Danilo Gallinari agli Hawks, e a 35 anni all’Olimpia Milano

Danilo Gallinari ha infine deciso il suo futuro. Triennale agli Atlanta Hawks, e a 35 anni il probabile ritorno in Italia

Danilo Gallinari ha infine deciso il suo futuro. Secondo Adrian Wojnarowski, il volto più importante di questo mercato free-agent ha firmato con gli Atlanta Hawks.

Per il giocatore triennale da 61.5 milioni di dollari, all’interno di una squadra di valore con la stellina Trae Young e i lunghi John Collins e Clint Capela.

Al Draft gli Hawks hanno anche scelto Onyeka Okongwu alla sei. «Gallinari ricoprirà il ruolo di ala piccola titolare e porterà in dote le sue qualità perimetrali (oltre il 40% da tre punti nell’ultima stagione) e la sua efficienza offensiva, oltre all’esperienza di dodici stagioni in NBA» riporta Sky Sport.

In Italia, dove spesso le grandi firme del nostro sport vengono messe in croce, la decisione del “Gallo” è stata contestata perché dettata troppo dal “denaro” e poco da reali opportunità di mettere un trofeo in bacheca.

Secondo SkySport tuttavia, sul tavoli Danilo Gallinari si sarebbe ritrovato tra le mani solo le offerte di Detroit Pistons e Hawks. Ora, i tifosi di Olimpia Milano, possono iniziare a pensare di avere un Gallo 35enne tra le loro fila.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
orlandoilrosso
orlandoilrosso
6 giorni fa

Lo aspetteremo poiché Gallo vecchio fa buon basket

Andrea
Andrea
6 giorni fa

Bellissima Orlando 😁😁

Hollywood Party
Hollywood Party
6 giorni fa

Ho sempre pensato che Danilo sia ingiustamente sottovalutato in NBA. Nonostante numeri solidi ed esperienza nessuna reale contender ha mai messo gli occhi su di lui. E giustamente Danilo ha monetizzato la sua carriera con un bel 3 anni a 61 milioni di dollari. E se a 35 anni decidesse di rientrare con la nostra maglia per tentare l’avventura in EL sarò il primo a festeggiare.

Anonymous
Anonymous
6 giorni fa

A 35 anni può anche smettere

Piero
Piero
6 giorni fa

Le grandi firme del nostro sport sono i primi a guardare al denaro perché sperano che un italiano sia in squadre che vincono ma per il loro ritorno economico e delle testate per cui lavorano.

palmasco
palmasco
6 giorni fa

Mah… vediamo… tra tre anni Zach LeDay ne avrà 29 e se continua così sarà al top della sua condizione e all’inizio della maturità agonistica nel basket, cioè al picco di carriera.
Se sarà ancora con noi, e me lo auguro davvero, Danilo potrebbe essere un buon sostituto…
Al posto di Datome diciamo…

orlandoilrosso
orlandoilrosso
6 giorni fa

Palmasco oh come vorrei tu fossi profeta ma… Zaccaria, se continua così ce lo porterà via l’altra sponda dall’atlantico, temo, ed il Gallo, se come pare dai tempi del lockdown NBA è maturato e non viene qui a fare il ganassa è pur sempre un grande valore aggiunto.

Tom Sawyer
Tom Sawyer
5 giorni fa

Orlando dissento, Zach non è giocatore da NBA.

Le insidie e le sirene arriveranno dall’Europa, ma speriamo che nel frattempo la nostra reputazione sia tale da togliere la tentazione!

Next Post

Kyle Hines, 2.500 punti in Eurolega

Il lungo biancorosso ha tagliato il prestigioso traguardo, con i 10 punti messi a segno ieri sera con lo Zalgiris

Subscribe US Now

8
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: