Dinos Mitoglou, sono giornate decisive. L’Olimpia Milano, danneggiata, attende

Alessandro Maggi 15

Dinos Mitoglou, giorni decisivi. La sentenza sulla positività emersa dopo un controllo del 4 marzo potrebbe arrivare questa settimana

Dinos Mitoglou, giorni decisivi. Di confronti e di attesa. La sentenza sulla positività emersa dopo un controllo del 4 marzo potrebbe arrivare questa settimana. Al più tardi la prossima. Questo quanto appreso da ROM da fonti greche.

La vicenda

Andiamo con ordine. Dinos Mitoglou è stato trovato positivo ad un controllo anti-doping nel dopogara con il Panathinaikos. Era il 4 marzo. Prima precisazione: Riccardo Moraschini è stato trovato positivo dalla NADO Italia, il greco da un controllo FIBA. 

In Grecia la notizia ha avuto eco superiore anche rispetto al nostro paese. La firma di gazzetta.gr, Antonis Kalkavouras, amico del giocatore, ha cercato di dare una prima lettura della vicenda, con alcune anticipazioni.

Gli errori di Dinos sarebbero stati due: a) assumere una sostanza consigliata da una persona terza (un medico?), senza FORSE conoscerne le conseguenze; b) non avvertire Olimpia Milano, ovvero lo staff medico, prima dell’assunzione dello stesso. Lo ribadiamo, sono considerazioni dell’autore dell’articolo, con tutti i condizionali del caso.

Gli sviluppi

L’agenzia del giocatore, la Wasserman, assume due avvocati di Atene molto esperti in questo campo.

Primo passaggio: le controanalisi non avrebbero cambiato le carte in tavola. Ricordiamo che questo passaggio nasce sempre da un’esigenza dello sportivo, ovvero essere presente nel momento dei controlli dell’agenzia antidoping sulla seconda provetta.

Dinos Mitoglou rischierebbe così una pensate squalifica, anche da due a tre anni. Da qui il secondo passaggio: l’udienza, via Skype, che si terrà in questi giorni. Infine, la sentenza. Che potrebbe, come detto, arrivare a breve.

E Olimpia Milano? Attende la sentenza, restando defilata. Come suo diritto, e come logico sia essendo la prima danneggiata da questa vicenda, che con quella di Moraschini ha gravemente menomato la stagione biancorossa. 

In caso di condanna di Dinos Mitoglou, il contratto sarà rescisso unilateralmente per giusta causa.

15 thoughts on “Dinos Mitoglou, sono giornate decisive. L’Olimpia Milano, danneggiata, attende

  1. Avvicinandosi la fine della stagione possiamo tranquillamente dire che anche quest’anno la campagna acquisti è stata clamorosamente sbagliata.
    1) sono stati rilasciati i migliori acquisti dell’anno precedente, punter e leday.
    2) due ottimi acquisti, melli e hall
    3) 3 acquisti clamorosamente sbagliati, grant daniels e kell
    4) 3 acquisti insufficienti visti i minutaggi e il reale contributo fornito alla squadra in euroleague e lba,ovvero ricci alviti e baldasso.
    5) un acquisto sufficiente, bentil, ma che al 90% non sarà confermato per il prossimo anno
    6)un acquisto che sembrava azzeccato ma che alla luce dei fatti si è rivelato assolutamente sbagliato, mitoglu
    Se dovessi dare una valutazione darei 5– e assicuro che sono stato assolutamente generoso…

    1. mmmmm……interessante questo intervento ad…….minchiam rispetto alla ratio del thread

      1. Ad minchiam in generale … ma siamo tutti GM e sappiamo far sempre meglio degli addetti ai lavori … per fortuna non gestiamo noi il mercato ….

    2. Non è proprio così

      Punter ha preferito non rinnovare, monetizzare e scendere in Champions

      LeDay è stato sostituito da Dinos, upgrade evidente; poi infortunio e doping ma la società quale colpe avrebbe? Di non leggere nel futuro?

      Grant è venuto a fare il terzo play o dovevamo prendere Larkin per terzo play?

      Ricci sta facendo il suo e idem Bentil che magari non verrà rinnovato ma che scelte avevi sul mercato dopo l’infortunio di Dinos? Quale top player veniva rilasciato pre esclusione delle squadre russe?

      Alviti è un classe 1996 al suo primo anno a certi livelli, nazionale italiano. Un minimo di pazienza sarebbe saggio.

      Baldasso è arrivato per i problemi fisici di Delaney e l’assenza di Moraschini che lasciava un panda spot.

      Ma molte operazioni sono secondarie e altre figlie di due infortuni seri e due doping … certo facile parlare dopo a cose fatte e anche se le scelte di Baldasso Kell etc fossero non paganti sono contratti a scadere … di giocatori di contorno …

      Mercato per me positivo per Melli, Hall e Mitoglu … Il resto era contorno .. se poi il greco si rompe e poi cade nell’errore del doping quali sarebbero le colpe della società?

      1. La sostanza è che gli acquisti indovinati sono soltanto 2,melli e hall ,gli altri tutti SBAGLIATI.
        I FATTI SONO SOLTANTO QUESTI.

      2. Per me il più grande errore della stagione 2021/2022 è stato quello di non aver preso un vero centro da affiancare a Hines, e aver confermato Tarcy, per non pagargli la buonuscita.

      3. Io quoto Men in Red perché Tarcisio non è mai stato da Olimpia, in Eurolega dopo 5 minuti di gioco a rendimento scarso ha due falli regolari e bisogna toglierlo.

        Mitoglou non si può definire un’operazione sbagliata, rispetto a Leday era un miglioramento, come si faceva a pensare che si sarebbe dopato? Bastava che prima di assumere qualsiasi cosa facesse verificare il farmaco dalla società per evitare di lasciare la squadra nelle peste e di rovinarsi la carriera.

        Poi ci si è messo pure Moraschini. Due dopati su un roster di 15 persone sono il 13% di giocatori da sostituire, di cui la società non ha alcuna colpa.

        Mica sono tutti fortunati come la Virtus che a stagione in corso, grazie alla causa di forza maggiore (guerra) ha potuto accedere ad un mercato precluso all’Olimpia portandosi a casa Shengelia e Hackett, di fatto alterando la regolarità della LBA. L’Olimpia aveva finito gli spot a disposizione ma non è stato un errore, perché fino a mercato Eurolega legalmente aperto gli spot per fare mercato sono stati tenuti, solo che non c’erano giocatori disponibili, perché gli attuali virtussini senza la guerra mai si sarebbero liberati dal CSKA a contratti in corso.

  2. Spero che gli diano il massimo della pena, perché è questo che si merita. Oltre alla scontatissima rescissione del contratto, lo citerei per danni sportivi e d’immagine. Nessuna pietà!!!!!!

  3. La cosa peggiore comunque non è il troll ignorante, sono quelli che rispondono dandogli ossigeno. Fino a quando gli rispondete sarà qui a trollarvi. Parlatene pure male ma non rispondetegli: Maggi non riesce a liberarsene e fate solo il gioco di questa persona.

    1. Il troll non è ignorante, ma peggio. È un ignorante violento, già noto da tempo per le sue prove muscolari da bullo sfigato. Tra l’altro è stato sempre con noi con un nickname diverso e finti atteggiamenti misurati, per prendere ulteriormente per il culo il blog.

      Che poi non si possa liberarsene e’ una balla, basta volerlo, ma forse va bene così.
      Io, dalla mia casa virtuale, l’avrei cacciato da tempo in modo definitivo, ma questa casa mia non è…

      1. So tutto benissimo, però purtroppo così è. Dico solo che lasciato macerare nella sua triste ignoranza fa meno danni che se lo si coinvolge in discussioni in cui può dire idiozie.

  4. L’unico vero errore, secondo me, è stato Daniels, assolutamente inadeguato all’Europa. propongo un dubbio: senza i lunghi infortuni di Shields e Mitoglou come darebbe andata? Mito forse non si sarebbe dopato e Grant avrebbe fatto il suo, senza infamia e senza lode. Insomma: secondo me non tutte le prese sono state spettacolari ma Hall, Melli e Bentil (ma anche Alviti e Ricci, visto che ci servivano italiani di livello) hanno prodotto tanto. Il centro? trovarne uno libero era un’impresa.

      1. Certo, il problema è che ne sono stati sbagliati 8 su 10…

Comments are closed.

Next Post

Andrea Cinciarini: A Istanbul l'Olimpia si è dimostrata unita. L'ex compagno più forte? Mike James

Andrea Cinciarini parla di Olimpia Milano nella rubrica di Luca Chiabotti, “Uomini e Canestri”, su Repubblica-Milano
Cincia

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: