Luca Baraldi: Chiediamo scusa a tifosi e proprietà. La qualità c’è

Luca Baraldi, CEO di Virtus Segafredo Bologna, è tornato sul pesante ko con l’Olympiacos in un video sui canali ufficiali del club

Luca Baraldi, CEO di Virtus Segafredo Bologna, è tornato sul pesante ko con l’Olympiacos in un video sui canali ufficiali del club. Ecco alcune delle sue dichiarazioni.

«Sento il bisogno di chiedere scusa ai tifosi e alla nostra proprietà, il dottor Zanetti, per la prestazione di tutto il gruppo Virtus, non solo della squadra. Mi assumo quindi per primo la responsabilità per questo storico risultato in negativo che ci ha visto soccombere sul piano della prestazione e dell’approccio all’impegno. Evidentemente, a partire da me, qualche errore è stato commesso nella preparazione di una partita così importante».

«Come ha già sottolineato il coach in maniera seria e professionale, ci stiamo assumendo tutti in gruppo le responsabilità affinché non accada più niente del genere. Perderemo altre partite ma non con questo approccio e sono fiducioso perché questa società, sotto la nostra gestione, ha avuto altri momenti di difficoltà superati con il dialogo e il confronto fra tutte le componenti: dirigenti, staff tecnico e giocatori».

«Un gruppo di giocatori molto seri e professionali che hanno già ottenuto risultati importanti anche in Eurolega, perché senza qualità non si vince a Madrid o a Milano».

10 thoughts on “Luca Baraldi: Chiediamo scusa a tifosi e proprietà. La qualità c’è

  1. per essere il primo anno si può fare meglio ma anche peggio come insegna milano.

  2. La Virtus è riuscita a toccare contro l’Olimpiakos il fondo del pozzo, direi un impresa anche speleologica!

    Ma, dopo questi scempi, Scariolo, i felsinei, non lo mettono mai in discussione?

    1. È solo il segnale che a Bologna I tifosi capiscono basket molto più di alcuni dei nostri.

  3. la virtus non ha fatto proclami, a differenza di qualcuno che e’ ultimo e che invece disse che la società doveva essere stabilmente nei piani alti, orlando dimostri di capirne di basket senza denigrare gli altri, siamo al livello del milan di galliani con i tifosi evoluti e non evoluti.

    1. Guarda che i proclami sul mercato Olimpia li hanno pronunciati per primi i manager delle società di Eurolega che dato il mercato estivo davano per certa l’Olimpia ai playoff se non alle FF.

      Quanto alla scoietà, dopo un anno alle FF e l’altro ai playoff, aspiravano semplicemente a mantenere uno status playoff in chiave Eurolega, che è quello che secondo Messina e non a torto fa la differenza fra le società solide che aspirano a firmare atleti di primo livello ed altre che subiscono troppi alti e bassi.

  4. Come al solito questo signore ,avvezzo a frequentare aule di giudizio, si limita a scuse di facciata ma nei fatti se ne sta ben saldo ad una cadrega che gli permette una vita più che agiata.
    In attesa che scarichi a breve tutte le colpe su Don Gel e’ evidente a tutti,meno che a lui ,che il roster felsineo e’ piuttisto inadeguato per una competizione dove la fisicità e’ arrivata ad un livello impressionante da dover spendere in oltre 30 partite che si aggiungono ovviamente a quelle di campionato.
    Se poi si aggiunge il fatto che,a differenza di noi ,non hanno una licenza pluriennale ottenuta grazie al tanto bistrattato Proli,si capisce bene in quale cul de sac sono finiti i bolognesi che molto difficilmente arriveranno quantomeno all ‘ agognato ’ottavo posto.
    Se poi vogliamo disquisire sulla correttezza dell’attuale formula allora parliamone,io credo debbano retrocedere in Eurocup le peggiori a prescindere da bonus pluriennali acquisiti.Cuore biancorosso a parte non sarebbe sportivamente giusto che una Virtus magari al decimo posto debba retrocedere mentre noi ,magari ultimi i giù di lì,si possa restare nell’elite del basket pur con risultati disastrosi.
    In ultimo un commento per me molto amaro,niente da dire su Madrid ma il signor Baraldi si sbaglia di grosso se pensa che per vincere a Milano oggi sia necessaria tutta questa grande qualità….

  5. Che fretta poteva aspettare oggi per le scuse così includeva anche la partita con Scafati in casa.

  6. Mi ricorda uno che apriva bocca solo per dargli aria ……. vero JG aka LP

Comments are closed.

Next Post

L'editoriale del CorSport: In Eurolega alle italiane manca impatto fisico

Andrea Barocci firma sul Corriere dello Sport l’editoriale «In Eurolega ci vuole un fisico bestiale». Ecco un paio di passaggi
Corsport fisicità eurolega

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: