Olimpia Milano, meglio o peggio dell’anno scorso? La discussione su Backdoor Podcast

Alessandro Maggi 12

Su Backdoor Podcast si è parlato ieri sera di Olimpia Milano in: «Olimpia Milano podcast: meglio o peggio dell’anno scorso e perché?»

Su Backdoor Podcast si è parlato ieri sera di Olimpia Milano in: «Olimpia Milano podcast: meglio o peggio dell’anno scorso e perché?».

Così Simone Mazzola: «ieri sera abbiamo trattato il tema Olimpia Milano per capire se la mancanza di continuità dalla scorsa stagione potrà essere un problema.

Abbiamo valutato il mercato e cercato di capire punti forti e deboli della squadra di Messina, provando a pronosticare se sarà un’edizione migliore o peggiore di quella della passata stagione».

Ascolta “Olimpia Milano podcast: meglio o peggio dell’anno scorso e perché?” su Spreaker.

12 thoughts on “Olimpia Milano, meglio o peggio dell’anno scorso? La discussione su Backdoor Podcast

  1. Sottoscrivo in toto, quanto detto da Dario Destri. Aggiungo che, a mio parere, un settimo italiano, sarebbe gradito, onde evitare a Datome, di arrivare alla post – season, con un carico notevole di partite sul groppone.

  2. Impossibile dirlo ora.
    Non si conosce il valore dei 3 nuovi usa.
    Come italiani,si.

  3. Innanzitutto grazie ROL per aver postato queste conversazioni. Concordo con della Vedova sia sulla necessità di un settimo italiano che sul far scendere in campo maggiormente i nostri connazionali. Come direbbe qualcuno ” prima gli italiani” Quest’anno Messina ha a disposizione giocatori di cui si fida di più ma oltre ad Alviti ed a Ricci dovrebbe dare più fiducia a Moraschini, nel suo ruolo naturale di guardia che a Tarczewski che risponde sempre presente ed in LBA può fare la differenza. Per finire credo anch’io che se la finale scudetto fosse stata giocata prima della F4 il risultato sarebbe stato molto diverso. La Virtus la finale con noi l’ha vinta in difesa con cose out perfetti a con la nostra complicità nelle percentuali di tiro da fuori scandalose

    1. Grazie Maggi anche per avermi fatto riconciliare con i tifosi virtussini, ascoltandoli ho sentito cose molto più sensate di quelle scritte sul “nostro” sito dai loro tifosi che migrano (comprese le minacce al nostro Guazz) e da alcuni dei nostri tifosi

      1. Qualche esempio? Leggere attentamente quintetto, un’annata speciale in cui peschiera tre giolly e arriviamo terzi in Europa dopo aver vinto Supercoppa e coppa Italia lottiamo fino alle semifinali e cadiamo.malamente on finale diventa un campionato in cui non si poteva fare peggio dell’anno prima e le prese di quest’anno sono scommesse. Poi mi si dice che sono tifosi Olimpia? “ma mi faccia il piacere”

      2. Il primo anno di gestione Messina si può dire di tutto ma tranne che sia stato pisitivo: in copoa italia fuori in semifinale contro Venezia, al momento del l’annullamento causa covid in campionato eravamo terzi o quarti con molta distanza da Bologna e in Eurolega a poche giornate dalla fine eravamo fuori dai play-off senza contare gli acquisti flop di Mack White Sykes e Crawford. Quest’anno è andata decisamente bene in Europa ma altrettanto male in finale di LBA dove nonostante fossimo favoriti abbiamo preso una scoppola da Bologna. Abbiamo vinto due scommesse come Punter e Leday ai quali il tuo tanto venerato coach gli ha riservato il benservito. Essere tifosi non significa essere miopi e/o smemorati come te.

    2. ripeto basta nn utilizzare troppo melli e datome nella RS di LBA

  4. La stagione 2020/2021 difficilmente poteva andare peggio rispetto a quella del 2019/2020 e così è stato mentre la prossima stagione non è sicuro che sarà migliore di questa appena terminata perché abbiamo scelto di fare altre scommesse invece di scegliere la continuità e premiare chi ha tanto fatto bene in Eurolega come Leday e Punter che non a caso se li ha presi entrambi il grande Obradovic. La Virtus Bologna che non disputa l’Eurolega ha più di 6 italiani noi che al contrario la disputiamo abbiamo a malapena 6 italiani, Bologna 3 centri noi 1 e 1/2 perché Biligha e Tarcisio insieme fanno mezzo. Questo dovrebbe far riflettere..

  5. Io credo che quest’anno la società si sia mossa in “modalità risparmiosa” se mi si passa il termine pensando anche ai contratti che scadranno nel prossimo giugno e considerando che il mercato non offriva grandi nomi a costi contenuti. Penso che la squadra abbia senz’altro guadagnato dal punto di vista difensivo, specialmente con l’arrivo di Melli che è un’ottima presa in quest’ottica ma a livello offensivo la squadra ha perso due punti di riferimento certi come Punter e Leday, quindi i sostituti dovranno ovviamente dimostrare sul campo che il loro valore sia pari o superirore ai precedenti. Personalmente vedo Datome più in ottica LBA che Eurolega. Con questa squadra credo siano certamente alla portata sia i play-off di Eurolega che la finale LBA, poi ovviamente per vincere occorre che tutto fili alla perfezione e non sempre è possibile. La squadra comunque mi sembra costruita bene anche senza un 5 di ruolo (a parte Tarci) importante, l’unico vero neo è la mancanza di un play italiano.

    1. qui si doveva osare con mannion ma come dici bene e’ stata un’estate “risparmiosa” peccato nn aver potuto-voluto rifirmare kevin e nn aver rimpiazzato tarch mannaggia allui

    2. Caro Skip, condivido gran parte delle tue considerazioni. Unica eccezione, Datome. Se sta bene, a mio parere, verrà sempre inserito nella lista dei 12 che, andranno a referto in Eurolega.

Comments are closed.

Next Post

Napoli vs Olimpia Milano, è già boom di richieste al PalaBarbuto

A Napoli è «Febbre Olimpia Milano» in vista della prima giornata di campionato LBA, fissata per il 26 settembre
Napoli Olimpia Milano

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: