Oggi EuroLeague ha parlato di licenze: in arrivo la biennale per l’Alba Berlino

Alessandro Maggi 4

Riunione commerciale per EuroLeague, con al centro anche il tema licenze pluriennali: biennale per l’Alba in arrivo

Riunione commerciale per EuroLeague, con al centro anche il tema licenze pluriennali. In arrivo il rinnovo a medio-lungo termine per Asvel e Bayern, biennale per l’Alba.

I membri del Comitato esecutivo di Euroleague Commercial Assets si sono incontrati a distanza martedì 10 novembre, per tenere discussioni chiave sul futuro.

Jordi Bertomeu, presidente e CEO di Euroleague Basketball (EB), ha aperto l’incontro fornendo ai club informazioni sui progressi e sui prossimi passi della roadmap strategica definita a dicembre 2019, basata su due diversi pilastri:

– Aumentare la penetrazione nei mercati strategici, in particolare Francia e Germania, dove la consapevolezza, l’interesse e i livelli di business hanno mostrato una crescita significativa negli ultimi anni, inclusa l’assegnazione di una wild card associata per due stagioni (fino a giugno 2021) a LDLC ASVEL Villeurbanne e FC Bayern Monaco, rispettivamente. Il Consiglio di ECA definirà le condizioni affinché entrambi i club possano essere assegnati con una licenza a lungo termine entro giugno 2021, aumentando il numero totale di licenze a lungo termine da 11 a 13.

– Aumentare la stabilità della Lega aumentando il numero di club con licenza a lungo termine. I club hanno analizzato le diverse alternative, priorità e criteri per l’assegnazione di tali licenze, compreso l’avvio di conversazioni con l’ALBA Berlino in merito a una wild card associata per due stagioni.

L’incontro è proseguito con i dirigenti di EB che hanno fornito ai club una visione di primo piano sul lavoro svolto negli ultimi mesi insieme allo Sports Business Group di Deloitte, una strategia commerciale quinquennale che fissa gli obiettivi generali di EuroLeague e dei suoi club per il futuro. Ai club sono state inoltre presentate strategie aggiuntive su verticali specifici come brand, go-to-market e digital.

Come parte della strategia digitale, i membri del Consiglio di ECA hanno approvato la creazione di una società che guiderà tutti i progetti di innovazione attuali e futuri all’interno della Lega, con effetto immediato.

I membri hanno anche esaminato i progressi nel miglioramento dell’ecosistema EB, concentrandosi sull’ultimo lavoro con la EuroLeague Players Association al fine di raggiungere un accordo quadro europeo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea
Andrea
17 giorni fa

Questi discutono di tutto, fuorché dii trovare soluzioni per portare a termine la stagione di Eurolega. E noi tifosi ci scanniamo mentre questi soggetti se ne fregano.

Alessandro
Alessandro
17 giorni fa

Sono sorpreso non abbiano parlato di licenze per Londra o Dubai.

Alessandro
Alessandro
16 giorni fa

Maggi tu sottovaluti Nerone Bartomeu. Londra tra qualche anno giocherà in EL. Poi toccherà a Dubai. Accetto scommesse.

La butto lì. A Istanbul ci sono troppe squadre. Perche non spostare una a Londra? Ove vivono anche molti turchi..;-))

Next Post

Bollettino Covid-19: positività anche a Venezia, basket italiano in allarme

Giornata intensa in materia Covid-19 per la LBA Serie A, da valutare per l’impatto che avrà nel prossimo fine settimana
Coronavirus

Subscribe US Now

4
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: