Bye bye Virtus, in campo non va il budget (ma gli Uomini)

guazzoni 43

Per anni mi sono sentito ripetere: “Con il budget che ha Milano non può non vincere“. Ecco, nel 2020 la Virtus Segafredo Bologna ha un monte ingaggi paragonabile, i due giocatori più pagati del campionato (il “fenomeno” Teodosic e “il miglior colpo degli ultimi 40 anni” Belinelli) e “ha colmato il gap” – cit –. Eppure, 0-2 e andale andale. Perché sul parquet, valeva prima e vale ora, non ci va il budget ma ci vanno gli uomini e, non mi stancherò mai di ripeterlo a costo di suonare petulante, quelli scelti dal Mio Pastone sono Uomini. U maiuscola. Reagire al brutto ko con Baskonia era necessario e nessuno ha tradito. Nemmeno Delaney, alla peggiore prova da inizio anno, ma molto utile durante la spallata in avvio, quella interrotta dal fulminante ingresso di Teodosic. Non li abbiamo sbranati ma li abbiamo morsi per bene e fatto loro un gran male. 2-0 negli scontri diretti è una bella botta psicologica in vista di nuove, eventuali, sfide. E soprattutto la loro stagione non trova la svolta tanto attesa. Spiace.

Olimpia Milano Serie A
Zach LeDay

DIFESA WOW. 68 is the magic number. Solo uno meno, per altro, di un altro numero piuttosto carino. 68 punti l’Olimpia ha concesso alla Virtus Bologna alla Segafredo Arena lo scorso 20 settembre, finale di Supercoppa Italia, e 68 punti ha concesso ieri, 27 dicembre, alla Virtus Bologna alla Segafredo Arena in campionato. Segnale che quel numero può essere il nostro benchmark – come dicono quelli che parlano bene – contro gli asteriscati. Segnale che, quando non ci perdiamo a specchiarci e non reagire agli schiaffi di chi ci mette le mani addosso, siamo di una crudeltà difensiva unica in Italia e rara in tutta Europa. Ricordiamo per i più distratti, sotto la fatidica quota 80 Milano non perde mai (24-0 in stagione). Ah, 68 punti con un almeno 6 liberi regalati dai soliti caproni con il fischietto, questa volta in grigio e non in arancione. Spiace.

Beli Day
Marco Belinelli

IL B-DAY ROVINATO. Sconfitti davanti a proprietà, dirigenti, sponsor, Pioli, Gandini e tutti gli altri. Non il massimo per dare una certa immagine. E conoscendo l’umore ballerino di chi comanda non prevedo parole di grazia. D’altronde Djordjevic ha scelto volontariamente di perdere per mantenere il proprio impiego, dopo l’esonero ritirato. Se allora era stato lapidato da Baraldi per non aver schierato Belinelli contro Sassari, oggi nessuno potrà lamentarsi se ha tenuto in campo l’ex campione Nba contro ogni criterio e logica. Ho sentito parlare di “prova discreta” per Belinelli. Bulls**t direbbero di là dell’Atlantico. Belinelli è stato il segreto di Milano e non solo per il -13 di plus/minus in 18′ (fa -0,72 al minuto). D’altronde pensare che un giocatore fermo da 4 mesi e con pochi allenamenti in gruppo possa fare la differenza in una partita così tirata è un’idea valida solo per chi non comprende affatto lo sport. Verrà fuori e sarà decisivo, ingeneroso chiedergli un miracolo ieri sera.

Ettore Messina DS
Ettore Messina alla Domenica Sportiva

CRITICHE ALLA RAI. Trovo assolutamente ingiustificabili le rimostranze del web verso RaiDue per non aver trasmesso il finale di gara. Mi spiego. E’ già un miracolo che RaiDue abbia trasmesso la partita perché il basket resta uno sport povero e di nicchia. Non c’entra nulla con il pubblico generalista di quel canale, alla Rai il basket non interessa e non ci sono ganci politici come negli Anni ’80 con i Socialisti che imponevano le gare sulla tv pubblica. E se c’è alla Camera la Manovra 2021, comandano gli orari e le esigenze del Parlamento. Che paga e sposta denaro. A differenza della LBA. Che non porta mezzo sponsor a nessuna emittente. Non dobbiamo essere frustrati: è così. E, forse, va meglio così per certi versi: meglio un prodotto di nicchia ma tutto sommato piacevole che vedere l’abominio della regular season NBA.

Ps. Appello a Giorgio Armani & Friends: date un aumento di stipendio a chi ha segnalato e scelto Punter, Shields, LeDay e il suo sacro zainetto.

43 thoughts on “Bye bye Virtus, in campo non va il budget (ma gli Uomini)

  1. Sinceramente Milano ha vinto all’ultimo quarto e ci può stare, tempo e al tempo e anche la Virtus troverà da divertirsi. Ciao

  2. Quante stupidaggini………
    In campo (alla fine dei conti) va il budget eccome:
    – Andiamo a vedere le varie classifiche in Europa o quelle fi Eurolegue. Sembrerebbe così ovvio, chi ha più soldi
    sceglie i giocatori che si sono maggiormente distinti, ne puoi sbagliare 1 o 2, tutta la squadra è difficile.
    – Il paragone del nostro budget con quello di Bologna ancora non regge.
    – Abbiamo vinto ad 1 minuto dalla fine e facciamo questi proclami???? Manco avessimo vinto di 20.

    In ultima analisi avviso: “Belinelli ieri poteva stare in campo ma non era quello vero; quando sarà quello vero saremo ancora avanti al 40′ ?

    Ad inizio anno pensavamo di potere vincere a mini basse, oggi permangono le stesse sicurezze o ci rendiamo conto che ci sono almeno 2 squadre in grado di farci mangiare fiele a fine anno ?

    Conviene che al posto di cantare vittoria ci rinforziamo nei reparti dove sappiamo di essere deboli o, sia in EL che in campionato, non so come andrà a finire.

  3. La mia soglia psicologica sono i 76 punti che possiamo concedere ai nostri avversari. Sotto quella cifra diventiamo veramente dei cagnacci da domare e ad oggi nessuno c’è ancora riuscito. La strada è tracciata chiaramente, DIFENSE DIFENSE urleremo al Forum. Come diceva John Madden “l’attacco fa vendere biglietti ma la difesa ti fa vincere le partite”. Chiudiamo con la splendida RAI che a 3 minuti dal termine molla il basket per piazzare l’avvincente dichiarazione di voto alla Camera o al Senato di chi sa cosa, riconfermando l’inutilità di quel carrozzone che sta in piedi coi nostri soldi per piazzare politici trombati e amici degli amici. E qui caro Guaz non conta che il nostro sport (inventato per integrare disadattati con altezze da circo dei fenomeni, perchè prima del basket quelli sopra i due metri è lì che finivano con la donna barbuta e l’uomopesce) lo filano in pochi, qui si tratta di dignità calpestata e stop.

  4. Davvero non ci rendiamo conto che ieristavano mettendo la freccia e Belinelli praticamente non c’era???
    Saremo così stupidi da gioire e fare festa mentre ci portiamo il cavallo di troia dentro le mura ?

  5. Mamma mia, che parole sante….
    Articolo stupendo, concetti chiarissimi, quando leggo queste cose sull’ Olimpia mi emoziono, ho le lacrime (sia di giubilo che di commozione), una squadra fatta da men in red, con gli atributi e tanta classe.
    Menzione speciale a Zach LeDay, super giocatore e super schiacciatore….
    Standing ovation a Guazzons per il Suo articolo

  6. Ieri abbiamo vinto e dobbiamo essere orgogliosi di questa squadra per quello che ha fatto in questo terribile dicembre. Ma dobbiamo essere realisti e renderci conto di come siamo messi attualmente:
    Moretti e cinciarini potrebbero essere licenziati (ormai non mettono più il piede in campo)
    a moraschini roll brooks tarchwesky e Biligha potrebbe essere fatto un contratto part-time che prevede la sporadica partecipazione a qualche partita con minutaggi limitatissimi
    Delaney e Hines sono collassati
    Micov ha il covit ma era collassato lo scorso anno e da allora non si è più ripreso
    Datome punter shields leday rodriguez ancora vivi ma prossimi a collassare.
    Dove vogliamo andare? Anche la vittoria in campionato mi sembra un’utopia .
    Occorre come minimo acquistare un centro di valore e che i giocatori collassati o prossimi ad esserlo non mettano più il piede in campo in lba,mentre occorre dare spazio e fiducia totale ai primi 7 della lista
    E, per finire, non sprechiamo inutilmente energie nella sfida col CSKA, sarebbe contro producente…

  7. Ottimo Guazz, qui c’è gente che sui dettagli ne sa più di te, non pensa che i due bdg siano paragonabili e non ritiene possibile che il nostro ottimo coach possa vincere alcunché con la mera difesa ed una squadra (dice) di nove elementi di cui 4 vecchi e tutti (eccetto un grand gross e ciula) bassi bassi dimenticando quanto di buono fece allora la banda bassotti. In altre affermazioni lui, loro si sono dichiarati estimatori dello spettacolo dei fenomeni tutto fuochi d’artificio che come fuochi sono destinati ad autoestinguersi. Il lavoro sporco brutto e cattivo a loro “gli fa schifo” Se ciò che accade non rientra nei loro canoni o semplicemente Messina non è loro simpatico, qualsiasi risultato è criticabile e se vinciamo è solo perché siamo i più ricchi. Non si fermano a considerare ad esempio che abbiamo pescato Zac a minor costo e più sostanza di Williams No ritengono lo staff capace quindi per loro è puro culo. Beh che dire buon basket per noi e Maalox per chi rosica

  8. L’unica cosa che Orlandoilrosso sa scrivere, a parte Pittis o Moraschini come ala forte, é augurare il malox a chi non la pensa come lui. Iellini, ora se ti ritieni coerente con ciò che sostieni dovresti come minimo intervenire per mettere a bada il tuo amico visto e considerato che nessuno lo ha più preso di mira. Attendo una tua pronta risposta.

  9. Giorgioiv, la penso esattamente come te specialmente sul discorso del budget. Se avessimo avuto per esempio un budget cone Brindisi anche se ci chiamiamo Armani veramente c’è qualcuno che crede che sarebbero arrivati giocatori del calibro di Hines, Datome, Delaney? E lo stesso Messina sarebbe venuto a Milano? E come li avremmo pagati? Eppure caro Giorgioiv qualcuno qui sopra crede ancora alle favole pur di non ammettere che il budget conta eccome..

  10. @orlandoilrosso capisco i tuoi oramai arcinoti limiti e la tua continua ricerca di polemiche ma qui nessuno ha detto quello che tu, seminando zizzania, cerchi di metterci in bocca.
    Contenti per la vittoria si vuole semplicemente fare notare che si è vinto per un nulla e loro ci sono alle calcagna con un Belinelli fermo da 4 mesi. Quando Belinelli sarà in forma sarà un fattore decisivo e non una comparsa e farci trovare impreparati sarebbe da stupidi. Purtroppo oggi ho risposto di impulso come se tu fossi un’utente “normale”, non succederà più.

  11. Il segnale è stato dato. Bene. L articolo mi pare un po troppo trionfalistico x quanto visto in campo però.

    PS. Ma la non convinzione di Tarcisio come la dobbiamo leggere?

  12. Sul budget sono d’accordo con il guazz mentre sul maalox sono d’accordo con Andrea : lo lascerei perdere.
    Momo qualche giorno fa aveva fatto una riflessione ed anche un autocritica. (Aggiungo che non è l’ unico che avrebbe dovuto farla)
    Aveva raggiunto il suo scopo e il clima si era rasserenato. Quindi prego tutti Orlando compreso di attenersi al nuovo spirito.
    Il maalox lo prendiamo tutti insieme se perdiamo il campionato e non arriviamo alle F8.
    Per ora magari solo camomille

  13. @Iellini anche tu… che delusione.
    Si leggono da giorni cose che non si possono sentire, dopo una grande vittoria, e subito prima di essa, discorsi ignoranti e antisportivi, profezie inutili, avventate e spesso sbagliate, cattiverie e infamità, alla fine di un mese tostissimo e vincente, e tu vai a fare il buonista con chi insulta la nostra squadra sul sito che sarebbe dovuto essere il nostro, dopo una grande vittoria?
    A chi viene a tentare di moderare la libera e felice espressione di gioia di un redattore?
    Con carogne che in gruppo si accaniscono contro uno solo?
    Contro ignoranti che predicano la loro “opinione”, ma poi strozzano ogni tentativo di Orlando di dire la sua?
    Orlando che ha tenuto in piedi l’Olimpia nei commenti di questo sito, quando tutti noi tifosi positivi eravamo andati via?
    Iellini che delusione.

    Preferisco francamente andare sul sito dei tifosi di Bologna, che almeno ci malignano sportivamente e nel luogo adatto, che subire ancora questa massa di ipocriti che hanno scelto il cuore Olimpia AX Milano per venire a rompere i coglioni.

  14. Ieri partita molto tirata, poteva finire in vari modi, ma non dimentichiamo quanti tecnici sono stati risparmiati all’isterico 44 nero, che ogni volta che va in difficoltà fa scene da matti. Può essere l’ago della bilancia in entrambe le direzioni. La mia domanda invece è chi delle due contendenti potrà crescere di più da qui a maggio. Detto di Belinelli, spero che anche Delaney e Moraschini possano dare qualcosa in più di ieri. A livello di squadra loro hanno qualcosa di più nelle 2 aree, questo sarà il nostro tallone d’Achille per tutta la stagione almeno in Italia. Paradossalmente per crescere in area occorre che crescano i play italiani, così da poter inserire Kaleb o un eventuale nuovo lungo al posto di uno degli esterni stranieri.

  15. Articolo sbagliato dall’inizio alla fine. Se dopo una vittoria tirata con Belinelli al 30% (come Larkin a Instanbul) usiamo toni trionfalistici non abbiamo capito niente. Ormai campiamo su 5-6 giocatori. Un centro per dare il cambio ad Hines e rilanciare tutti gli altri densa se e senza ma a costo di perdere qualche partita. Plaudo Momo Andrea e Iellini per aver ristabilito la normale dialettica nel forum e quindi mi attengo non commentando Olrlando il Rosso.

  16. Ottimo intervento Iellini, per quanto mi riguarda manterrò fede al mio impegno. Purtroppo c’e qualcuno che oltre a non farsi un’esame di coscienza, non ha la minima intenzione di attenersi a un pacato dibattito…

  17. Palmasco io al contrario ti apprezzo molto quando scrivi di basket e sono un po piu’ in imbarazzo quando insulti , perché qualche volta e’ successo anche a te ed anche a me.
    Sei stato il primo ad iniziare? No
    Sei stato insultato pesantemente e ripetutamente? Si
    Hai mille ragioni per essere incazzato ma il punto non è questo
    Il punto e’ capire se in questo spazio a cui teniamo si riesce a ristabilire un colloquio civile. Allora è necessario tutti fare un passo indietro.
    Non mi da fastidio leggere dei minutaggi e del budget anche se non sono d’accordo e trovo alcune argomentazioni assurde ed alle volte false, mi da fastidio sentire parlare di polpettone di portaborse di libri scritti e via dicendo con insulti incorporati.
    Quindi ti propongo anche se capisco sia faticoso, di tirare una riga e vedere se riusciamo tutti insieme senza interventi esterni ad iniziare una nuova fase…praticamente un miracolo.
    Per cui sopporto i discorsi sul minutaggio ma almeno spero che ci si confronti civilmente avendo opinioni molto distanti.
    Ti propongo di vedere se funzionerà

  18. E invece Iellini io mi sento di ringraziarlo, perchè almeno dimostra di non volersi rassegnare ad un microcosmo dove regnano non solo gli insulti, ma anche la voglia di rimanere su quel piano,e dove gli spunti tecnici bisogna andarseli a cercare col lanternino in mezzo alla maleducazione rivendicata come stile e alla guerra per bande.
    L’ articolo del Guaz mi sembra poco centrato, opinione personale di un tifoso Olimpia che peraltro condivide la goduria di una vittoria contro la Virtus, ed una valutazione positiva di questo mese complicato. E dirò di più: chi critica il nostro allenatore a prescindere, e non sul merito, si merita Sasha in panchina, e chi critica la nostra struttura tecnico-organizzativa a priori, si merita le conferenze stampa di Baraldi ( perché questa Virtus sta attraversando un momento di “crisi di crescita” non da poco, poi chi rimpiange i mancati acquisti di Ricci, Alibegovic e Tessitori al posto di Datome, Brooks e Biligha, contento lui).
    Detto questo, posso e debbo sentirmi tranquillo, senza timore di insulti e pubbliche gogne, di sottolineare dei punti di attenzione che sono sotto gli occhi di tutti (con le legittime differenze d’opinione, appunto se si sta sulle opinioni e non si vanno a colpire le persone che le formulano):
    – Delaney e Punter, che ad inizio d’anno ci avevano piacevolmente stupito sul lato difensivo, ora sono in debito d’ossigeno. Non penso di essere un infiltrato se noto che ieri Punter non teneva il primo passo di Teodosic, o se dico che Delaney è leader tecnico ma non emotivo, cosa che ha dimostrato invece Rodriguez con due triple costruite sul nulla quando eravamo 29-23;
    – il lavoro su Tarcisio non sta pagando i dividendi sperati. Vedo anch’io che prova a proporsi con svitamenti in post basso e tiri dalla media, ma a livello di gioco interno in Italia abbiamo LeDay a toglierci le castagne dal fuoco, in Europa non basta ( e non sto parlando di cm). Poi se siamo convinti di proporre tarcisio per 15/18 minuti in una serie da 5 partite delle F8 di Eurolega, in bocca al lupo;
    – al momento la proposta d’inizio anno di Moraschini play e Cincia a fare la guardia sta depotenziando entrambi;
    – l’ipotesi di step di crescita di Moretti è stata ampiamente rivista, bene ritornare sui propri passi, ma in generale ieri l’abbiamo portata a casa ruotando in 7+ 3 comparse+2 DNP, possiamo anche dircelo;
    – Micov è entrato in parabola discendente, anche lui non penso possiamo proporlo per i 15/18 minuti di cui sopra alle F8, e non solo per colpa del Covid.
    Queste non sono sentenze ma segnali su cui lavorare, stando sempre nella complessità senza giudizi semplificatori da giorno del giudizio, ma a mio parere sono cose che hanno diritto d’esistenza, e altri potrebbero giudicarle inessenziali e proporre altre criticità. Se ne può parlare in maniera non dico competente, ma almeno civile?

  19. Purtroppo e comunque chi se ne frega, in questa bella bacheca digitale c’è qualcuno che si ritiene, a torto, depositario di una verità assoluta.Ebbene costui o costoro riflettano, si cospargano il capo di cenere, e tornino sulla terra- pace e bene

  20. @Andrea E’ ovvio che chi ha il budget più alto dice che non conta. Si chiamano antisportivi; sono quelli che vorrebbero giocare in 6 contro 5. Io amo il budget e ribadisco ciò che hai detto in modo particolarmente chiaro e lucido: “Messina senza i nostri soldi sarebbe mai venuto a Milano ?” I giocatori più importanti di EL verrebbero senza i soldini di Armani ? Sono domande semplici ma non per tutti.

  21. Noi siamo le vergini dai candidi manti…….. Se uno non rosica non deve sentirsi invitato ad usare il noto antiacido. Travisare è mestiere comune qui ho detto solo come sottolinea il nostro ospite, che dopo il Belinelli i due bdg sono comparabili ma se avvii fa comodo intenderla diversamente fate pure. Le altre affermazioni corrispondono a verità per le memorie corte andare a verificare nei commenti storici , o qui dimentichiamo semprebtutto? Farevtabula rasa sarve solo se qui si smette con l’atteggiamento del ” è tutto sbagliato gli è tutto da rifare ” per cui plauso a Marco che equilibrato commenta ci sono i problemi ma lavoriamo su quelli senza inventare scenari fantasiosi e caccia alle streghe

  22. Non posso che confermare che i problemi ci sono e che mi auguro che tutti li stiano vedendo. Non capirei altrimenti. E’ doveroso che in conferenza stampa – dopo una vittoria- si lasci spazio ad evidenziare i motivi della vittoria. Ci mancherebbe.Ci sta un po’ meno che a mente fredda si continui a scrivere esaltando prevalentemente gli aspetti legati alla rivalità con la Virtus (questa Virtus). Mi sembra che sia un mezzo abbaglio. La vittoria è già alle spalle e bisogna guardare in prospettiva. Ed è scontato che lo staff tecnico faccia così, perchè è il suo mestiere. Secondo me Messina è a un bivio: puntare sul fatto che quest’ anno ci si “limita” a questo “bello ma ristretto roster” oppure prova a fare “due passi in uno” rimettendo mano alla squadra. Non sono esperto di mercato, ma credo che “chi cerca qualcosa trova” anche di valido. Per come si sta muovendo, sembra prevalere la prima strada. Forse è più nelle sue corde (e in quelle dei suoi atleti). Ci sta; e’ un azzardo, ma ci sta. Non sono però convinto che basti questo per recuperare giocatori ahimè in parabola discendente (Micov) o a forte rischio di non riuscire mai a decollare (Moraschini, Kaleb). Da tifoso vorrei il contrario; un altro anno di “transizione” – o come forse è meglio dire di “work in progress”- si somma a tutti quelli precedenti sul groppone. Cominciano ad essere tantini.

  23. Libertà di critica ed espressione delle proprie idee ed opinioni contro chi vorrebbe mettere la mordacchia a chi non la pensa come lui e tira in ballo il filibustering: qui siamo tutti tifosi Olimpia, semplicemrnte e come è normale non apparteniamo tutti al pensiero unico

  24. Iellini, per una volta apprezzo in toto il tuo primo intervento perché hai dimostrato di cogliere il proposito che ognuno possa esprimere il proprio pensiero senza per questo innescare insulti reciproci.
    Per quanto riguarda il tuo secondo intervento voglio solo precisare che Palmasco è uno che istiga l’insulto e non è vero che non abbia iniziato lui perché non accetta che qualcuno possa pensarla diversamente da lui e attacca subito; che poi sia stato insultato è la conseguenza del suo comportamento perché non può pretendere di insultare gli altri senza che questi gli rispondono a tono, ognuno raccoglie quello che semina. .

  25. Orlandoilrosso sai qual’è la differenza tra il tuo commento e quello di Marco de Mattia? Che tu ogni volta fai allusioni offensive verso chi non la pensa come te mentre Marco de Mattia in genere commenta in modo equilibrato e non insulta mai, a prescindere, chi non la pensa come lui.
    A proposito Marco de Mattia condivido il tuo pensiero e mi associo al mio amico Momo.

  26. Dove sono i miei insulti? L’aver scritto che i bdg sono comparabili? Affermare che a te piace il gioco d’attacco? O è tutto nella tua testa che se uno non la pensa come te ti insulta? Ma per piacere!

  27. riassumendo: il budget conta, chiaro senza soldi non competi ad alto livello. Detto questo il budget non ti fa vincere perchè in campo ci sono uomini, non figurine. Se bastasse il budget il PSG avrebbe vinto 5 Champions e l’Olimpia 6 scudetti. L’Olimpia ha molti difetti, mal costruita vecchia bassa bollita, ma per fortuna ha anche molti pregi, testa determinazione impegno classe difesa. Dato che la perfezione non esiste ognuno ritiene che prevalga la parte Olimpia che preferisce. La sola differenza è che chi crede nell’Olimpia prossima alla bollitura “gioirà” sempre delle sconfitte perchè avvaloreranno le proprie tesi e giustificherà le vittorie con la pochezza degli avversari, chi invece crede nel lato positivo soffrirà nelle sconfitte e gioirà delle vittorie. Ad ognuno il proprio piacere……

  28. Hollywood, non si tratta di gioire per la sconfitta, si tratta di rendersi conto che una simile gestione degli uomini (7 sovrautilizzati, 8 inutilizzati) non può che portarci al fallimento in euroleague ma anche in Lba. Come dice Giorgioiv, siamo più o meno sul livello di Bologna, adesso, ma tra qualche mese loro avranno un Belinelli in più, mentre noi saremo logorati da tante battaglie di euroleague, condotte con 7-8 giocatori, senza contare gli infortuni che inevitabilmente verranno. I nostri fuoriclasse ieri erano chiaramente stanchi, come credi che staranno all’inizio dei playoff?
    Vorrei tanto sbagliarmi ma credimi, non sarà così…

  29. Orlandoilrosso ci sei o ci fai? Secondo me più la prima che la seconda..l’insulto è augurare il malox a chi non la pensa come te o veramente sei smerorato che neanche ti ricordi cosa scrivi?

  30. Chi è senza peccato scagli la prima pietra….direi di mettere giù le pietre e come proponevo dimenticare il passato ed essere anche un po’ “indulgenti”…
    Secondo me alle volte mi sembra che si aspiri alla squadra perfetta che non esiste (il Barcellona ha i suoi problemi ed aspetto il CSKA per vedere se riusciamo a mettere un granello nell’ingranaggio e bloccarlo).
    Esistono squadre imperfette con i loro uomini imperfetti guidati da allenatori imperfetti che lavorano sui punti di forza per utilizzarli e di debolezza per nasconderli con l’obiettivo, nel basket, di vincere.
    Io capisco la paura (so che non è la parola giusta) che l’Olimpia si blocchi ma anche essere contenti di 11 vittorie in Lba …mi verrebbe da dire rilassatevi.
    Ed in fondo 9 a 6 in questa eurolega non è proprio da sputarci sopra. Forse 10 a 6 perchè chi ha scritto di non impegnarsi con il CSKA ha scritto una bestemmia per un professionista e anche per un tifoso.
    Alle volte ci facciamo travolgere dalle emozioni: Micov finito, che quest’anno per vari motivi non ha ancora iniziato,
    Delanay Punter ormai cotti, mi sembrano perlomeno giudizi affrettati.
    L’unico punto su cui ho posizioni ambivalenti è aggiungere un centro “di valore” che forse ci aiuterebbe
    Avrei molto altro da dire ma aggiungo solo questo: dimentichiamoci quest’anno Moretti è stato preso per il futuro ed oggi non è ancora pronto neanche per il “campionato vero” non bruciamolo…anche perchè in nessuna squadra il 12° gioca e le rotazioni non centrano

  31. Hollywood Party, difficilmente vince un campionato una squadra con un budget tipo Brindisi o Trento e non solo in Italia ma in tutta Europa. Tornando ai tuoi esempi il Paris SG non avrà vinto 5 Champions League ma almeno tra i confini nazionali vince tutto ogni anno e l’Olimpia Milano non ha vinto tanti scudetti perché bisogna anche saper spendere bene e evidentemente noi non sempre abbiamo speso bene basta vedere l’anno scorso e anche le passate gestioni ci furono errori. È scontato che non vince automaticamente chi ha il budget più alto perché ripeto bisogna avere l’abilità e l’intuizione di spendere bene ma credimi aiuta a far venire i campioni a giocare per noi che oltretutto possiamo vantarci di essere la squadra più titolata d’Italia e dobbiamo ringraziare il nostro Re Giorgio che ogni anno nette a disposizione della nostra amata squadra un cospicuo budget di cui non dobbiamo vergognarci ma solo essere grati al nostro patron.

  32. Ciao Iellini, tentativo apprezzabile di mediazione che spinge la tua candidatura per il nobel della pace.
    Scherzi a parte.
    Sul perché spesso si litighi e ci si insulti su questo sito non mi pronuncio, non ha nessuna importanza.
    Sul merito della questione Olimpia, depurata da tutte le scorie “ideologiche”, la penso come te.
    Squadra e sistema in costruzione con alti e bassi che ci stanno, eccome. Ad oggi abbiamo fatto un bel percorso.
    Sui singoli: grandi prese con alcune eccezionali per lungimiranza (i nomi li sappiamo) ed altri sospesi, soprattutto Delaney.
    Delaney che non ha ancora lo status di leader e deve dimostrare di averlo quest’anno o mai più. Ce la può fare ma manca ancora un bel pezzetto.
    Micov non è finito affatto per me, è un lusso dalla panchina (come Rodriguez e come tutte le squadre forti hanno).
    Le seconde linee funzionano con gli alti e i bassi fisiologici (Brooks in ripresa, Roll sempre utile, Biligha anche, il Cincia farà il suo).
    La grande incognita è il centro, siamo tutti d’accordo ma non tutti d’accordo che l’innesto vada fatto ora.
    La mia opinione è aspettare il prossimo anno a meno di occasioni imperdibili, che io non vedo.
    Ma l’unica opinione che conta è quella di chi vede squadra e giocatori tutti i giorni.

    PS su Moretti sono moltoooo perplesso, ma la verità la sanno solo lui e Messina.

  33. Ma soprattutto Iellini: dove sta la gioia del tifo?
    La leggerezza nella vittoria, la voglia di comprendere nella sconfitta?

    Com’è possibile che se vinco una partita molto importante, contro Bologna, devo sentire che sì, però… se Belinelli…
    Dov’è la gioia? – ripeto.
    E lo ripeto visto che questo sito si chiama Real Olimpia Milano, dedicato ai suoi tifosi, immagino.

    Se vado su un sito generico di basket, e trovo uno che mi scrive che sì però con Belinelli in forma… non ho motivo di annoiarmi, è un’opinione, è un sito aperto a tutti, anche a chi odia Milano. Rispondo tranquillamente, non mi aspetto comprensione, anzi.

    Ma qui, sul nostro presunto sito, dopo una vittoria netta come questa, devo sentirmi dire che “però se Belinelli?”.
    Ma andate a fan culo!

    Abbiamo vinto, e abbiamo vinto dopo un mese di partite esasperanti, e abbiamo vinto con Delaney appannato e senza Tarczewski, perché se Delaney gioca al suo livello, e Micov può essere in campo, e Tarczewski ritrova la fiducia del coach, altro che Belinelli!

    Dov’è la gioia del tifo, ripeto, in un sito che si chiama Olimpia Milano?

    E senza quella gioia, caro Iellini, stiamo qui solo per rispondere in modo equilibrato e ipocrita a quattro stronzi che ripetono in coro sempre la stessa cosa? Anche quando vinciamo?
    Che ignorano che Hines È un centro di livello europeo?
    Che ignorano molte altre cose, quasi tutto, ma ritengono di potere esprimere qualsiasi cazzata gli passi per la testa, per il diritto di “opinione”?
    Diritto che però negano a Orlando, anche nel cosiddetto, certo non da me, “nuovo corso”?
    Ma andate a fan culo!

    Il nuovo corso sarebbe che questi stronzi vengono in massa a disprezzare Hines, a chiedere minuti per Biligha e Moretti che non possono stare in campo, e a ripetere giorno dopo giorno, commento dopo commento, che a marzo crolleremo? Ma anche a dicembre profetavano che saremmo crollati, questi stronzi…
    Andate a fan culo!

    Ma chi se ne frega di parlare con questa gente?
    Ma credi davvero, Iellini, che questo sia dialogare?

    Ma quando la gioia di scrivere le proprie emozioni non c’è più, perché è pieno di stronzi che scrivono che “se Belinelli, e se a marzo, e se siamo vecchi, e se siamo bassi”, se non c’è più la gioia di esprimere le proprie emozioni e le proprie riflessioni, con chi cazzo stiamo parlando?
    Si prendano i commenti, si prendano le loro profezie, muoiano felici se perdiamo, e inculati se vinciamo!
    Soprattutto andassero a fan culo!
    Ma che mi frega di parlare con questa gente?

    E infatti, Iellini, hai visto un mio commento sulla partita con Bologna?
    E credi di vederne altri sulle prossime partite?
    Stai qui a fare il democristiano, a proteggere quelli che in gruppo insultano Orlando, perfino nel “nuovo corso”, in nome di un equilibrio mal inteso, che in realtà invece non esiste: poi mi racconterai qual è la gioia di rispondere a queste carogne.
    Ciao Iellini. Che delusione.

  34. No beh, la prescrizione, non l’augurio è per i rancorosi, se sei felice e non provi rancore non dovresti sentirti in dovere di assumerlo, altrimenti ti fa solo state meglio, il rancore senza cure porta all’ulcera. Poi dici che non ti consiglio per il meglio!

  35. Caro Palmasco
    oggi ho ricevuto da te l’insulto peggiore: fare il democristiano..va bene me lo porto a casa.
    Il blog rispetto all’inizio, dove scrivevi tu e pochi altri esperti è cresciuto: giovani vecchi , di destra e di sinistra, gente che ha giocato e magari anche allenato ed altri che si avvicinano da poco magari senza neanche sapere tutte le regole figuriamoci le finezze del post-basso e via dicendo…insomma c’è di tutto e quindi l’eccellenza e la scemenza.
    Non sta me giudicare leggo cose molto interessanti, fra l’altro le tue, e delle oscenità tecniche ..non si tratta di dialogare ma alle volte di sopportare se si sta nei recinti della civiltà:
    “da oggi facciamo giocare il campionato alle riserve ed arriviamo ottavi” “ieri abbiamo vinto per caso ” sono oscenità a cui puoi rispondere o non rispondere.
    Sono d’accordo con te quando dici che è incredibile dopo quello che si è fatto quest’anno si va a vedere il pelo nell’uovo e non va mai bene niente.(peraltro questo è l’approccio nazionale non solo nel basket)
    Non è questione di democristiano,per me è sufficiente non leggere ogni sera insulti e duetti per prendere in giro le persone e se Momo (uno di quelli che ritenevo fra i più provocatori) fa una proposta di abbassare i toni la accetto anche se mi ha insultato più volte (io credo di avergli solo dato del ragioniere).
    La accetto, anche perchè lui avrà una visione contrapposta, e per cercare di smettere un conflitto bisogna fare un passo indietro
    Poi se qualcuno vede sempre e solo il bicchiere un quarto vuoto e si lamenta mentre per il tre quarti pieno non gode saranno fatti suoi…..io ad oggi godo e per quel che vedo godrò anche dopo.

  36. “Articolo” di una superficialità allucinante. Il budget delle due squadre è ancora ampiamente imparagonabile, e Milano appare più un insieme di (tanti) grandi talenti individuali che non una squadra costruita con un certo criterio. A leggere questa roba viene da pensare che la Virtus dia più fastidio di quello che si vuol far credere

  37. É ovvio che soffri molto per la merea di milioni spesi da Armani e le pochissime cose vinte.. Non mollare

  38. Sull’inutilità dei duetti concordo non portano mai a niente. Sopportare invece le sciocchezze è un un’altro paio di maniche. Tu avrai la pazienza di Giobbe ma non puoi chiedere agli altri di resistere alle provocazioni. Se è dico se mi fanno godere una Vittoria senza se e senza ma e senza le solite profezie di sventura, forse e dico forse, mi sforzero’ di non esternare il mio malessere per la pochezza, comunque meglio democristiano che leghaiolo

  39. La questione budget ha il potere d’appassionarmi poco, ritengo sia uno di quegli argomenti che sfuggono a comparazioni ponderate. La nostra squadra ha una struttura tecnica e organizzativa che deve reggere il carico dell’ Eurolega, una competizione di livello non più alto, ma proprio ” altro” rispetto a tutto l’arco del basket europeo, specialmente con la nuova formula degli ultimi anni. I problemi di gestione ci sono stati e anche rilevanti, ma trovo che abbia poco senso analizzare partite con Brindisi e Bologna partendo da questo dato, personalmente non mi è d’aiuto nel comprendere le dinamiche in campo. Poi chiaro, il budget florido è bello e sempre sia lodato, così come la capacità d’incanalarlo in un sistema di gioco sensato e non fine a se stesso. Bene così, altrimenti saremmo a fare il fantabasket, e riusciremmo a sbagliare anche lì, considerando ad esempio che Brindisi ha fatto un figurone a Milano ( cortesemente servito e offerto da noi), e poi siamo andati a sbancare Istanbul due volte, mentre Vitucci ( cui vanno i miei complimenti) ha padellato con Pesaro e Cremona.

  40. Concordo su molte cose scritte, non sulla figuraccia della Rai. Uno sgarro simile i tifosi non lo meritavano, anche se doveva andare in onda il bilancio dello Stato. Avrebbero fatto meglio a trasmettere tutta la serie completa dei cartoni di Tom e Jerry, piuttosto che un lungo spezzone di partita. Se il basket non interessa, che non sia trasmesso! La coerenza e’ importsnte!

  41. Trionfo? Bye bye Virtus? Partita equilibrata e vinta nel finale. Non ho notato una distanza abissale. Vedremo in futuro. PS. Il budget di Milano è da poveretti quest’anno?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Walter Fuochi: Una gara nata su Rai 2 e morta su RaiSport. Sport nell'angolo

Nel suo editoriale su la Repubblica, Walter Fuochi torna sulla “sospensione” di Virtus vs Olimpia Milano su Rai 2
Walter Fuochi Rai

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ettore Messina DS
Ettore Messina alla DS: Un campionato appassionante, una stagione che merita di arrivare in fondo

Dopo il successo sulla Virtus Ettore Messina è ospite della DS: Con Belinelli la Virtus ha aggiunto un giocatore che...

Chiudi