Kevin Punter strilla su Twitter: “Bugia. Ma sono superiore”. E’ la risposta a Messina?

Alessandro Maggi 8

Kevin Punter risponde a Ettore Messina su Twitter? Dopo le parole del coach di Olimpia Milano a Sky, il giocatore ha tuonato

Kevin Punter risponde a Ettore Messina su Twitter? Dopo le parole del coach di Olimpia Milano a Sky, il giocatore ha avuto un passaggio di grande nervosismo sui social.

Ieri, ROM e quindi Sportando, hanno riportato le parole di Ettore Messina a Sky sull’addio di Kevin Punter: «Gli abbiamo proposto un’offerta importante, lui ne ha scelta un’altra molto importante, pazza direi».

Il giocatore, un paio d’ore dopo, si è espresso così sui social:

Secondo la traduzione offerta da basketuniverso.it, «Cap» in slang significa «Bugia», e il tweet seguente: «Di solito non parlo ma mamma mia! Voglio essere superiore».

8 thoughts on “Kevin Punter strilla su Twitter: “Bugia. Ma sono superiore”. E’ la risposta a Messina?

  1. Questione di punti di svista, per la pantera non abbastanza pazza ognuno si vende come meglio crede. Chi siamo noi per giudicarlo? Non se la deve prendere se qualcuno sottolinea che non ha voluto seguire quella strada. Evidentemente c’è gente di pari valore a prezzi calmierati

  2. Difficile commentare senza conoscere i dettagli. In ogni caso non capisco dove sia il problema: non è vero che Milano ha fatto un’offerta a Punter? Non era congrua, secondo il giocatore? Legittimo. Da qui la inevitabile separazione.

    Se invece non ci fosse stata alcuna trattativa, allora le cose cambiano.

    In ogni caso Punter si è accasato in una squadra che non gioca l’eurolega. Questo mi fa pensare che non gli siano arrivate offerte importanti da altri club. Quindi ne deduco che l’offerta di Milano potesse essere comunque importante, se nessuno in EL l’ha superata. Ma magari mi sbaglio….

  3. Come James, consegnerei Punter al suo futuro senza indugiare sulle sue acrobazie twittarole……..odo rumori dal passato……

  4. Punter in passato era probabilmente sottopagato rispetto al potenziale ma evidentemente paripagato rispetto al rendimento espresso, inferiore al potenziale. Dopo l’esplosione nell’annata Olimpia evidentemente, non più in giovanissima età, cercava il contratto della vita per monetizzare l’ottima stagione a Milano (feed the family), e l’offerta Olimpia era inferiore a quanto gli ha offerto il Partizan. Penso che entrambe le scelte (Olimpia di non rilanciare e Punter di partire) siano degne di stima, gli strascichi polemici un po’ meno, ma ovviamente Kevin non vuole passare da mercenario ed è comprensibile. Personalmente lo ringrazio per la stagione passata, perchè il suo gesto del tiro in sospensione era (ed è) talmente fluido e naturale da risultare un piacere a vedersi, e gli auguro buona fortuna per la nuova avventura.

  5. Io non capisco tutto questo stupore: i giocatori sono professionisti e come tali si comportano e se non hanno vincoli contrattuali andranno sempre da chi offre di più. Milano ha fatto la sua offerta che evidentemente Punter non ha ritenuto congrua avendo ricevuto una molto più vantaggiosa sa Obradovic. E chi sostiene che probabilmente nessuna squadra di Eurolega l’ha cercato questo potrebbe anche non corrispondere al vero perché magari le varie offerte erano simili alla nostra e quella del Partizan era nettamente superiore a tutte le altre.

  6. Io non ho scritto che non l’hanno cercato ma che nessuna eventuale offerta di squadre di eurolega era così importante come quella di Obradovic, visto che il buon Kevin è finito alla sua corte.
    Questo potrebbe voler dire (ma non lo so) che l’offerta di Milano jon era poi così scarsa.

    1. @Di.Me non era riferito in particolare a te altrimenti avrei risposto sotto al tuo commento.

Comments are closed.

Next Post

Sergio Rodriguez rinuncia alla Nazionale: E' il momento giusto per dirsi addio

Sergio Rodriguez annuncia ufficialmente il suo addio alla nazionale spagnola dopo l’ultima Olimpiade di Tokyo

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: