Olimpia Milano vs Olympiacos | Prima di Baldasso, la paura si chiama rimbalzo

Alessandro Maggi 1

Palla a due alle ore 20.30 per Olimpia Milano vs Olympiacos, dodicesimo round di EuroLeague. I biancorossi ritrovano la corazzata greca

Palla a due alle ore 20.30 per Olimpia Milano vs Olympiacos, dodicesimo round di EuroLeague. I biancorossi ritrovano la corazzata greca, negli ultimi anni spesso fonte di buoni ricordi. Prima uscita per Tommaso Baldasso, torna Malcolm Delaney.

Olimpia Milano vs Olympiacos | Dove Vederla in TV

Olympiacos | Un progetto tornato alla normalità

Nuovamente in A1, dopo due anni di assenza. L’Olympiacos torna alla normalità, ed è un bene per il movimento greco e per il club. 

Centro del tutto Kostas Sloukas, uomo del post-Spanoulis ma anche del post-Printezis, visto che l’ala a 36 anni è arrivata a 11’ scarsi di media con 4 punti e 2 rimbalzi.

Si prova a guardare avanti dopo anni di grandezza insomma, che vanno oltre le due EuroLeague conquistate (una con Kyle Hines), e passano per due finali con le giocate del “dio greco”. 

Le parole di Malcolm Delaney

Roster, che parte da un reparto esterni con tanti giocatori che amano la palla in mano. Detto di Sloukas, qualche difficoltà per Thomas Walkup (accostato a Milano in estate), grande produzione per l’ex Maccabi Tyler Dorsey.

Il secondo marcatore è Sasha Vezenkov, talento smisurato di 206 centimetri in cerca a 25 anni della consacrazione, e ora sostanzioso a rimbalzo.

Ma non finisce qui, non dimenticando l’altalenante McKissic, uno in grado di accendersi e decidere un match, e la grandezza mai veramente esplosa di Kostas Papanikolaou.

Quindi il reparto lunghi, atipico. I 218 centimetri di Fall, la mobilità di Hassan Martin (il nuovo Hines, per alcuni), la presenza di Livio Jean-Charles, e ora la fisicità di Quincy Acy. Oltre, ovviamente, a Printezis …

Olimpia Milano vs Olympiacos | Le armi di Ettore Messina

Come detto torna Malcolm Delaney e nei 12, forzatamente, ci sarà Tommaso Baldasso, tesserato lunedì e registrato in EuroLeague in queste ore.

Pesa l’assenza di Dinos Mitoglou contro i centimetri di Fall e Jean-Charles, mentre difensivamente Hassan Martin può inseguire ovunque Hines e cambiare con profitto sugli esterni.

Le parole di Ettore Messina

Una gara difficile, poco da dire, che passerà molto per la lotta a rimbalzo, dove Milano ha sofferto molto nelle ultime due gare, e dove l’Olympiacos ha numeri migliori (quasi 3 in più a gara complessivi, 2 in difesa).

L’Olimpia, ritrovando Delaney (per quanto minuti? con che profitto?) ha una migliore circolazione di palla, un gioco offensivo più corale, percentuali da sistemare ma capacità di costruirsi tiri “insieme”. E uno stato mentale superiore, nonostante i due ko in Russia. La sconfitta nel derby con il Panathinaikos ha lasciato strascichi in casa “reds”…

E qui dovrà andare a leggere la gara Ettore Messina, cercando di isolare i soliti greci, raddoppiando con maggiore profitto rispetto alla gara con lo Zenit in post-basso, e sapendo che nei momenti chiave sarà uno “Sloukas contro tutti”.

Olimpia Milano vs Olympiacos | I precedenti (da olimpiamilano.com)

Sono 21 i precedenti tra queste due squadre in EuroLeague. L’Olimpia ha vinto sette volte e perso 14. Al Pireo il bilancio è 9-2 per l’Olympiacos, incluso l’86-75 della partita di andata della scorsa stagione con 16 punti di Aaron Harrison e Georgios Printezis, mentre nell’Olimpia ci furono 18 punti di Sergio Rodriguez e 16 di Michael Roll. 

Milano vinse il 6 marzo 2014, 88-86, canestro risolutivo di Keith Langford che ebbe 20 punti in quella gara. La seconda vittoria risale alla partita di andata della stagione 2018/19, in cui l’Olimpia vinse con un clamoroso 99-75, la più ampia vittoria esterna di Milano nella storia dell’EuroLeague. Ci furono 22 punti di Mike James, 20 di Nemanja Nedovic e 19 di Vlado Micov. 

In casa, l’Olimpia ha vinto il 29 gennaio 2009, 76-74, top scorer Luca Vitali con 15 punti; nella stagione 2013/14, quando l’Olimpia vinse 81-51 a Milano con 29 punti di Keith Langford; nella stagione 2015/16 in cui vinse in rimonta a Milano 99-83 con 15 punti e sei rimbalzi di Davide Pascolo; nella stagione 2018/19, 66-57 con 27 punti di Mike James e 13 di Vlado Micov; e la passata stagione in cui vinse 90-70 con 27 punti di Kevin Punter, 16 di Malcolm Delaney e 14 di Sergio Rodiguez. 

Esistono due gare precedenti l’esistenza della EuroLeague. Nel 1996/97, l’Olympiacos vinse in casa 87-84; l’Olimpia vinse a Milano 73-71. Contando questi il bilancio è 15-8 per la squadra greca.

La connection

Christos Stavropoulos, general manager dell’Olimpia Milano, è stato per 19 anni all’Olympiacos vincendo tra le altre cose due volte l’EuroLeague. In tutte e due le vittorie era presente Kyle Hines che ha giocato due anni all’Olympiacos prima di passare al CSKA Mosca. 

In due anni all’Olympiacos, Hines ha giocato 53 partite di EuroLeague segnando 503 punti e catturando 286 rimbalzi. Il coach dell’Olympiacos, Georgios Bartzokas, ha allenato la stessa squadra sempre con Stavropoulos. 

Kostas Sloukas ha vinto l’EuroLeague al Fenerbahce giocando con Gigi Datome; nella stessa squadra ha avuto come compagno di squadra per due anni Nicolò Melli. Coach Bartzokas ha allenato Malcolm Delaney alla Lokomotiv Kuban.

One thought on “Olimpia Milano vs Olympiacos | Prima di Baldasso, la paura si chiama rimbalzo

  1. Questi sono davvero forti, bisognerà fare una grandissima partita per vincere. Oltre al grandissimo Sloukas hanno una squadra completa e fisicata, oltre alla difesa bisognerà selezionare bene i tiri perché ci saranno poche seconde chance. Potrebbe essere la serata di Hall e Daniels.

Comments are closed.

Next Post

Devon Hall: Dobbiamo controllare i rimbalzi e isolare i loro lunghi

Devon Hall protagonista su La Gazzetta dello Sport nel giorno di Olimpia Milano vs Olympiacos. Ecco le sue parole ad Andrea Tosi
Gazzetta Unics

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: