La classifica ‘aspetta’ l’Olimpia, ma ora non serve guardarla

Nonostante la serie di sconfitte, i biancorossi sono ad una sola partita di distanza dalla zona playoff in Eurolega

Un’altra sconfitta: la quarta consecutiva, la settima nelle ultime otto gare giocate ed un’Olimpia Milano che non riesce ad uscire da questo tunnel negativo, da cui è entrata da ormai un bel po’ di tempo. Manca sempre qualcosa per trovare quei due punti per provare a svoltare: con il Khimki erano state le terribili percentuali dall’arco, a Kaunas gli oltre 100 punti subiti (91 al 40′). E la classifica dei biancorossi non si muove.

Olimpia Milano Eurolega | La situazione di classifica

Il bilancio di 11 vittorie e 15 sconfitte è ampiamente sotto le attese, eppure la situazione non è ancora compromessa, perché il settimo e l’ottavo posto sono distanti appena una vittoria. Dunque, basterebbe ottenere un paio di successi di fila (Milano era arrivata anche a sei vittorie consecutive ad inizio stagione) per rimettersi pienamente in linea, visto che la quota playoff pare più bassa del previsto.

LA NOSTRA ANALISI DOPO LA SCONFITTA DI KAUNAS

Le big non stanno lasciando per strada punti, così i tantissimi scontri diretti in programma ad ogni giornata non permettono a nessuna squadra in lotta di scappare o di mettersi comunque più al sicuro. Dal settimo posto del Khimki (12-14) al quattordicesimo della Stella Rossa (10-16) tutte hanno ancora il diritto e la possibilità di provarci, con otto giornate ancora da disputare.

Certo, il tempo è sempre meno e, se la prossima settimana (con Real in casa e a Valencia) arriveranno altre due sconfitte, allora per la squadra di Messina non ci saranno probabilmente più possibilità o saranno ridotte ad un improbabile miracolo nella volata finale.

Olimpia Milano Eurolega | La squadra

Tuttavia, considerando il periodo negativo, condividiamo quello che ha detto Ettore Messina ieri: “La classifica? Non la guardo“. L’Olimpia Milano deve pensare a come uscire dalla crisi, senza più di tanto dare peso alla corsa all’ottavo posto: pensare ad una partita alla volta, lavorando su come crescere e guardando solamente in casa propria.

Se poi, a due/tre turni dalla fine, sarà ancora in piena lotta per conquistare i playoff, allora potrà fare eventuali conti. Ora non è questo il tema principale, anche pensando al campionato e ad una fiducia da recuperare.

0 0 vote
Article Rating

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Di.Me.
Di.Me.
5 mesi fa

Fabio: vincere due gare di seguito in EL? Piu’ facile vincere lo scudetto di LBA.
Sinceramente, con el chacho fuori per un pi’, per me l’eurolega va onorata senza perderci troppe energie (gia’ viaggi e trsferte sono stancanti), dando spazio a chi gioca meno, con l’idea di di migliorare automatismi e gioco corale (specie in difesa).

Next Post

Coronavirus | LBA verso il rinvio, EuroLeague a porte chiuse?

Nella giornata di oggi il governo annuncerà la proroga dell’ordinanza di contenimento per il Coronavirus. Real Madrid a porte chiuse?
Mediolanum Forum d'Assago

Subscribe US Now

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: