Anche Bogdanovic! Per Danilo Gallinari la squadra più forte della carriera

Agli Hawks arriva anche Bogdanovic. Per Danilo Gallinari il progetto più ambizioso della sua carriera in NBA

Alla faccia del puro e semplice «volgar denaro» di Danilo Gallinari, verrebbe da dire. Nella notte ha preso ancora più forma la squadra probabilmente più ambiziosa della sua carriera: gli Atlanta Hawks.

Come riportato da vari organi di informazione, i Sacramento Kings nelle scorse ore hanno rinunciato a pareggiare l’offerta della franchigia di Atlanta per Bogdan Bogdanovic. L’ex Fenerbahce ha così potuto firmare un quadriennale da 72 milioni di dollari.

Bogdan Bogdanovic è stato peraltro grande protagonista di questo mercato, visto che inizialmente era stato diretto ai Milwaukee Bucks «a sua insaputa», con la Lega ad aprire indagini per tampering.

E’ questo solo l’ultimo colpo nella «City in a forest», che ha annunciato anche il sì di Rajon Rondo, fresco di titolo NBA con i Los Angeles Lakers, allungando le rotazioni con Kris Dunn e Solomon Hill.

Tutto girerà intorno al talento di Trae Young, uno dei volti della NBA del futuro con Luka Doncic, senza dimenticare due giocatori che hanno già dimostrato grande peso nella Lega, ovvero il centro Clint Capela e il lungo John Collins. In tutto questo, vista la stagione perdente alle spalle, è arrivato anche Onyeka Okondwu dal Draft.

Insomma, un roster destinato a dire la sua ad Est, per una posizione non di rincalzo nei playoff. Nonostante le tante critiche social in Italia, Danilo Gallinari è stato investito del ruolo di leader in una squadra da vertice ad Est.

Forse nella squadra più ambiziosa della sua carriera. Perché un professionista deve fare scelte precise: a 32 anni si può dire no ad un progetto di primo piano che decide di investire su di te?

2 thoughts on “Anche Bogdanovic! Per Danilo Gallinari la squadra più forte della carriera

  1. Dei social italiani, che capiscono assai e vanno di preconcetti e pregiudizi è opportuno ignorarli. Vorrà dire che ci toccherà tifare Atlanta in Georgia in my mind, almeno per le prossime tre stagioni

  2. Segnalo agli amici una bella serie di articoli super interessanti sull’evoluzione della difesa Olimpia negli ultimi 3 anni (Pianigiani, Messina 2 e Messina 2) su Eurodevotion.

Comments are closed.

Next Post

Pierluigi Marzorati: Olimpia Milano è la più forte, ma non escludo sorprese

Intervistato da SportLabLive, l’ex bandiera della Pallacanestro Cantù Pierluigi Marzorati ha parlato anche di Olimpia Milano
Pierluigi Marzorati

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Shane Larkin
Buongiorno Olimpia | I tanti misteri intorno all’Efes, e a Shane Larkin

Buongiorno Olimpia, la rubrica semi-quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà quasi ogni mattina al risveglio

Chiudi