Annunci

Mario Fioretti: Rivivo ogni giorno l’emozione di lavorare per l’Olimpia

Alessandro Maggi

Da 16 anni al Forum, assistente di 12 head coach, Mario Fioretti si racconta a Luca Chiabotti per Repubblica – Milano: Il primo colloquio per me andò male

Annunci

Ettore Messina ha sottolineato l’operato del suo staff negli ultimi successi di Olimpia Milano. Da 16 anni al Forum, assistente di 12 head coach, Mario Fioretti si racconta a Luca Chiabotti per Repubblica – Milano.

Definito lo «Steven Spielberg del basket» da Dan Peterson nel 2011, ecco parte della sua intervista.

SULLA SUA STORIA

«Ho avuto rapporti personali con tutti, con alcuni più stretto, e anche il mio lavoro è stato utilizzato in modo differente. Non fatemi scegliere, anche perchè le persone con cui ho avuto maggiore sintonia non sono le stesse con cui ho condiviso di più idee e lavoro sul campo»

SUL LAVORO

«Le partite le prepariamo tutte allo stesso modo, cambiano solo i tempi di esposizione alla squadra. Al lavoro partecipiamo tutti: Bizzozero e Esposito si alternano allo studio degli avversari, io e Bialaszewski coordiniamo il tutto»

SUI VIDEO

«Se gli avversari sono molto più forti di te, o la tua squadra non è pronta nella testa o nelle gambe, allora il video conta poco»

SU OLIMPIA MILANO

«Il primo colloquio mi sembrava fosse andato malissimo. Mentre tornano a casa non avevo speranze. Oggi l’importante per me è rivivere ogni giorno la grande emozione di lavorare per l’Olimpia»

Annunci

Rispondi

Next Post

Sandro Gamba: A Milano non vedevo un basket del genere da tanto tempo

Immancabile, l’editoriale di Sandro Gamba su Repubblica - Milano, «Tiro Libero», per analizzare il momento dell’Olimpia Milano

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: