Olimpia, un colpo tira l’altro: è ufficiale l’arrivo di Malcom Delaney

I biancorossi hanno annunciato l’accordo biennale con l’ex giocatore del Barcellona

È un 2 giugno con un colpo di mercato per l’Olimpia Milano: il club biancorosso ha annunciato l’arrivo di Malcom Delaney, con un contratto biennale. Un affare di cui si parlava già da tempo ed ora diventato ufficiale, per una campagna acquisti sempre più di altissimo livello, dopo l’acquisto annunciato di Moretti e quelli in arrivo Kyle Hines e Shavon Shields.

Voglio solo dire di essere felice ed entusiasta di cominciare questa nuova avventura. E’ una sfida nuova e stimolante quella di far parte di questo ambizioso progetto che un club storico come l’Olimpia sta costruendo. Non vedo l’ora di raggiungere Milano e la mia nuova casa.

Malcom Delaney

Malcolm Delaney è un giocatore affermato, esperto, che porta alla nostra squadra mentalità vincente e grandi motivazioni. Abbiamo subito identificato in lui il giocatore che cercavamo e siamo felici di averlo con noi.

Christos Stavropoulos

Olimpia Milano mercato | La carriera di Malcom Delaney

Malcolm Delaney ha giocato alla McDonogh School nel Maryland per un anno e poi alla Towson Catholic High School di Baltimore. Da senior, è stato nominato Giocatore dell’anno nel Maryland e ha portato la sua squadra al titolo delle scuole cattoliche di Baltimore. Nel 2007 ha cominciato a frequentato la Virginia Tech University. Nel secondo anno è stato nominato nel terzo quintetto della ACC segnando 18.1 punti per gara con 4.5 assist. Da junior, è stato primo quintetto della ACC e ha segnato 20.2 punti di media, primo realizzatore di conference. Nel 2010/11, ha segnato 18.7 punti per gara ed è stato nuovamente incluso nel primo quintetto della ACC.

Nel 2011/12, ha iniziato la sua carriera a Chalon in Francia, vincendo il titolo (15.0 punti per gara) e la Coppa di Francia. Nel 2012 si è trasferito a Kiev in Ucraina e ha vinto il titolo con il Budivelnik ed è stato incluso nel primo quintetto di Eurocup (16.1 punti per partita). Al termine di quella stagione, è passato al Bayern Monaco e ha debuttato in EuroLeague (13.9 punti di media, più di 4 assist) oltre a vincere il titolo tedesco. Nel 2014 è stato firmato dalla Lokomotiv Kuban dove è rimasto due anni. Nel 2015/16 ha giocato le Final Four perdendo la semifinale contro il CSKA Mosca.

In quella stagione è stato incluso nel primo quintetto di EuroLeague dopo aver segnato 16.3 punti e distribuito più di cinque assist a partita. Nelle due stagioni seguenti, ha giocato nella NBA negli Atlanta Hawks, poi ha passato un anno in Cina nei Guandong Southern Tigers (19.4 punti di media) e infine un anno al Barcellona (10.2 punti, quasi cinque assist di media in Eurolega), con cui aveva rescisso un paio di settimane fa, prima della chiusura della stagione.

5 thoughts on “Olimpia, un colpo tira l’altro: è ufficiale l’arrivo di Malcom Delaney

  1. Dal vivo mi ha impressionato, speriamo che tenga la concentrazione e lasci un po’ i social

  2. Dissento con forza da chi legge questa campagna acquisti come il disconoscere il proprio operato precedente.Cosa avrebbe dovuto fare, secondo voi il coach? Tenersi la squadra ereditata? Promuovere Sykes a cambio ufficiale di Rodriguez? Promuovere Cinciarini e tenere Moretti in riserva? Per arrivare dove? Ma non avete ancora capito che entrare tra i primi ,8, cosa che sarebbe avvenuta senza questo maledetto virus, non basta più e ora si punta alle F4? Con la squadra dell’anno scorso non sarebbe possibile e se alzi l’asticella devi anche alzare le risorse per raggiungere i nuovi obbiettivi. Ha sbagliato a prendere Mack e White e allora? Avremmo sbagliato tutti con le credenziali di quei due,Chi non ha mai sbagliato scagli la prima pietra! Ma qui a lapidare il coach c’è un gruppo di virtuosi senza fallo (inteso come errore). Invece di essere contenti ci sonopersone che dicono Oh ma è l’ennesima ricostruzione sottintendendo destinata a fallire miseramente come sempre. Ma è qui che cadete in fallo! Tutti i passi fatti sono logici e consequenziali . Il coach può sbagliare ancora ? E’ possibile ma sicuramente chi sbaglia è chi critica aprioristicamente lo sforzo che questa società ed il suo staff sta compiendo per dare a Milano una squadra tosta, unita e competitiva.

  3. Qui si dimentica che Sykes e Crawford li ha scelti il Messia non noi tifosi..che quest’anno saremmo arrivati tra le prime 8 senza il virus è tutto da dimostrare visto che alla sospensione eravamo 12° e nelle ultime 6 partite ne avremmo dovute vincere 4/5 per qualificarci e non.erano scontate visto e considerato con chi abbiamo perso in casa (Stella Rossa e Alba per citarne 2 a caso)..cmq è sotto gli occhi di tutti che questa è l’ennesima rifondazione perché non.ci possono essere altri aggettivi quando si cambia metà roster..io la chiamerei “Rifondazione del secondo anno” come è stato con Banchi Repesa e Pianigiani solo con la differenza che almeno con loro abbiamo vinto al primo anno 😂😂😂

  4. Che palle questi commenti che ricadono nella solita storia…. Messina si Messina no.
    Ma una considerazione tecnica se questo è l’innesto giusto o no? Chiedere troppo???

  5. Personalmente parlavo di come vedo la costruzione di una squadra vincente non posso e non sono capace di spiegare come ciascun singolo giocatore potrà influire sui futuri risultati ne mi interessa disquisire di una disamina tecnica. quello che cerco di fare è semplicemente di trasmettere una visione d’insieme che diventi base di una comune discussione. purtroppo non sono capace di spiegare al colto e all’inclita il mio pensiero e vengo sempre interferito dal disturbatore del momento al quale ne voglio ne posso spiegare causa travisamento costante di tutto ciò che non capisce o non sa leggere Tutto qui anonimo, ti può sembrare presuntuoso ma l’intento non è farti partecipe del meraviglioso mondo di coach Messina semplicemente di usare la logica per tentare di spiegare il cambiamento, nessuno è obbligato a seguirmi su questo piano ma per chi ha veramente voglia di approfondire sono qui .

Comments are closed.

Next Post

Malcolm Delaney: Dal primo incontro ho capito che ero dove volevo essere

Malcolm Delaney, nuovo acquisto di Olimpia Milano, raggiante per questo nuovo, importante passo della sua carriera: Ringrazio Ettore Messina
Malcolm Delaney

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Keifer Sykes
Keifer Sykes attratto dalle sirene spagnole?

L’ormai ex play dell’Olimpia Milano Keifer Sykes potrebbe tornare nel mirino dell’Unicaja Malaga. Ritorno di fiamma dopo la scorsa estate?

Chiudi