La Russia e i riflessi sull’Olimpia Milano Mercato: “Chi ha contratto ha già l’accordo per la risoluzione”

Alessandro Maggi 4

Kevin Pangos, Johannes Voitgtmann, Will Clyburn e l’Olimpia Milano Mercato. Tutti si devono confrontare con lo stato dell’arte in Russia

Kevin Pangos, Johannes Voitgtmann, Will Clyburn e l’Olimpia Milano Mercato. Una certezza, e due voci di mercato, che si devono confrontare con lo stato dell’arte in Russia. Così Bostjan Nachbar: «La maggior parte dei giocatori sotto contratto hanno già l’accordo per lasciare la Russia a fine stagione».

La situazione in Russia e i riflessi sull’Olimpia Milano Mercato

Futuri free agent e giocatori ancora sotto contratto. Non ci sono dubbi, il mercato estivo di EuroLeague sarà incentrato sulle sorti di Cska e Zenit nella competizione 2022-2023.

Si parla di esclusione, e allora Bostjan Nachbar, numero 1 di ELPA, fotografa la situazione: «C’è chi ha rescisso, chi giocherà sino a fine stagione, chi sta aspettando di risolvere il contratto».

Bostjan Nachbar, la situazione dei giocatori sul mercato russo

Interessanti spunti sull’Olimpia Milano Mercato da Bostjan Nachbar, numero uno di ELPA, il sindacato dei giocatori della competizione.

In una conferenza virtuale organizzata dalla massima lega lituana, la LKL, alla presenza anche di Sani Becirovic e Nikola Vujcic (ne abbiamo parlato qui ieri), Nachbar ha parlato del ruolo, e dell’azione del suo sindacato nel corso di questa fase delicata in Russia.

«Al principio, si trattava principalmente di aiutare i giocatori a sentirsi al sicuro. Quando è iniziata la guerra, c’erano così tante incognite. Abbiamo cercato di non interferire su quelle che fossero le decisioni di ogni singolo giocatore, se restare, andarsene o rescindere».

Ricordiamo come, in tal senso, un uomo forte di ELPA, il presidente Toko Shengelia, sia stato tra i primi a rescindere: «Abbiamo dovuto attendere per comprendere effettivamente la situazione. Ecco perchè contava solo che tutti fossero al sicuro. Devo dire che, nella maggior parte dei casi, i giocatori non hanno avuto difficoltà a partire o a trovare dei voli».

Non tutte le situazioni sono state uguali: «Ci sono stati altri che hanno esitato un po’, e a quel punto è stato più difficile trovare soluzioni per lasciare il paese».

E qui arriviamo al punto più interessante: «La situazione contrattuale è stata il passo successivo. C’è chi, compreso lo stato delle cose a livello globale, ha deciso di tornare in Russia, altri invece non si sentivano nelle condizioni di farlo, o semplicemente non volevano farlo».

Da parte di ELPA il supporto è totale, qualunque sia la decisione: «Attualmente, a parte tre giocatori, il resto delle situazioni sono serene e risolte. C’è chi ha rescisso, chi giocherà sino a fine stagione, chi sta aspettando di risolvere il contratto».

Ed ecco l’aspetto che interessa l’Olimpia Milano Mercato: «Per quanto riguarda l’estate, la maggior parte dei giocatori rimasti in Russia o andranno a scadenza, o hanno trovato un accordo per chiuderli anticipatamente. Solo poche situazioni restano sul tavolo».

Olimpia Milano ha un principio di accordo con Kevin Pangos, che ha firmato un triennale con il Cska ma non è mai neanche arrivato in Russia, ed è stata accostata a Will Clyburn, che sarà free agent dal 30 giugno.

Parlando di free agent, troviamo i nomi di Nikita Kurbanov (russo), Joel Bolomboy (che è in aperto scontro con il club) del Cska; Shabazz Napier, Mateusz Ponitka, Mindaugas Kuzminskas, Alex Poythress, Jordan Mickey e Arturas Gudaitis dello Zenit; Marco Spissu, Lorenzo Brown, Isaiah Canaan (che ora è al Galatasaray) e John Brown (che gioca con Brescia) dell’Unics.

Sotto contratto sono invece, tra gli altri, gente come Mario Hezonja, Billy Baron, Jordan Loyd, Marius Grigonis, Johannes Voigtmann (altro nome accostato a Olimpia Milano) e Nikola Milutinov.

Dunque, Will Clyburn sarà libero, per Pangos e Voigtmann si attendono certezze, e Nachbar chiede pazienza: «Siamo a maggio, sappiamo tutti che solo ad inizio luglio arrivano le conferme per la stagione successiva. I giocatori dovranno essere pazienti, in primo luogo per capire quale sarà il futuro delle squadre russe in EuroLeague».

E qui le sensazioni sono di nuova esclusione: «Sappiamo che risposta possiamo aspettarci, ma la conferma ufficiale deve essere il primo passo. Dopo quella i giocatori, e i loro agenti, potranno muoversi per lasciare i club russi e rescindere i loro contratti».

4 thoughts on “La Russia e i riflessi sull’Olimpia Milano Mercato: “Chi ha contratto ha già l’accordo per la risoluzione”

  1. Lui, Shields e Hall: tre piccoli da starting five!
    Secondo me Efes, Real e Barcellona metteranno sul piatto molti milioni di euro per accaparrarsi i migliori. Sarà divertente vedere le evoluzioni. Spero che Milano possa trovare qualche buon affare. Stavro: pensaci tu

Comments are closed.

Next Post

Venezia vs Olimpia Milano | Un'assenza e due giocatori in dubbio per De Raffaele

Venezia vs Olimpia Milano in campo domani sera, ore 20.45, in diretta su Rai Sport HD per la trentesima e ultima giornata di Serie A
Venezia vs Olimpia Milano

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: