Brindisi è prima, e la Virtus vince con quel che Milano non ha: il turnover

Cambia tutto in vetta. Brindisi aggancia Milano, e con una gara in meno, e il 2-0 negli scontri diretti, è prima in classifica

Cambia tutto in vetta. Brindisi aggancia Milano, e con una gara in meno, e il 2-0 negli scontri diretti, è prima in classifica. E in vetta c’è anche la Virtus Bologna, che ha due gare in più, ma batte Trieste con quel che Milano sogna: il turnover.

FORTITUDO LAVOROPIU’ BOLOGNA – CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO 77-79

Secondo la Effe Justin Robinson è in campo senza idoneità sportiva. In attesa del responso del ricorso la VL torna al successo proprio con i 10 del play USA, infortunio per Carlos Delfino, 21 e 8 rimbalzi per Leonardo Totè.

DE’ LONGHI TREVISO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 89-85

Gara che si decide nel finale con le triple di Imbrò e Sokolowski nonostante Treviso avesse anche toccato il +13. Doppia doppia per Mekowulu, 21+12, Sassari in grande difficoltà fisica dopo lo stop per Covid-19.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – OPENJOBMETIS VARESE 95-77

Reggio supera il record di triple stagionale di Milano, 22, e con 26 punti di Koponen ferma la corsa di Varese. 19 per Douglas.

UMANA REYER VENEZIA-GERMANI BRESCIA 94-87

Venezia perde Fotu per infortunio ma domina con i 30 punti di Mitchell Watt. Quinto ko in fila per la squadra di Buscaglia, che resta nel gruppone a 18 punti nonostante i 21 di Wilson.

ACQUA S.BERNARDO CANTU’-DOLOMITI ENERGIA TRENTO 75-76

La decide Williams a 3’’ con una correzione al ferro. Cantù proteste per il tiro da 3, valutato da 2, di Maarten Leunen a 10’’ dalla sirena. Aria di condanna per la squadra di Bucchi, ultima a -4.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-ALLIANZ TRIESTE 81-67

Dominio virtussino con 17 punti di Abass, e 16 di Adams, con Teodosic, Markovic e Belinelli seduti. Agganciata l’Olimpia Milano in prima posizione.

HAPPY CASA BRINDISI-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 80-71

Brindisini senza Thompson, Perkins e Harrison, eppure vincenti con Milano per la seconda volta in stagione. Ettore Messina cede il primo posto a Morea, che al suo esordio al posto di Vitucci batte subito il numero uno.

CLASSIFICA

Brindisi (23), Milano (24), Virtus (25) 36; Venezia (24) 30; Sassari (22) 28, Treviso (25) 28; Trieste (24) 22; Trento (24), Pesaro (24) 20; Fortitudo (24), Varese (24), Brescia (24), Reggio Emilia (25) 18; Cantù (24) 14

PROSSIMO TURNO (14 APRILE)

Pesaro-Brindisi, Varese-Venezia, Cremona-Fortitudo, Brescia-Cantù, Trento-Trieste, Sassari-Milano

Rinviata al 21 Virtus-Treviso

5 thoughts on “Brindisi è prima, e la Virtus vince con quel che Milano non ha: il turnover

  1. La partita è stata bruttissima, soprattutto la nostra, che poi è quello che conta.
    Personalmente da farmi cadere le braccia – come ho già scritto.
    Su questo siamo tutti d’accordo e non si discute.

    Però 😏

    Però perché se Ataman gioca senza contatti è un genio, fa la cosa giusta, non rischia, protegge i suoi, mentre se Milano gioca senza contatti pioggia di insulti e prefiche ipocrite che si battono il petto, ma si vede che sono felici di insultare Milano e Messina 😉?

    E poi, parafrasando: il basket champagne fa vendere biglietti, ma non fa vincere le partite…

    Infine: d’accordo con quel fisico davvero straordinario ci ha fatto sognare e porca miseria non ci possiamo credere che non faccia il passettino in avanti che sarebbe devastante, ma a parte la nostra incomprensione di una mente normale in un fisico straordinario, che vi ha fatto di male Tarczewski per essere trattato così male? (Arbitri, pubblico, bloggisti).

    1. dare le colpe a tarch e’ ingiusto cosi come a messina per il rinnovo. purtroppo tarzan non ha fatto il salto di qualita’ che si sperava ne ha mantenuto i livelli della scorsa stagione che gli hanno garantito il nuovo contratto peccato. forse il coach poteva essere un po’ piu lungimirante sapendo che avrebbe cambiato l’assetto difensivo magari bastava un 1+1 ma forse cosi si e’ agito anche per incentivare. credo il prossimo anno verra’ transato tenendo evans come terzo centro. il vero upgrade sara’, da parte mia, un centro grande&grosso&forte che consenta a kyle di fare come col chacho. c’era poirier ma e’ gia andato lo so un centro semi-dominante costa ma e’ il primo step da fare verso la gloria e credo che in societa’ ben lo sappiano e ci stiano gia lavorando. a meno che arrivi melli e allora…

  2. Penso sia la prima volta in stagione che Bologna abbia fatto turnover in campionato, rappresentando l’Eurocup un impegno di gran lunga minore rispetto all’Eurolega; Milano l’ha fatto spesso durante la stagione, in altro periodo, e le partite le ha vinte come ieri ha vinto Bologna.

    Perdere scoccia sempre, soprattutto uno scontro diretto contro un avversario purtroppo rimaneggiato a causa Covid.
    Mi sembra che i giocatori, attualmente, con i playoff di Eurolega alla porta, abbiano in mente una sola cosa: non devo farmi male, non devo farmi male, non devo farmi male. Quindi si gioca un pò così, la testa non è presente al 100%, l’impegno non è massimo e di conseguenza si rischiano figuracce.
    Ai tifosi da sicuramente fastidio, me compreso, perchè si pretenderebbe sempre il massimo impegno da parte dei propri beniamini che vestono la gloriosa canotta Olimpia. ma in campionato i nostri hanno momentaneamente staccato la spina, mi sembra evidente. Forse ci sarà un diverso impegno contro la Virtus, ma a 3 giorni da gara-1 contro il Bayern non ci metterei la mano sul fuoco…
    E ci si ricollega, per quanto mi riguarda, al discorso che facevo settimana scorsa circa la LBA che attualmente è vissuta dalla squadra come un fastidioso intermezzo tra un turno e l’altro di Eurolega, in cui la paura di farsi male è nettamente superiore alla voglia di vincere. Ci si aggiunga che contro Milano ovviamente tutti gli avversari danno il 100% rappresentando per loro la partita clou della stagione, che in questo momento sempre gli avversari si rendono conto che Milano in LBA è ampiamente “giocabile” per i motivi di cui sopra, e si arriva quindi alle ultime sconfitte.

    Messina l’aveva anche ampiamente preventivato, dopo la Coppa Italia. E lui stesso, ieri, dinanzi ad una serie di giocate invereconde dei suoi giocatori che, in una qualsiasi partita che realmente contava, avrebbero comportato una sua reazione di un certo tipo, se ne è stato per lo più comodamente seduto, come Ataman venerdì.

    Non so se sia giusto o sbagliato approcciare queste ultime partite di LBA in questo modo, ma penso che in una stagione da 80 partite sia inevitabile, ad un certo punto, compiere delle scelte e stabilire priorità.

    1. tutto vero ottima analisi tra 8 giorni sapremo la verita’

  3. Ognuno di noi scrive cio’ che pensa, ma esagerare contro chi ci sta’ facendo vivere una stagione bellissima (fino ad ora…) e’ sbagliato.
    Punto il dito invece contro i 2 giornalisti (o semplici negazionisti…) della Gazza e di Tutto Sport, che sputano sentenze e basta.
    Come altre volte esagerano e basta, voglio invece sperare che Messina faccia un bel discorso dentro allo spogliatoio, senza esagerare anche Lui.
    Anche nell’ Olimpia del Triplete furono perse partite in regular season contro avversari decisamente inferiori.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano post Brindisi | Il problema esiste. Ma qual è la vera Olimpia?

Olimpia Milano post Brindisi che chiude un’altra sette giorni di orgogliose soddisfazioni e repentine perplessità
Olimpia Milano post Brindisi

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Brindisi Olimpia Milano
Brindisi vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

Per Punter e Brooks un approccio che lascia perplessi, il Chacho unico a tenere la nave a galla sino al...

Chiudi