Daniele Dallera: Olimpia Milano, un’altra Final Four con Nicolò Melli

Alessandro Maggi 39

Daniele Dallera sul Corriere della Sera analizza le parole di Ettore Messina di ieri pomeriggio e rilancia la voce Nicolò Melli

Daniele Dallera sul Corriere della Sera analizza le parole di Ettore Messina di ieri pomeriggio e rilancia la voce Nicolò Melli.

La mossa è Nicolò Melli, ala grande, 30 anni, poltronato sulla panchina di Dallas, contratto che scade ad agosto, potrebbe essere invogliato ad accettare un ruolo da protagonista a Milano sotto la guida di un allenatore come Messina.

Guadagna 4 milioni di euro, molto stimato come uomo e giocatore, difatti Messina in persona lo cerca chiamando spesso il suo agente, ha mercato, ma la svolta la vivrebbe solo in Italia e in Europa. Il suo sarebbe un ritorno a Milano dove ha già vinto uno scudetto. 

Messina ci sta lavorando, insieme al g.m. Stavropoulos.

L’attacco a Melli a fine giugno, dando il giusto tempo al giocatore per riflettere e accettare (speriamo per lui, perché si convinca che venire a Milano è la scelta ideale).

39 thoughts on “Daniele Dallera: Olimpia Milano, un’altra Final Four con Nicolò Melli

  1. Se il budget lo permette secondo me sarebbe la s scelta ideale per questo meraviglioso gruppo

  2. Sarebbe un ritorno molto molto gradito, a me è sempre piaciuto e quando se ne è andato
    mi è dispiaciuto.
    Speriamo che la cosa si faccia.

    1. Ottima scelta, anche perché è italiano.. ma avrà un mercato pazzesco in Europa: difficile che torni da noi.

  3. Sarebbe ottimo. Io non seguo la nba….possibile che non ci siano squadre interessate a lui? Che alzi bandiera bianca dopo 1 solo anno mi farebbe un po stano

  4. Sarebbe la ciliegina sulla torta di un puzzle magnifico. Le sofferenze del primo tempo con il Barcellona sono state soprattutto fisiche , in post 4, dove Delay fa fatica quando davanti si alternano i vari Gasol, Davies, Mirotic, Smits, Claver. Gente più alta e più grossa. Uno come Melli andrebbe a ridurre/colmare quasi totalmente questo gap fisico, aiutando tanto anche a rimbalzo. Ripeto, per me il giocatore più funzionale che può prendere Milano per il suo progetto, al posto di Brooks. Gli altri meritano tutti la conferma .

    1. Anche Brooks merita di restare l’unico del roster attuale che non ci serve è Moretti che può andare in prestito per un anno a maturare. Poi c’è la questione 3* play/guardia/ala piccola alla quale penserà Stavropoulos con Messina in estate

      1. @orlando : secondo me merita di giocare di più, e di poter esprimere il suo talento in un’altra squadra. Lo dico perché per me é e resta un ottimo giocatore. Ma da noi ora non serve più a nulla : in semifinale è entrato e con 5 metri di spazio per prendere un tiro ha preferito scaricare e perdere palla. È durato 45 secondi in campo. No, nn si merita questo Brooks. La separazione è la cosa migliore per tutti.

      2. Può darsi che Brooks non si meriti questo, di certo l’Olimpia non si merita un giocatore che non ha il coraggio di prendersi le proprie responsabilità

      3. Per favore: la stagione di Brooks non può essere considerata positiva.

  5. Per Melli, dice Dellera; è la scelta ideale; altrettanto possiamo dirlo per Milano? Lui guadagna 4m., quanto guadagnano attualmente i nostri migliori giocatori? Quacuno nel blog sa più o meno le cifre dei nostri big?

    1. No, sarà pubblicato solo il monte stipendi e non le cifre individuali ma potrebbe non essere un problema. Nel Barça Mirotic ne prende 9 e non mi risulta che gli altri mugugnano

  6. Brooks fuori e Melli dentro .Bene! Cosi avremmo Leday e Melli conprimari come Delany-Rodrigez. Poi però diamo un Datome x un buon 5 trentenne, un conprimario di Hines. Ci serve. Teniamoci anche Tarceschi.

  7. È iniziato il gioco ” chi diamo via” . In realtà non è mai finito. Ho fatto un elenco di chi avremmo già dovuto cedere: Micov, Moraschini, Bhiliga, Cinciarini, Tarcisio, Brooks, Roll, Delaney ed ora anche Datome.
    Al mercato dell’usato sembra paghino bene…..
    Ma chissa’ come abbiamo fatto ad arrivare fin qui con quelle schiappe

    1. Che tu voglia o no qualcuno di quelli da te citati andranno via se arriveranno altri giocatori perché il mercato funziona così a meno che non vogliamo avere un roster formato da 24 giocatori ma è improponibile una cosa del genere ed ironizzerei di meno sul mercato dell’usato perché i nostri non sono tutti di primo pelo…

      1. Io sono ancora qui che aspetto un commento sulla Eurolega fatta dall’Olimpia. Visto che hai scritto centinaia di post ma non ho capito se la squadra ti è piaciuta.
        E smettila di scrivere non decidi tu io scrivo quello che voglio. Ma parliamo da mesi dall’Eurolega e non capisco se sei soddisfatto o no del risultato finale. Mi togli per favore questa curiosità?

      2. Ti sei risposto da solo perché come io non decido cosa devi scrivere altrettanto non sarai tu a decidere cosa e quando scrivere. Cmq puoi aspettare sulla riva del fiume che forse prima o poi ti toglierai questa tua curiosità…

  8. Fab perché non rispondi. Come abbiamo fatto se sono quasi tutti da dare via .Non uno ma almeno 9.
    Impegnati

    1. Andranno via solo Moretti e Evans.
      Arriverà Melli (speriamo), un centro forte e atletico e un play al posto di Cincia che però rimane con ruolo da definire.

      Ne parliamo a Luglio.

      Le squadre sistema si fanno così, se non l’avete ancora capito compreremo anche dei nuovi tifosi.

      1. Fidati che non andranno via solo Evans e Moretti e te ne dovrai fare una ragione. Per esempio un nome a caso Brooks ha il contratto in scadenza e non è automatico che gli venga rinnovato dopo tre anni deludentissimi e certamente non possiamo permetterci di pagare uno stipendio come il suo per farlo giocare 5 minuti a partita e a maggior ragione se dovesse venire (come mi auguro) Melli…

      2. Secondo me sia Melli che un centro è dura. Sarebbe necessaria almeno un’altra rinuncia…. Sia per numeri che per budget.
        Su Brooks che pure a me piace molto, capisco lo si possa contestare per l’ultima stagione ma per me in Lba bisogna lavorare perché torni importante e può allungare le rotazioni in EL.
        Ipotizzando che Melli arrivi, sia lui che Datome avranno giri di riposo in A e lunghi italiani meglio non ne vedo. Certo Polonara, ma esce dalla sua miglior stagione e monetizzera.
        Lui come micov chiameranno meno dell’ultimo contratto che sarà pero assorbito da Punter.
        Poi non sono da escludere colpi alla leday, per fortuna abbiamo un coach è un gm avanti anni luce. Anche perché per competere con chi ha le tasche bucate bisogna prender le future star prima che lo diventino. O meglio, aiutandole a diventarlo

    2. Semplice, io non ho mai detto quello che tu sostieni, ho fatto riferimento solo a Brooks, le altre sono semplici critiche, non messe a saldo

    1. Presente, diritto di critica e di opinione, ma ricordati che le mie impressioni sono sempre riferite a ciò che ho visto in passato, perché io a differenza di@orlando non prevedo il futuro, certo staremo a vedere, se verrà, ma non è una sfida e nel caso, se farà bene, applausi!

  9. Sarebbe un gran colpo … poi inutile girarci intorno … se vuoi rinforzare la squadra qualcuno partirà … tra 1000 ringraziamenti ma partirà, tenendo conto della regola 6+6 in LBA … poi per me Hines dovrebbe giocare solo in EL … poche partite di cartello in LBA e relativi PO .. ma alla Rodriguez … partendo dalla panca.

  10. Datome ha fatto delle partite fantastiche. Con il Barcellona Micov ci ha tenuto in piedi nel primo quarto. Tarcisio ha preso rimbalzi che potevano essere decisivi e Moraschini contro Venezia è stato Mvp. Sull’ importanza di Roll ha speso parole sagge il coach.
    E qui siamo già al Fantabasket, fatto da ignoranti che nulla capiscono di basket e soprattutto ingrati.
    Certo che prenderei Melli, ma oggi mi sembra un po presto per fare questi ragionamenti e soprattutto rivolto a quelli che hanno aspettato tutto l’anno per fare processi vi dico: gufi vi è andata male alla larga dall’Olimpia.
    Per inciso Fab non mi rivolgo a te quindi smettila di fare il difensore degli indifendibili.
    Quindi non un disco rotto semplicemente mi sto togliendo tutti i sassolini nelle scarpe che ho collezionato durante l’anno.

    1. Una cosa fondamentale del basket (in realtà dello sport in generale) è saper giudicare un’azione prima che il pallone entri o meno, saper giudicare una partita teoricamente senza sapere come è finita. Altrimenti diventa una cosa facilissima, che chiunque può saper fare: la palla entra allora l’azione era ottima, la squadra ha vinto allora ha giocato bene.

      Allora in quest’ottica dico: fermate il video un attimo prima che Punter tiri la palla del potenziale +3 e lì, ma proprio lì, ditemi esattamente chi nella partita avreste cambiato con chi. Perché tolti i sogni (io dicevo che con Mirotic o Gasol di qua, l’Olimpia avrebbe vinto, ma così è facile…), non è che l’Olimpia ha arrancato poi tanto nel secondo tempo, anzi. Quindi considerato che i giocatori non sono figurine e che cambiare gli equilibri della squadra è complesso, non sono sicuro che sia facilissimo dire chi deve andare via e chi deve arrivare. Certo, ci sono giocatori in scadenza di cui si può parlare, ci sono stipendi importanti il cui peso si può discutere, però questa squadra si è guadagnata il terzo posto in Europa e non l’ha fatto nonostante i suoi giocatori, l’ha fatto grazie ai suoi giocatori. Datome è stato decisivo per un bel pezzo di stagione, non è che siccome non è stato decisivo col Barcellona è un fallimento, per dire.

  11. Secondo me Melli per Evans e un play italiano e sarebbe top. Poi se si aprisse una chance per Tonut forse una rinuncia tra Micov e Roll si farà. Ma non mi straccerei le vesti.
    Vediamo anche cosa permette il budget. 2 top europei difficile arrivino.
    Anche Punter va rinnovato…
    Per me cercare di ampliare la base italiana è fondamentale.

    Importanti poi 2 cose: che Datome metta a posto le ginocchia, fa male vederlo cosi ingessato, perché può fare la differenza in Europa per più di 2 mesi (in Italia la fa anche così) e immagino la cosa non piaccia nemmeno a lui; che la squadra cresca senza innesti come dice Messina nell’altra intervista. Gia quel lavoro sui cambi è decisivo ed avrà anche altre 2 3 cose da sistemare ma non ce le racconterà tutte.

    E prima c’è lo scudetto. Essere arrivati a 1 passo dalla finale di eurolega non ci da lo scudetto per diritto. Giù la testa fino a fine stagione.

    1. Tonut ha ancora un anno di contratto, Datome ha un triennale: sono cose da tenere in conto prima di considerare scambi, cessioni e acquisti.

      1. Io Datome non lo cambierei mai, dico solo che spero x lui e per noi che con del lavoro specifico riguadagni parte di quella fluidità che quest’anno è mancata. Non so se ricordo male io ma è in down fisico da quando ha giocato mezzo rotto in nazionale. Per tutto questo cuore merita un fine carriera alla sua altezza. Tonut proprio perche sotto contratto dico se si apre un’opportunità.
        La cosa certa è che se non si riesce con Melli il mercato italiani diventa cosa dura. Serve almeno un lungo nostrano e di lunghi da EL, e oltre nick, polonara e brooks italiani non ne vedo, anche se spero di sbagliare.
        Pero nelle 4 semifinaliste lba non c’è nessuno x cui il mercato è povero povero.

      2. Se non arrivano grandi nomi secondo me conviene puntare su gente dal soffitto ancora da scoprire (25 anni o meno direi) sperando di trovare o di costruire il crack o comunque un giocatore che sa stare in EL.

  12. Intanto teniamoceli stretti tutti e proviamo vincere lo scudetto.

    Per il fantabasket mi aspetto Vesely oltre a Melli. E un buon play.

    Tornendo a cose serie ricordo a tutti che i soldi a disposizione sono tanti ma non troppi.

    Ragionando, pur non conoscendo i contratti in scadenza ma conoscendo Messina, immagino che Moretti, Cinciarini e Brooks non staranno più con noi. Anche Evans se ne andrà. Farà ei tutto per tenersi Punter e Shields mentre il futuro di Tarczewsky (che ha ancora due anni di contratto) dipenderà da fatto di trovare un valido sostituto. Medesimo discorso per Vlado. Da rivedere, poi, il nucleo italiani perché di spendibili in EL non ce ne sono mentre di “cambi validi” per la lba qualcosina forse si può trovare. Ma oltre alla tecnica, bisognerà trovare giocatori disposti a sposare il credo del coach.

  13. In primis: ORGOGLIOSO DI QUESTI RAGAZZI E DEL NOSTRO GRANDE CONDOTTIERO.

    In secundis: Credo che a uno come Messina, girino le scatole aver perso una finale a 8 decimi dalla fine, quindi sono sicuro che per l’anno prossimo lui e Stravopoulos stiano già lavorando alla grande.

    Secondo me ci vorrebbe un 3o play al posto del Cincia che a sua volta potremmo tenere con un ruolo alla Cerella di qualche anno fa. Un 4 che si alterni con Zack, e Melli sarebbe il TOP, e un centrone da Eurolega che dia il cambio ad Hines.

    Terrei Tarcisio solo per il campionato e lascerei partire Biligha, nonostante quando entra da se sempre tutto.

    Via Brooks, che mi é sembrato l’unico un po “timido” quest’anno e via Moretti in prestito.

    Credo che con questi piccoli tasselli ed un anno in più di gioco insieme, il Barcellona stavolta lo asfaltiamo…

    Forza Olimpia sempre e grazie ragazzi

  14. Io però aggiungerei che l’Olimpia che ha fatto le F4 in immagine un po’ ne ha ricavato eh. Non è escluso che qualche nome importante arrivi anche in virtù di questo, che poi era il valore aggiunto di Colonia. Staremo a vedere, intanto c’è Venezia da rimettere al suo posto…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Indiscreto: L'appassionato che si lamenta di Eurosport Player è un barbone

Indiscreto che risponde alle critiche di appassionati e addetti ai lavori nei giorni scorsi ad Eurosport e Discovery: Barboni
Coronavirus

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Kevin Punter: Ho preso il tiro che volevamo prendere. A Milano sto bene

Kevin Punter ha preso la parola durante la conferenza stampa riservata ai giocatori di Olimpia Milano, in vista della finalina...

Chiudi