Panathinaikos vs Olimpia Milano | Tarczewski, Cinciarini e Condivisione

Palla a due alle ore 20:30 all’Oaka per Panathinaikos vs Olimpia Milano. La gara, terzo round di EuroLeague, sarà visibile su Eurosport Player

Palla a due alle ore 20:30 all’Oaka per Panathinaikos vs Olimpia Milano. La gara, valevole per il terzo round di EuroLeague, sarà visibile su Eurosport Player.

Panathinaikos vs Olimpia Milano | Precedenti

12-4 il dato a favore dei greci dalla ripartenza del 2000, 6-2 ad Atene. Ma l’ultimo successo è freschissimo per i biancorossi, datato 21 dicembre 2018, 83-86 contro la squadra allora allenata da Georgios Vovoras (in attesa di Rick Pitino dopo l’esonero di Xavi Pascual), con 20 punti e 8 rimbalzi di Arturas Gudaitis e 15 di Curtis Jerrells.

Per l’altro successo bisogna risalire al 23 febbraio 2012: 58-67 il finale per la squadra di Sergio Scariolo contro quella di Zelimir Obradovic, con 13 punti di Nicolò Melli e 12 della coppia greca Antonis Fotsis e Ioannis Bourousis.

Panathinaikos vs Olimpia Milano | Le parole

Le dichiarazioni di Ettore Messina

Le dichiarazioni di Argyris Pedoulakis

Panathinaikos vs Olimpia Milano | La sfida

Di grande importanza per entrambe le squadre in campo. Per il Panathinaikos, che viene dal sorprendente ko di settimana scorsa in Francia con l’Asvel, dopo 30’ sempre al comando. Per l’Olimpia Milano, che dopo il secondo ko interno in campionato cerca passi in avanti in un momento tutt’altro che semplice.

Ettore Messina dovrà fare a meno sempre di Shelvin Mack, Nemanja Nedovic e Arturas Gudaitis (nel caso del lituano, forse per l’ultima volta). Sarà certamente la sfida tra Sergio Rodriguez e Nick Calathes (quinto e settimo rispettivamente nella classifica all time degli assist in EuroLeague), ma non è certamente lo spagnolo il giocatore sotto esame, neanche contro quell’avversario che qualche mese fa compromise (definitivamente disse la storia successiva) il rapporto tra Mike James e l’Olimpia Milano.

Sarà una questione di difesa, rimbalzi e coesione dice Ettore Messina. Ma anche di piena presa di responsabilità di tutti. Ogni progetto ha bisogno di tempo, ma anche di segnali positivi di passaggio. Piccoli mattoni all’apparenza, che col tempo diventano solide fondamenta.

In questo contesto, serviranno dunque tutti. Kaleb Tarczewski a fare la voce grossa soprattutto in attacco, tenendo conto del momento non felice di Jacob Wiley e Georgios Papagiannis. Per il centro USA è arrivato il momento di capire che, senza un pieno controllo delle situazioni in difesa (leggasi falli), il suo spazio sarà sempre più limitato con Ettore Messina nel giorno del rientro di Gudaitis.

Quindi Andrea Cinciarini. Oggi come oggi Riccardo Moraschini non può essere il cambio di Sergio Rodriguez in Europa: il capitano ha bisogno di giocare per essere risorsa in Italia, dove al momento il play spagnolo è sovraesposto. E Pedoulakis può alternare un regista puro come Nick Calathes e un grande attaccante del valore di Tyrese Rice. Servirà difesa.

Infine, attenzione alla fisicità nel ruolo di ala piccola del Panathinaikos. Due nomi: Ioannis Papapetrou e Wesley Johnson. Per entrambi un avvio di stagione non eccellente, ma l’Olimpia non ha muscoli e atletismo per arrestarli, se in giornata. Da qui il concetto di condivisione, tanto caro a Messina.

One thought on “Panathinaikos vs Olimpia Milano | Tarczewski, Cinciarini e Condivisione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

The Block Andrew Goudelock verso la Reyer Venezia?

Il «Mini Mamba» Andrew Goudelock verso l'Umana Reyer Venezia? Il presidente del club Federico Casarin non conferma e non smentisce
Andrew Goudelock

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Arturas Gudaitis si allena con i compagni, l’attesa è giunta al termine

Si avvicina il rientro in campo di Arturas Gudaitis. Il giocatore ormai sostiene l'intero allenamento con i compagni. Ecco il...

Chiudi