Olimpia Milano in Tv: entra in gioco Mediaset per il pacchetto free?

ItaliaOggi analizza nei numeri l’accordo con Eurosport e apre scenari per il futuro di Olimpia Milano in Tv: c’è Mediaset?

Andrea Secchi di ItaliaOggi analizza l’accordo tra LBA e Eurosport per il pacchetto “pay”, aprendo nuovi scenari su quello Free.

Nell’accordo, che prevede la trasmissione di tutte le gare, due a settimana devono essere garantite sulla piattaforma satellitare (dunque visibili su Eurosport 2, disponibile per gli abbonati Sky e Dazn), mentre la finale di Supercoppa dovrà essere garantita in chiaro su uno dei canali Discovery (Nove?).

Per questo accordo Discovery ha messo sul piatto 1.6 di euro per la stagione 2020-2021 e 1.7 per il 2021-2022. Era la base d’asta, che invece è andata deserta per il pacchetto “free”.

600 mila euro per il primo anno, e 650 per il secondo, sono stati ritenuti troppi. La LBA dovrà dunque lanciare un nuovo bando a cifre più basse, ed entrerebbe in gioco Mediaset, con Discovery comunque interessata.

La RAI resta in attesa, consapevole di mettere le mani sui diritti radiofonici, 25mila euro per il primo anno, 30mila per il secondo.

Vi è poi il discorso Infront. Secondo quanto appreso da ROM, l’accordo sarebbe un 3+3 che tuttavia non riguarderebbe i diritti tv, ma la comunicazione della lega stessa.

Olimpia Milano in Tv

Quale destino dunque per i tifosi di Olimpia Milano? Tutto come prima. Con 49.99 annuali complessivi di abbonamento al player si potranno vedere, in diretta e on demand, tutte le gare di Supercoppa, LBA, Coppa Italia e EuroLeague.

Per i tifosi Urania Milano resta invece il Pass di LNP.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Andreap70
Andreap70
1 mese fa

Le prime partite di totale rodaggio e già i minutaggi sono definiti in base alle gerarchie. Avrei preferito dividere equamente i quarti e vedere molti minuti in più di moraschini, biliga & C. L’eurolega non inizia domani e qui si rischia già di avere giocatori troppo ai margini (fra tutti Brooks e Morasca) che prima o poi ci serviranno. E non saranno pronti ?

GAE
GAE
1 mese fa

Il Messia già l’anno scorso ha dimostrato di non credere negli italiani..vedremo quest’anno se sarà diverso ma ne dubito..a parte Datome secondo me gli altri italiani vedranno con il contagocce il campo in ambito europeo mentre in Italia andranno si a referto per regolamento ma poi bisogna vedere quanti minuti il Messia gli concederà

Next Post

Franco Casalini: Amo Kyle Hines, sul pallone arriva sempre per primo

Franco Casalini parla anche di Urania: «Il grande Bogoncelli spinse per avere un'altra squadra in città, la rivalità aumenta l'interesse»
Dan Peterson

Subscribe US Now

2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: