Dossier Mercato RealOlimpiaMilano | L’opera omnia dell’estate 2020 di Ettore Messina

L’Olimpia Milano Mercato è concluso. E allora RealOlimpiaMilano riprende in mano quando analizzato e prodotto in un’opera omnia senza precedenti

Dossier Malcolm Delaney | Ecco il nuovo autista del pullman Olimpia Milano

Malcolm Delaney, l’uomo che dovrà guidare il pullman con Sergio Rodriguez, è infine arrivato con un contratto biennale. Questo il suo Dossier, firmato come sempre da realolimpiamilano.com.

Malcolm Delaney | La storia

24 giugno 2011. Baltimora. Sul divano ci sono Patricia, ex infermiera, quindi assistente domestica e tenutaria di un piccolo asilo nido. Vincent Junior, meglio conosciuto come Big V o Big III, ex giocatore di high school di livello, ora assistente sociale. Vincent, anche detto Vince IV, ex giocatore di Football Ncaa. E Malcolm.

Malcolm è nato a Baltimora l’11 marzo 1989. Uno sportivo nato, non solo per eredità famigliare. Gli piace il football, vince un campionato con la sua squadretta di baseball, ma si perde per il basket. Al liceo, la McDonogh School, riscrive tutte le regole di zona, battendo le migliori scuole cattoliche, anche Towson.

Quello stesso Liceo, pochi mesi dopo, si porta Malcolm “a casa”, vivendo una serie di stagioni straordinarie. Alla fine dell’esperienza, è il prospetto numero 85 dell’intero paese, 13° tra le point guard. Finisce a Virginia Tech, e non cambia le abitudini.

Nel 2010 è All-American, una macchina ai liberi, e decide di presentarsi al Draft dopo tre stagioni.

E torniamo a quel 24 giugno 2011. In quell’NBA draft ci sono play di sostanza. Alla numero 1 viene scelto Kyrie Irving, alla 8 Brandon Knight, alla 10 Jimmer Fredette, alla 21 Nolan Smith, alla 23 Nikola Mirotic, che non è del ruolo, ma giocherà con Malcolm a Barcellona.

Nomi pesanti, sì, ma c’è anche spazio per Shelvin Mack, Darius Morris, Charles Jenkins, The Block Andrew Goudelock e Josh Shelby. Quando alla 60 Sacramento prende il futuro All Star Isaiah Thomas, Malcolm capisce di essere fuori dai giochi. E sul divano di quella casa a Baltimora, scende il silenzio.

Seth Greenberg, che degli Hokies era l’head coach, ricorderà:

Ritenevano che fosse troppo piccolo per fare la guardia. Io cercai di spingere con molti scout, dicendo che la sua passione per il gioco avrebbe fatto la difesa. Dovevano guardarne i pregi, non ricercarne i difetti

Pochi mesi dopo, Malcolm capisce che la sua famiglia ha bisogno di soldi: per 130.000 dollari firma in Francia. A Elan Chalon. E inizia la sua avventura in Europa.

Scorri in basso per cambiare pagina

Next Post

Olimpia Milano 2020-2021 LIVEBLOG | Il parere dei tifosi biancorossi

L'Olimpia Milano Mercato è concluso, e noi ne abbiamo parlato con voi. Qual è il parere dei nostri lettori sul roster di Ettore Messina?

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Vlado Micov
Basketball-Evolution: Pro e Contro del roster di Olimpia Milano

Un amico di ROM, Francesco Bertoli, analizza il roster 2020-2021 di Olimpia Milano per Basketball-Evolution. Ecco i suoi pro e...

Chiudi