Gigi Datome: Le prime due gare con l’Efes le vivrò da spettatore

Gigi Datome, leader di Olimpia Milano ma assente nei playoff con l’Efes, analizza la serie per il Corriere dello Sport

Gigi Datome, leader di Olimpia Milano ma assente nei playoff con l’Efes, analizza la serie per il Corriere dello Sport. Ecco alcune delle sue dichiarazioni.

SULLE SUE CONDIZIONI FISICHE

«Sto vicino al rientro in campo ma forzare la situazione sarebbe sbagliato. Bisogna aspettare ancora qualche giorno quindi le prime due contro l’Efes le vivrò da spettatore».

SULL’EFES

«Mi spiace non esserci perchè credo che si tratterà di partite di altissimo livello. Loro sono i campioni in carica. Hanno vinto nel 2019 e poi lo scorso anno, considerando lo stop un mezzo per Covid. Questa stagione il loro percorso è stato contrassegnato da qualche problema. Però hanno un approccio mentale alle partite da grandissima squadra con giocatori capaci di decidere ognuno a suo modo le partite. Micic e Larkin hanno dimostrato che, se vogliono, possono essere dei solisti unici».

SULLO SCUDETTO

«Ora dentro i confini l’obiettivo è lo scudetto e dovremo fare tesoro di quanto successo lo scorso anno. Scucirlo a Bologna? Sarebbe bello. Ma non sottovalutiamo le altre formazioni».

SU EUROLEAGUE

«Difficile fare un pronostico. Noi vogliamo giocare le Final Four. Se deve cercare una squadra sopra le altre allora dico Barcellona: in un’ipotetica griglia di partenza, parte in pole position. Ma ora abbiamo l’Efes, finalmente davanti ad un palazzo pieno».

Next Post

Sergio Rodriguez: Ci siamo preparati tutto l'anno per queste partite. Abbiamo fatto i compiti a casa

Sergio Rodriguez, play di Olimpia Milano, protagonista di “Uomini e Canestri”, la rubrica settimanale di Luca Chiabotti su Repubblica-Milano

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: