Radosevic è ormai navigato a certi livelli nel consumare falli e giocate chiave.

Il resto nascerà dalla “vena” di Wade Baldwin, che può fare bottino contro Sergio Rodriguez e anche un Malcolm Delaney non al massimo, dal tiro di Nick Weiler-Babb, dal sacrificio difensivo e dalla mira da 3 dei vari Dennis Seeley e Zan Sisko.

Il Bayern Monaco, infatti, conquista quasi due palloni in più a partita, che diventano quasi quattro se contiamo la superiorità statistica a rimbalzo: controllo del ritmo e seconde opportunità. Il Bayern si gioca tutto qui.

37 thoughts on “LeDay fa godere l’Olimpia: rimonta e 1-0 sul Bayern Monaco

  1. Eh sì, ci siamo, e la tensione comincia a farsi sentire!! Che bello tornare a vivere queste partite, che bello tornare a provare queste emozioni!
    Forza Olimpia, forza Milano, e sarebbe bello che per queste 3-4-5 partite ci limitassimo tutti a sostenere la squadra, a tifarla, lasciando le eventuali critiche (speriamo non occorrano…) a quando la serie sarà terminata. Tutti uniti a tifare i ragazzi, se lo meritano dal primo all’ultimo!

  2. Siamo dove volevamo essere, alle F8. Siamo in quarta posizione, e già solo pensarlo all’inizio di questa EL sembrava irrealizzabile. Siamo forti, esperti, pronti a queste partite. Siamo allenati da un signore che ne ha viste e giocate di ben più importanti, con giocatori che ne hanno viste e giocate di più decisive nella loro immensa carriera. Nessuna paura stasera, solo concentrazione e costanza nel giocare il nostro basket, difesa tosta e attacchi pronti a sfruttare ogni minima incertezza del Bayern.
    Ricordiamoci che in una ipotetica classifica estratta dagli scontri diretti delle prime otto squadre di EL siamo primi col Barcellona con 9W e 5L, questo significa che contro le grandi ci comportiamo da grande. Forza Olimpia

    1. È risaputo che i risultati della stagione regolare lascia il tempo che trova perché in una stagione da 34 partire se perdi puoi recuperare mentre in una serie play-off si annulla tutto e si riparte da 0-0 e ogni partita è una battaglia senza un domani.

  3. Grande Cacho
    GRANDISSILO ZACH
    Bravo Kaleb

    Grande difesa nel 4q,che sofferenza

    Messina bene, ha ruotato quasi tutti ma ha avuto troppo poco da Datome Brooks e Hines (però rimbalzi fondamentali)

  4. Vincere una partita così in cui si tira male da tre e per tre quarti non si riesce a difendere bene è importantissimo.
    Ci abbiamo creduto sino in fondo. Onore ai crucci che han giocato un’ottima gara e ci hanno fatto spaventare non poco.

  5. Splendida vittoria contro una squadra tristissima vinta sopratutto in difesa con gli intangibili di Tarczewski e la maestria del chacho il lob di Foe23 finale un capolavoro e lo zainetto che fa una correzione difficilissima. Sono estasiato da questa squadra bravi.

    1. Grande prova di carattere, vale piu’ di ogni altra cosa questa rimonta guidata da un Chacho – vero leader – ed un Leday di una maturita’ incredibile. MI sento di dire soprattutto bravo a Messina capace di stare calmo e di trovare la chiave che sembrava persa di una serata veramente storta.

  6. Ci tira fuori Tarci dalle secche.
    Poi Chacho e Zacca fanno i fenomeni che sono.
    Ma Kaleb si merita il nostro grazie più di tutti.

  7. La prestazione di Tarcisio giuro che mi ha commosso: con tutti i suoi limiti tecnici, in una stagione difficilissima per lui, entrato in campo in situazione disperata, ha messo tanta di quella energia che la se tubo pure io dal divano di casa.
    Grazie Tarc, vero Fiero Guerriero.
    Sul Chacho non ho più parole, che campione, che fuoriclasse, che esempio pazzesco per i suoi compagni!

    Forza Olimpia!!!

  8. Però ditemelo se volete farmi venire un infarto.
    Abbiamo vinto nonostante un 24% da tre con alcune triple sbagliate sanguinose.
    Abbiamo vinto dopo essere andati sotto di 19
    Abbiamo vinto nonostante si sia giocato così così , ma con una grinta ed una saldezza mentale che non vedevo da tempo in Olimpia.
    Queste vittorie anche con un po di fortuna sono fondamentali

    1. Subito dopo Colonia, ho già prenotato il cambio delle valvole atriali!
      Di certo per giovedì non recupero, non so come facciano loro!

  9. MI associo al plauso a Tacio che ha dato tutto quello che aveva e che a veramente dato lo strappo di energia

  10. Primo, ero preoccupato per Orlando e sono felice di osservare che è ancora vivo (io ho rischiato grosso)
    Secondo, attendo un segnale di vita da Iellini e la sua127.
    Terzo, onore a Tarci, più che giusto riconoscerlo.
    Quarto. Peggio del secondo quarto di stasera spero non si possa giocare più ai playoff…
    Quinto.
    L’ultima volta così è stato the Block. Bel ricordo.

  11. Kaleb grazie 1K
    Chacho da urlo
    Leday WOW WOW WOW
    Delaney grande
    MESSINA favoloso
    Difesa vincente,e tanta tanta grinta , da vendere.

  12. Mi hai chiamato? Scherzo, ovviamente!!
    Prova di orgoglio e energia, fondamentale per la vittoria. Non cancella un’annata storta, ma la addolcisce.

    Se uno con poca fiducia riesce a fare la differenza in un play off vuole dire che il gruppo è unito e spinge tutti a dare il massimo, sempre e comunque. Merito dei giocatori. E dello staff.

    1. Questo aspetto Messina l’ha più e più volte sottolineato in conferenza stampa nel corso della stagione.
      Ma, soprattutto, Tarc è uno che “ci tiene” all’Olimpia, lui per questa maglia lotta e combatte fin dal primo giorno che è arrivato a Milano.
      Si meritava il Forum strapieno che esplodeva quando ha letteralmente seppellito Baldwin.

  13. Lo ammetto, ho capito che ce la potevamo fare quando alla fine del primo T hanno intervistato Trinchieri chiedendogli cosa doveva fare la sua squadra per vincere dopo il +19. Il suo sorriso sornione e beffardo subito nascosto da una più contenuta soddisfazione esprimeva la convinzione di rifilarci un bel trentello a memoria di quello che gli avevamo rifilato col famoso have a safe f…ing flight home.
    Purtroppo per lui abbiamo lentamente alzato la difesa, sono entrati un paio di tiri da tre, il Chacho ha indicato la via, abbiamo sistemato i rimbalzi (alla fine 38 a 37 per noi) e poi la frittata la fatta Gist con quello 0 su 2 nei liberi che potevano dare un vantaggio difficile da recuperare a poco dalla fine. Gli ultimi 30 secondi non li ho visti , o meglio li ho visti camminando per casa in preda al delirio.

    #tothenext come dice il mio adorato Zaccaria.

    1. Biancorosso e HP vi vedo vivi e me ne rallegro.
      Sembra che ci siamo (quasi) tutti!!’
      Mancano all’appello solo alcuni fedelissimi ma non ho più energie per ricordarne il nome …
      Scusate!

  14. Che coraggio a disegnare un gioco così, fantastico. Kaleb decisivo. Se Punter si rimette a segnare da 3, le F4 non sono un miraggio.

  15. Partita dai due volti: primo tempo imbarazzante, secondo tempo stellare con una vittoria al fotofinish. La partita l’hanno girata la coppia Rodriguez-Leday con la magia finale di Delaney.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

La gioia di LeDay: È incredibile! Una partita pazzesca

Tutta la gioia dell'americano, dopo il canestro della vittoria in gara 1 dei playoff di Eurolega

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Brindisi in quarantena, rinviate le ultime due giornate di campionato?

Il focolaio della Happy Casa Brindisi potrebbe avere ripercussioni in LBA. Si libera il fine settimana di Olimpia Milano?

Chiudi