Piero Bucchi: Con Milano poco da perdere, ma venderemo cara la pelle

Stagione pazzesca per Piero Bucchi, arrivato a stagione in corso in una Dinamo Sassari rilanciata e portata, ieri sera, alle semifinali

Stagione pazzesca per Piero Bucchi, arrivato a stagione in corso in una Dinamo Sassari rilanciata e portata, ieri sera, alle semifinali scudetto. 

Ecco le sue parole a Rai Sport in vista della prossima serie con Olimpia Milano, al via sabato: «Abbiamo sudato tanto, però alla fine credo che abbiamo meritato, serie girata con gara-2. Una bella semifinale, la prendiamo con soddisfazione, abbiamo poco da perdere ma venderemo cara la pelle»

10 thoughts on “Piero Bucchi: Con Milano poco da perdere, ma venderemo cara la pelle

  1. squadra che non è da sottovalutare. In una serie non ha scampo, ma una partita può vincerla, se giocano tirando da tre e prendendoci, cosa non insolita.

  2. Per Sassari risultato al di sopra delle sue aspettative e della sua reg season, può bastare e basterà, prepariamoci alla finale con la Virtus

  3. Devo essere sincero: Brescia e Sassari mi preoccupavano di più prima di aver visto questa serie. Squadre assolutamente da rispettare ma Sassari ha fatto fatica, e molta, a battere Brescia senza il suo secondo giocatore più forte e facendo molta fatica a fermarli in difesa praticamente sempre. Se Sassari lascia segnare l’Olimpia e la difesa dell’Olimpia fa meglio di quella di Brescia (non troppo difficile), la serie dovrebbe essere più che gestibile. Verissimo che Sassari può trovare tiri da 3 e che Bilan rischia di essere un mismatch ma vedremo.

  4. Beato te che hai certezze. Ragionevolmente Milano è più forte e sono convinto che si arriverà in finale ma Sassari contro di noi riesce a sciorinare prestazioni estreme (Logan docet). Bisognerà giocare al massimo e risolvere il problema Bilan: che si riveda in campo Tarczewsky per Grant, almeno in un paio di gare?

    1. Per la verità ho usato “se” e “vedremo” proprio perché non ho certezze. 🙂 Quello che ho detto è che prima di vedere questa serie ero in modalità “bisogna prima vedere se l’Olimpia fa finale per parlare di come battere la Virtus”; dopo aver visto la serie sono più in modalità “se tutto gira come sembra, la finale è più vicina”.

      Il problema Bilan ha due soluzioni: una di match up e una di approvvigionamento. Per il match up Hines se la gioca con chiunque ma sarebbe meglio non cavalcarlo troppo, quindi non vedrei male Kaleb ma non è che proprio mi dia certezze. L’approvvigionamento invece è un discorso diverso: se l’Olimpia gioca forte in difesa, anche con un Melli sempre al posto giusto, non è escluso che a Bilan non arrivino tutti i palloni che solitamente gli arrivano.

  5. Logan a dicembre compirà 40 anni vero che è un ottimo atleta ma una serie di 5 gare PO le può reggere ai ritmi Olimpia?
    Sono d’accordo con @mistertate se non ci sarà la persecuzione della sfiga Sassari, con tutto il rispetto, non sarà un problema.

  6. dipende molto da quando e come rientra Melli, hines e biligha in anticipo su bilan……con melli tutto più facile……grant su logan, mi piacerebbe vedere kell, ma sarà difficile.

    1. Giusto, ho recapitato il messaggio a Bucchi che se lo segni bene. Niente scocciature per favore che dobbiamo preparare la finale. Anzi: non possono darcela vinta a tavolino e stop?

  7. A mio parere meglio affrontare la pallacanestro di Sassari rispetto al basket super fisico della Ger-mani -addosso di Petrucelli, Moss, Laquintana, Cobbins, Burns, novelli “bruise brothers”.
    Per la difesa di Milano Bilan è un rebus, come anche la velocità di Robinson. Fiducia nei nostri tecnici e nei nostro amato roster!

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano, tocca di nuovo Sassari. E' la quinta volta in dodici anni di playoff

Per la quinta volta in dodici anni l’Olimpia affronterà la Dinamo Sassari nei playoff del campionato italiano
Olimpia Milano Playoff Sassari

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: