Ettore Messina: Andrea Cinciarini ha giocato una stagione meravigliosa

Ieri serata di livello per Andrea Cinciarini, pur nel ko netto di Reggio Emilia. Per lui 19 punti in 36’. Ed ecco le parole di Ettore Messina

Ieri serata di livello per Andrea Cinciarini, pur nel ko netto di Reggio Emilia. Per lui 19 punti in 36’. Ed ecco le parole di Ettore Messina sul suo ex capitano in Olimpia Milano.

«Ha giocato una stagione meravigliosa. Anima tecnica e umana di Reggio Emilia, un giocatore di cui un allenatore molto esigente come Caja non si priva mai. Una stagione fantastica e l’ha dimostrato anche stasera».

14 thoughts on “Ettore Messina: Andrea Cinciarini ha giocato una stagione meravigliosa

  1. Al di là di tutto, grandissimo applauso per il Cincia anche ieri sera dal Forum. Uomo “Olimpia” nel senso più completo del termine, un vero “hombre vertical”.
    Grande Cincia, spero che prima o poi torni da noi in qualche altra veste.

  2. Verrebbe allora spontaneo chiederti caro Ettore:per quale c… di motivo ti sei privato di questo grande giocatore ( interpreto le tue parole) che in maglia Olimpia lo scorso anno non staccava quasi mai le natiche dalla panca?Andiamo oltre….
    A me Zinza non e’ mai particolarmente piaciuto e soprattutto era totalmente fuori bersaglio in campo europeo,ma se il signor Malcom(che a mio avviso ha rubato pari pari un anno di stipendio ad Armani)avesse avuto la metà del cuore e della professionalità del nostro ex capitano probabilmente a questo punto della stagione parleremmo ancora di Eurolega….

    1. Nessuno sano di mente vuol farlo passare per Mike D’Antoni o per il Chacho, ma Cinciarini, in carriera, ha sempre tenuto buone medie per assist, palle recuperate e anche rimbalzi, per il ruolo che ricopre. Sempre presente in difesa e mai rompicoglioni, uomo squadra ideale.

  3. Cinciarini era quel playmaker perfetto per la serie a, cosa che a Milano si dimentica spesso salvo quando si arriva in fondo, non si è vinto, come al solito, l Eurolega, e si DEVE allora raggiungere la obiettivo minimo. Allora ci si ricorda che bisogna avere 6 italiani buoni, che con 9 stranieri qui non si può giocare . Ma pare siano meglio Baldasso e Moraschini,quindi va bene così.

    1. Cinciarini contro la Virtus è stato quasi il peggiore della sua squadra per OER in entrambe le partite. 68 minuti, 16 punti. Ha segnato meno di 1 punto per ogni 4 minuti giocati. Cinciarini a Reggio è un califfo, a Milano no, soprattutto perché quando il livello si alza non è più uno che fa la differenza. Tra l’altro questa idea che l’Olimpia possa avere una squadra per l’LBA e una per l’Eurolega inizia a diventare seccante per la poca comprensione del gioco che implica.

      1. Ma guarda, basta che guardi i roster che entrano in campo prima di fare certe affermazioni. In EL vige il 6+6? No. E quindi puoi schierare 9 stranieri, e sostanzialmente a parte Melli e datome te ne freghi degli italiani. In lba no, quindi le due squadre sono una realtà. Appunto, se parliamo di poca conoscenza del gioco…

      2. Ah per la cronaca. Nell’ ultima partita contro la Virtus, poi ci sarebbero anche le altre ma non importa, 9 punti e 12 assist. E non è che a Reggio ci siano tutti sti bomber eh?

      3. Come faccio a rispondere a uno che pensa che un allenatore alleni due squadre diverse con due mentalità diverse e due playbook diversi in base a quale competizione si giochi? La squadra è una, con un playbook e con una filosofia. Cambia il livello della competizione, non cambia la squadra. Quindi costruire una squadra di italiani per l’LBA è un concetto che nulla ha a che vedere con il basket di alto livello.

        I giocatori ovviamente devono essere buoni, italiani o no. Se hai italiani che non giocano bene, è un problema per entrambe le competizioni, perché in EL hai i giocatori contati e perché in LBA o fatichi o non fai riposare abbastanza i tuoi gioielli. Poi abbi pazienza “Allora ci si ricorda che bisogna avere 6 italiani buoni” è una roba che davvero manca di aderenza alla realtà: la tua implicazione è che l’Olimpia, Messina, Pozzecco, Stavropoulos, ecc. non abbiano la minima idea di come costruire una squadra e, ops, a maggio realizzano che gli serviva Cinciarini. Mah…

      4. Ho scritto diverse volte che Cinciarini è un giocatore che si merita ogni successo ma i numeri a Reggio sono chiari: per OER è il settimo della sua squadra, per punti al minuto è settimo fra quelli con più di 100 minuti. E gioca un botto di minuti. Lo “salvano” gli assist, che è una cosa che lui sa fare benissimo.

      5. Eh ma allora non ci siamo, eh? Certo che l’impronta della squadra è la stessa, ma allora beccati le 70 partite del Chacho a 36 anni, e fallo giocare pure contro Cremona.

      6. Faccio fatica a capire come tu sia riuscito a non comprendere “Se hai italiani che non giocano bene, è un problema per entrambe le competizioni” (quindi ovviamente senza buoni giocatori italiani in regia è un problema perché in LBA devono giocare di più gli “anziani”) ma mi adeguo.

  4. Anche Barcellona non ha vinto, come al solito, l’Eurolega l’anno scorso, e l’anno prima e l’anno prima e l’anno prima, e l’anno prima, fino alla misera unica volta del 2003.
    Ma pare che siano meglio Baji, Bonilla e Caicedo, quindi va bene cosi.
    😇
    Come al solito, ovviamente.

Comments are closed.

Next Post

Reggiana vs Olimpia Milano#3 | In campo alle 20.30. Chiudere per attendere Melli

Palla a due alle ore 20.30 per Reggiana vs Olimpia Milano, gara-3 dei quarti di finale playoff di LBA. Si gioca alla Unipol Arena

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: