“Non mi importa un cazzo di quel che qualcuno dice di me”. Le massime di James Nunnally

Prestazione importante di James Nunnally contro l’Efes. E nel dopogara, l’ex Olimpia Milano ci regala una delle sue consuete uscite gratuite

Prestazione importante in settimana di James Nunnally contro l’Efes. E nel dopogara, l’ex Olimpia Milano ci regala una delle sue consuete uscite gratuite: «Non mi importa un cazzo di quello che qualcuno dice di me. So chi sono e cosa posso fare in campo».

Il mondo ovviamente proseguirà la sua corsa anche dopo aver appreso le convinzioni dell’ala del Partizan, 18 punti e alcune giocate chiave contro l’Efes, 82-79 il finale.

Il riferimento nasce dalle parole di Zeljko Obradovic, che nei giorni scorsi aveva confidato di non leggere i social. Nunnally, che con i tifosi ha da sempre un rapporto quanto meno conflittuale, va oltre con un linguaggio da bar: «Devi andare avanti e avere una memoria a breve termine. Non mi importa un cazzo di quello che qualcuno dice di me. So chi sono e cosa posso fare in campo».

3 thoughts on ““Non mi importa un cazzo di quel che qualcuno dice di me”. Le massime di James Nunnally

  1. Un giocatore con un carattere del genere, sinceramente, non poteva essere associato al nome Armani. Quello che ci viene riconosciuto in ogni angolo d Europa è lo stile con cui ogni componente della società sa muoversi. Lo stile Armani senza girarci tanto intorno

Comments are closed.

Next Post

Trento-Olimpia Milano, un confronto, una storia. 5 momenti iconici che resteranno per sempre

Abbiamo scelto 5 momenti 5 assolutamente iconici. Buon ricordo
Trento Olimpia Milano

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: