Mike James attacca il coach dell’Alba: Una scelta ridicola

Nella serata di venerdì il Monaco ha vinto a Salle Gaston Medecin per 92-89 con l’Alba Berlino. Ma Mike James alza la voce

Nella serata di venerdì il Monaco ha vinto a Salle Gaston Medecin per 92-89 con l’Alba Berlino. Prestazione da 22 di valutazione per Mike James, che tuttavia attacca il coach dei tedeschi Israel Gonzalez. Nel mirino la strategia difensiva degli ospiti: «Ok la giornata è passata e la partita è finita…. Siamo tutti d’accordo sul fatto che giocare “box and one” per 40 minuti in una partita di basket professionistico sia ridicolo?». Pochi commentatori sono concordi, e Mike James, prossimo avversario di Olimpia Milano il 23 dicembre al Forum, non cambia il suo punto di vista, rendendo più pesanti i giudizi: «Abbiamo le palle per difendere», «Brutta difesa, brutta strategia, brutto basket». Anche in riferimento all’ottima produzione offensiva di entrambe le squadre. Dalla Lituania fanno anche notare come la “box and one” sia comune strategia anche di Sergio Scariolo. Contro Doncic ad Eurobasket, ma anche venerdì contro il Maccabi. Risposta chiara: «Non ho detto uso elevato. Ho detto 40 minuti. L’intera partita. Posso capire in certi frangenti di gioco, ma 40 minuti sono pazzi, spaventosi è solo un brutto basket. Trova piani partita migliori, amico». E ancora: «Fondamentalmente dici “i miei giocatori non sono abbastanza bravi” non è così che si scende in campo».

18 thoughts on “Mike James attacca il coach dell’Alba: Una scelta ridicola

  1. Un grandissimo sul campo e a Monaco è rinato sotto tutti i punti di vista e a messo a tacere chi sostiene che sa solo giocare per sé stesso, e l’ultima partita, quella con l’ Alba, è l’ ennesima dimostrazione.
    Anche fuori dichiarazioni mai banali, a me piacciono le persone che esprimono quello che pensano senza inibizioni e li preferisco a quelli che fanno dichiarazioni di facciata.
    Anche in questo MJ è un grande.
    MJ ❤

      1. GMP, dovresti correggere le puttanate che dici, non la sintassi, ma li non puoi dar colpa al tg

  2. Caro Mike a differenza dell’alba a Milano troverai le difese disegnate da Ettore e per quanto mi riguarda potrebbe anche inventare una nuova strategia per limitarti. E ci riuscirà. non riuscirai a segnare più di 10 punti. Segnatevelo

    1. Contro l’Alba Mike ha fatto solo 8 punti e hanno vinto lo stesso, caro Ciccio.

  3. pagare james per andarsene e poi prendere mack una genialata ahahah e poi arrivare a pangos, molto simile a james, altra genialata, per sostituire chacho si poteva prendere de colo……..e poi un play non pangos e naz…..ma d’altronde c’e’ chi vede in davies un grande pivot……..

  4. Tu proprio di basket capisci ben poco quindi è inutile guardare le partite, leggere le statistiche. Non è per te
    Comunque per la cronaca la scelta fu fra il chacho e james che non potevano coesistere
    E dopo al cska non mi sembra abbia combinato molto, mentre ora al Monaco è riuscito a trovare l’ambiente adatto e siccome è forte, su questo nessuno aveva dubbi, sta giocando bene.

    Tu invece metti insieme tutto e mischi e vedi la tua realtà parallela.
    Quindi va bene, Davies in questi anni ha sempre giocato da ala. Bravo

  5. concordo che capisco poco altrimenti ero un allenatore di basket, posso comprendere che chacho e james non potevano coesistere, ma prendere shelvin mack??e quest’anno si sapeva che il chacho sarebbe andato via e comunque in un paio di mesi una squadra come l’olimpia dovrebbe poter trovare un degno sostituto che io vedo in de colo, capisco poco, ma visto che delaney e grant sono andati via, nei nuovi arrivati chi difende??capirò poco, ma aver avuto bacon al posto di thomas e un pivottone al posto di voigtmann non sarebbe stato meglio??il budget, la fiscalità, costruire un palazzetto a fianco al nuovo stadio non la vedo cosa impossibile, mentre perdere tempo dietro al palasport comunque troppo piccolo fu un errore, la società va sviluppata per avere più sponsor e più ricavi, per avere un budget sui 50 milioni, per poter sperare di vincere l’eurolega, comunque mi scuso se in alcuni miei commenti sono risultato troppo aggressivo, io sono molto tranquillo e a volte nello scrivere certe incomprensioni ci possono essere.

    1. Io la penso cosi: si fanno delle scelte e poi dopo si scopre se è andata bene. Quindi per me è difficile usare la parola errore con il senno del poi. Possiamo parlare di valutazioni sbagliate o di rischi.
      Se poi uno le sbaglia tutte e’ diverso.

      Quindi dalla parte delle scelte giuste ci mettiamo Melli, Hines, Chacho, Hall, ….. e dalla parte delle scelte sbagliate Mack, White, Thomas..

      Dove mettiamo Grant: per sette mesi negativo, l’ultimo positivo.
      I commenti: ma chi l’ha scelto, tagliatelo, peggio di Mack. In questi giorni : ma perché è stato tagliato, ci manca molto. Come vedi al tifoso basta un mese per dimenticare . È stato un errore prenderlo ed è stato un errore darlo via.

      Ma se Grant ha fatto quel percorso chi ci dice che non lo possa fare Voitgmann o Pangos, quindi aspettiamo a giudicare almeno la fine dell’anno.

      Sul play invece ti do ragione. L’ho detto più volte che il trio scelto mi sembrava un azzardo ed un usato sicuro come DeColo ci avrebbe fatto comodo( ma siamo sicuri che non sono stati fatti tentativi o che avrebbe accettato. Perché parliamo e giudichiamo senza avere tutte le informazioni)

      Come dice DLB l’asse play- centro è importante e l’abbiamo visto lo scorso anno con il duo chacho/ hines. Direi che se dovessi scegliere direi che il più importante di tutti è il manico. Se non funziona, e quest’anno non funziona, il povero Davies non sa che pesci pigliare e credo che in questo inizio d’anno non si sarebbe salvato neanche Lessort ed Hines fa molta fatica.

      Anche io mi scuso se ogni tanto sono brusco.

      1. Io credo che sulla mancanza del secondo play (il sostituto di Delaney) siamo tutti d’accordo. Manca.
        Non poteva essere Decolo però, che ha caratteristiche più simili a Pangos direi e certo non difende come Delaney.
        Tra Decolo e Pangos la scelta del più giovane ci stava…

        Quello che non capisco è NML al posto di Delaney, la domanda andrebbe fatta a Messina… però è anche vero che un altro come Delaney non lo trovi proprio facile facile. Certo Grant per la parte difensiva l’avrei tenuto (e lo scrivevo e imploravo a Giugno!!).

      2. Veramente manca anche e sopratutto il sostituto del Chacho, perché tra infortuni e partite giocate male, Pangos non vale neanche un unghia di Sergio.

      3. Ho letto bene? Hai scritto che il manico non funziona? Piano piano ci arrivi da solo, visto non è poi così difficile.

    2. E’ dall’infortunio di Pangos che dico che i problemi sono in regia, la cosa che mi colpisce è il NON volere (da parte dello staff tecnico e del GM) prendere un play (anche uno onesto va bene) con ML e Hall (visto che Baldasso è evidente non essere pronto per la EL) non vai da nessuna parte e se poi i due fanno male, mettere Baron da play, beh è volersi proprio male. Un tiratore così deve solo essere in grado di scagliare la palla nel cesto!!!

  6. GMP stai tranquillo, che come al solito capisci solo quello che vuoi.
    Si chiama bias confirmativo e il tuo è grande come un grattacielo… torna nel tuo angolino di comfort, che è meglio…

Comments are closed.

Next Post

Trento-Olimpia Milano, palla a due alle ore 17 | Una sfida che è ormai tradizione. Un'assenza pesante

Palla a due alle ore 17 per Trento-Olimpia Milano, undicesima giornata di LBA Serie A UnipolSai. Arbitrano Baldini, Bongiorni e Nicolini

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: