LIVE Olimpia Milano | Tutte le notizie di oggi sulla stessa pagina

La giornata di Olimpia Milano tutta LIVE su ROM. Le notizie sulla squadra di Messina, sul mercato e su tutto quel che succede

Live Olimpia Milano in questo 9 giugno, giorno durissimo di gara-3. Olimpia Milano-Virtus, che vi racconteremo LIVE ogni giorno, per tutto il giorno, con il sommario dei nostri articoli, contributi social e da Bologna. Restate con noi.

LIVE CONCLUSO PER QUESTO 9 GIUGNO. NEL DOPOGARA, TUTTI I NOSTRI SERVIZI. #COMBATTERE

ore 14.15

Roberto Brunamonti: «I playoff sono belli e spietati e Milano ha grandi giocatori e un grande allenatore come Messina. Non è finita qui, ma la Virtus ora ha la consapevolezza giusta e una grande difesa»


ore 14

Pier Ferdinando Casini: «la squadra si è dimostrata all’altezza del nome che porta e ha costretto Milano a delle prestazioni disastrose».


ore 12.30

Vincenzo Di Schiavi su La Gazzetta dello Sport: «Jeff Brooks sta praticamente vivendo queste finali (e non solo) da turista. A tenerlo ancora nei ranghi è il suo passaporto italiano che, molto probabilmente, a fine stagione non lo salverà da un divorzio ormai scritto e giustificato. Cinciarini e Wojciechowski, al momento, fanno numero e basta».


ore 12.20

Secondo La Gazzetta dello Sport oggi in edicola la Reyer Venezia sarebbe ormai ad un passo dall’accordo con Michele Vitali.


ore 12.15

Secondo La Gazzetta dello Sport nel fine settimana l’agente di Stefano Tonut si incontrerà con la dirigenza della Reyer Venezia, in primo luogo con il presidente Casarin.

Sul giocatore si registra l’interesse delle società italiane, oltre a Unics Kazan e non meglio precisate società turche.


ore 12.00

Poco carico El Chacho


ore 11.30

Sandro Gamba: «Io tornerei a puntare su Tarczewski perché l’Olimpia ha bisogno di un buon lavoro del pivot sui due lati del campo».


ore 11.20

Nuovo progetto di Slums Dunk a Milano, città dove l’associazione ha il suo quartier generale.

Sono appena iniziati i lavori per la riqualificazione e la successiva gestione del campo da basket all’interno dei giardini di Viale Stelvio angolo Via Paolo Bassi, nella zona nord di Milano (Municipio 9).

L’iniziativa “Playground Stelvio: sport e comunità” si trova nell’ambito del più ampio progetto “Cura e adotta il verde pubblico”, ideato dal Comune per riqualificare e migliorare le zone verdi della città.

Slums Dunk ha ottenuto una concessione triennale per la gestione di questi spazi che vedranno protagonista il basket, inteso come momento non solo di gioco ma anche di aggregazione ed educazione per i giovani. Nei prossimi mesi, Slums Dunk intende organizzare all’interno di questa area tante iniziative che vanno dalle partite e tornei ai meet & greet, anche con la presenza di testimonial del mondo dello sport.

Oggi è partita anche la campagna di equity crowdfunding per la raccolta di fondi.


ore 11.15

Il presidente della Dinamo Sassari conferma l’addio alla fine della prossima stagione in una conferenza stampa. Stefano Sardara: «Umanamente avrei lasciato tre anni fa. I tifosi hanno sempre mostrato il lato bello della Dinamo ed è stato decisivo. Due anni fa non bastava neanche più quello, ma è arrivato il Covid. Non si poteva lasciarla allora, o oggi, sarebbe un disastro. Facciamo un altro anno con la solita passione»


ore 11.00

Thomas Walkup avrebbe già un accordo con l’Olympiacos. Così ci riferiscono dalla Grecia


ore 10.30

Renato Villalta sul Corriere dello Sport: «Stiamo dimostrando di essere più forti sugli italiani, loro di fatto utilizzano il solo Datome con continuità. Djordjevic è stato molto bravo, ha portato tutti al massimo della condizione e ha dato un’impronta difensiva che li ha fatti crescere».


ore 10.05

Il Corriere Adriatico riporta le parole di Achille Polonara sul suo futuro: «Il Fenerbahce è una delle squadre che mi sta seguendo, ma non ho firmato alcun contratto, vedremo come andranno le cose nelle prossime settimane».


ore 10

Fabrizio Frates, direttore tecnico di Cantù, sul futuro di Procida: «Poi c’è Procida. Che sogniamo di poter tenere. Che vogliamo tenere. Abbiamo proposto a lui un progetto di crescita molto interessante, ma sappiamo benissimo che può scegliere di lasciarci»


ore 9.40

Il consulente di Olimpia Milano Matteo Panichi: «Dopo le Final Four di Eurolega finite come son finite il timore di un ‘rebound’ c’era»


ore 9.33

Il giovane centro dell’Aquila Trento sulla finale Milano-Bologna: «Sicuramente Milano ha una panchina più lunga e, ingenerale, una maggiore qualità diffusa. LaVirtus, però, ha stupito tutti, andando a vincere le prime due gare della serie. Ero convinto che potesseremettere in difficoltà Milano sulla partita secca, ma essere già sul 2-0 ini ha sorpreso molto. In ogni caso credo che sia ancora tutto aperto»


ore 9.30

Dan Peterson su Repubblica: «Avere le spalle al muro aumenta, e non toglie, la lucidità e la concentrazione dei giocatori importanti»


ore 9.00

Mossa ufficiale in EuroLeague: Lukas Lekavicius rinnova 1+1 con lo Zalgiris Kaunas.


ore 8.30

Oggi alla Segafredo Arena sono attesi più di 2.000 spettatori. Presente il nostro Fabio Cavagnera.


ore 8.00

Secondo quanto riportato dal Corriere del Veneto Stefano Tonut potrebbe restare alla Reyer Venezia. Il giocatore, come noto, piace a Olimpia Milano ma ha escape per EuroLeague solo nell’estate 2022.


ore 7.30

La presentazione del match: quali scelte per Ettore Messina?

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

9 giugno 2021

ore 18

Comunicato di Legabasket:

Gara 2 di finale scudetto tra A|X Armani Exchange Milano e Segafredo Bologna ha visto Rai Sport HD superare nuovamente l’’1% di share (1.16%) con una audience media di 268.154, sfiorando quota 300.000 nel secondo tempo. Infatti in Gara 1 l’audience media era stata di 203.604, pari allo 1.02% di share.

Importante anche il dato di ascolto di Eurosport 2: con 114.624 spettatori medi ieri sera è stato raggiunto il dato di ascolto più alto di una partita di basket, comprese le gare di Eurolega, mentre per Gara 1 il dato su Eurosport 2 era stato di 92.815.


Ore 17

La Pallacanestro Olimpia Milano comunica che, nel corso del quarto periodo di Gara 2 della finale del campionato italiano, Malcolm Delaney ha riportato una lesione di primo grado al muscolo otturatore dell’anca sinistra che verrà rivalutato nei prossimi giorni.


ore 13.30

Il sostegno degli Ultras Milano


ore 11.30

Andrea Maiocchi, nostro ospite su Radio RealOlimpia, sui possibili cambiamenti nel roster di Milano in vista di gara-3: «Vedendo come sta andando, io cambierei tutti e 3. Dentro Micov, Tarc e Roll per Delaney, Punter e Hines. Devi fare qualcosa di diverso e rischiare anche di andare con un play solo. Tanto chacho è sovraesposto lo stesso».


ore 11

Francesco Bertoli di bball-evolution sui possibili cambiamenti nel roster di Milano in vista di gara-3: «Se devo fare un cambiamento tolgo Delaney per Tracisio: rinforzo sotto dove loro fanno quello che vogliono e sacrifico qualcosa sugli esterni facendo giocare di più Punter anche in regia e buttando Cinciarini dentro a fare qualche difesa aggressiva su Milos».


ore 10.30

Dati Legabasket: «Milano, che non perdeva due gare consecutive in campionato dai playoff della stagione 2018/19 quando perse le prime due gare casalinghe contro Sassari, è costretta dalla difesa della Virtus Bologna alla peggior percentuale da due punti della stagione»

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO


ore 10

Luca Guazzoni sull’opportunità di cambiare uomini per gara-3: «Si muore con questi 12»


ore 9

Massimo Zanetti: «Sugli arbitri non parlo»

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO


ore 8

La nostra opinione sul match di ieri

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO


ore 7

Il Tweet di Giorgia Sottana sui tifosi di Milano

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO


8 giugno 2021


ore 11.30

Dalla Grecia rimbalza la voce di un clamoroso accordo tra Olimpia Milano e Vassilis Spanoulis. Ovviamente la voce è totalmente senza fondamento.


ore 10.40

Michael Bramos sulla finale scudetto: «Milano è una squadra fortissima, sarà complicato batterla anche in futuro perché è stato allestito un gran bel gruppo. Credo che lo scudetto finirà sulle maglie dell’Olimpia»


ore 10.30

Dan Peterson su La Gazzetta dello Sport: «Cosa deve fare Milano per vincere? Devono giocare da Eurolega. Quindi, stancare gli altri con rotazioni continue, giocare una difesa fisica, far girare la palla in attacco»


ore 10

Fonte, La Gazzetta dello Sport: «Dal 1° giugno i palasport possono ospitare il 25% della capienza. Al Forum di Assago saranno quindi ammessi 3100 spettatori. Alla Segafredo Arena di Bologna potranno invece entrare 2300 tifosi. Stasera l’Olimpia potrà contare per la prima volta in questa stagione del massimo di ripopolamento del suo impianto visto che le due partite con Venezia si sono giocate a fine maggio. Milano ha messo in vendita tutti i biglietti disponibili per le prime due partite interne, acquistabili solo online con prelazione per i titolari della “Exclusive members” card e per gli abbonati del 2019/20. Invece la Virtus ha già sperimentato con successo il “pieno” nella gara-3 di semifinale contro Brindisi nella sua Segafredo Arena capace di 8970 posti. Scontato il “sold out” (ovviamente al 25%) anche per le gare-3 e 4 di mercoledì e venerdì».


ore 9.39

Dalla Turchia rimbalzano voci di un interesse dell’Anadolu Efes per Kevin Punter. La squadra turca, campione di EuroLeague, si sarebbe ormai rassegnata all’addio di Vasilije Micic e Shane Larkin.


ore 9.30

D’Angelo Harrison saluto la Happy Casa Brindisi?


ore 9.00

Marco Belinelli sul Corriere dello Sport: «Sono carico e orgoglioso, era uno degli obiettivi»


ore 8.40

Milos Teodosic su La Gazzetta dello Sport: «Il nostro obiettivo nelle prossime gare è lottare fino all’ultimo possesso. Vogliamo finire come tutti noi speriamo»


ore 8.30

Sergio Rodriguez su La Gazzetta dello Sport: «Penso sarà una grande finale: noi abbiamo battuto Venezia e loro Brindisi, due squadre molto buone. La Reyer, ad esempio, ha vinto molto negli ultimi anni, è una squadra con la mentalità vincente, eppure l’abbiamo superata. Ora siamo pronti per la Virtus»


ore 8

Alessandro Gentile, che ha chiuso in anticipo la sua stagione a Varese, pare destinato a rientrare in Italia secondo La Prealpina.


ore 7

La presentazione del match di oggi, tutti i duelli giocatore per giocatore

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO


Sabato 5 giugno

ore 22

Roberto Martini: «E’ una finale tanto attesa anche perchè manca dal 2007, quando Bucci riuscì a vincere lo scudetto. Quella tra Virtus e Milano è la finale più logica e scontata, con le due squadre che hanno investito di più. Entrambe le formazioni sono rimaste imbattute in queste serie, reduci da due 6-0. L’Olimpia poi arriva anche dall’eliminazione in Eurolega, quindi sarà ancora più infuriata. Gara 1 è sempre la più importante»


ore 21

Riccardo Moraschini: «L’entusiasmo supera la stanchezza che indubbiamente può sentirsi»


ore 20

Paul Biligha: «Loro sono cresciuti molto, ben allenati e hanno giocatori di alto livello a cominciare da Teodosic e Belinelli»


ore 19

Malcolm Delaney: «Ovviamente, siamo qui per completare un lavoro lunghissimo»


ore 18

Sergio Rodriguez: «Noi abbiamo appena battuto Venezia che era la squadra detentrice del titolo, siamo stati costruiti per provare a vincere e adesso siamo entusiasti di vivere una grande finale».


ore 17.30

Gara-1 di domani sarà arbitrata da Tolga Sahin, Carmelo Lo Guzzo, Guido Giovannetti.


ore 17.00

Ettore Messina presenta la sfida con la Virtus: «Giochiamo una serie in cui sarà importante concentrarsi su una singola partita alla volta. Sappiamo di dover affrontare una squadra eccellente e speriamo di poterlo fare con le energie fisiche e mentali necessarie dopo una stagione lunga e durissima».

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO


Il Khimki fuori anche dalla prossima VTB.



ORE 15.40

In corso la conferenza stampa di Sale Djordjevic (qui le sue parole complete)


ORE 15.25

Pallacanestro Cantù è lieta di comunicare l’ingaggio del tecnico Marco Sodini, al quale il club affiderà la guida della S.Bernardo-Cinelandia Park per le prossime due stagioni sportive


ORE 15.10

Rinnovo importante in casa Zenit


ORE 15

Dalla Grecia danno Olimpia Milano attiva su Ioannis Papapetrou. Voce che non risulta a noi di ROM al momento.


ORE 14.30

Piero Guerrini su Tuttosport: «C’è chi vede la finale scudetto tra le due regine del basket italiano come la prima pagina del libro del rilancio del nostri canestri. La verità, però, è che Milano soprattutto, ma in parte anche la Virtus Bologna con l’attuale basket italiano c’entrano poco o nulla. Si spera possano fungere da traino. Si spera che l’esempio di Armani e Zanetti spinga altri imprenditori a puntare sul basket. Ma è difficile se il basket poi si vede poco e comunica meno».

LEGGI IL NOSTRO RIASSUNTO COMPLETO


ORE 14.15

Situazione di mercato bizzarra in EuroLeague. Lo Zenit pareva destinato ad annunciare il rinnovo di Kevin Pangos, ora emerge la volontà del giocatore di esplorare il mercato NBA.


ore 14

Michele Ruzzier, accostato a Olimpia Milano, su La Prealpina: «Attendiamo comunicazioni dalla società sulla nomina del nuovo coach. Il mio futuro? Non so nulla di altre eventuali proposte ma ribadisco che a Varese sto veramente bene: a meno di situazioni irrinunciabili che oggi non ci sono, non ho alcuna intenzione di andare da un’altra parte»


Ore 12.20

L’arrivo di Achille Polonara in casa Fenerbahce esclude una diretta concorrente di Olimpia Milano per Nicoló Melli. Da segnalare come i turchi valuterebbero un nuovo taglio del prossimo budget. Anche Jan Vesely sul mercato?


Ore 12

In merito a Stefano Tonut: Venezia non si é rassegnata a perdere il giocatore, stuzzicato anche ad un EuroCup di alto livello. I lagunari riporteranno in Italia Michele Vitali comunque


Ore 11.30

Thomas Walkup nel mirino del Maccabi e dell’Olympiacos. I greci hanno offerto un biennale da 1.6


Ore 11

Kaleb Tarczewski resta nel mirino dell’Olympiacos e soprattutto di coach Georgios Bartzokas. Il Barcellona spinge per Jalen Reynolds


ore 10.35

Secondo La Nuova l’Olimpia Milano sarebbe pronta a mettere sul tavolo un milione di euro per Stefano Tonut. A breve l’articolo completo su ROM.


ore 10.30

Julyan Gamble carico per la finale: «È un grande traguardo per noi, un obiettivo raggiunto al termine di una stagione in cui abbiamo giocato spesso bene».


ORE 10.00

Paul Biligha sul Corriere dello Sport: «Quando Messina mi ha fatto firmare ero contento perché avevo finalmente una grande occasione ad altissimo livello. In quel momento mi sono ripromesso di alzare l’asticella e fare di tutto per dare il mio contributo all’Olimpia»


ORE 9.30

Il presidente di Brindisi Nando Marino: «L’arbitro Mazzoni non è a suo agio quando ci arbitra. Era già successo a fine girone d’andata con la sconfitta a Varese»


ORE 9.15

Analisi dei prodotti televisivi per la prossima stagione del basket italiano ed europeo

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO


ORE 9

Renato Villalta su La Gazzetta dello Sport: «Sono fiducioso. Solo due mesi non avrei scommesso un euro che laVirtus battesse Milano. Oggi la vedo più tonica e compatta. Merito di Djordjevic che le ha dato un’anima più difensiva in questi playoff. Poi ovviamente ci sono Teodosic e Belinelli a fare i fenomeni»


ORE 8.30

Dino Meneghin ricorda su La Gazzetta dello Sport le grandi sfide con la Virtus: «Perdemmo gara-1 a Milano enella seconda partita a Bologna uscii per 5 falli e lanciai i polsini dietro di me. Giancarlo Vitolo mi cacciò perché dissero che avevo colpito gli arbitri. La cosa peggiore però fu un’altra: i fischietti scrissero nel referto che avevo sputato»


ORE 8

Malcolm Delaney: «Stagione lunghissima, cominciata pensando soprattutto al Covid. Ne abbiamo superate tante. Avere il pubblico offre un altro senso, si gioca in modo differente»

LEGGI LA SUA INTERVISTA SU TUTTOSPORT


ore 7

Fabio Cavagnera ci racconta la grande sfida tra Olimpia Milano e Virtus Bologna

LEGGI L’ARTICOLO

3 thoughts on “LIVE Olimpia Milano | Tutte le notizie di oggi sulla stessa pagina

  1. La finale con Menego squalificato, uno dei più grandi scandali del basket italiano. Porelli anima nera di quella vergogna, perpetrata dai sicari Vitolo e Duranti. Per me ogni Olimpia-Virtus da qui all’eternità sarà sempre un modo per vendicarsi di quel ladrocinio.

  2. Piero Guerrini su tu Tuttosport: “è difficile se il basket poi si vede poco e comunica meno». Mi chiedo: invece di dire cazzate perché non inizia lui a dedicare qualche pagina sul basket per il quotidiano in cui lavora? Questa è l’ipocrisia di alcuni giornalisti che sanno solo parlare ma poi nei fatti valgono zero.

  3. Leggete bene le dichiarazioni di Meneghin, quello scudetto ci fu scippato. Questa è la V, cari amici, state pronti a qualche altra porcheria arbitrale.

Comments are closed.

Next Post

Andrea Barocci: La squadra vista in finale non sembrava una squadra di Messina

Andrea Barocci, firma del basket sul Corriere dello Sport, analizza le finali e dedica l’ultimo passaggio del suo editoriale a Olimpia
Olimpia Milano post Virtus

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: