Rom Liveblog | Padre, padrone, figli, figliastri e ufficio inchieste

Del campionato non frega a nessuno. Sino a che si vince. E allora, dopo il ko di Pesaro, torna il nostro Rom Liveblog che scandaglia i social

Del campionato non frega a nessuno. Sino a che si vince. E allora, dopo il ko di Pesaro, torna il nostro Rom Liveblog che scandaglia i social. Ovviamente si scherza, con ironia, è basket, non una cosa seria.

Sì, si potevano fare altre rotazioni. Ma non è che le finali scudetto le giocherai puntando su Alviti o Baldasso quando ci sarà pressione.

Poteva evitarsi l’overtime però. C’erano tutti i presupposti per perderla in 40′

Padre, padrone, figli e figliastri. Se fosse su una chat di Minibasket ci starebbe anche.

Non ho capito

Ah, ok. E durante i timeout che cosa disegna? L’immensità del cacchio che gli frega?

Quatto quatto, l’antisistema. Gli hanno appena dato del padre padrone che fa figli e figliastri facendo piegare i giocatori ai suoi non detti ma “attenzione, parlarne male dà fastidio”. Nonvelodicono

Potevi dirlo a Maio che è ludopatico

Anche l’ufficio inchieste

Un sergente di gomma che fa giocare solo i migliori. Comunque abbiamo scritto performare, non perfornare.

Riecco il carro

15 thoughts on “Rom Liveblog | Padre, padrone, figli, figliastri e ufficio inchieste

  1. “Sì, si potevano fare altre rotazioni. Ma non è che le finali scudetto le giocherai puntando su Alviti o Baldasso quando ci sarà pressione.”

    Tutto vero ma mica devono giocare le finali scudetto ma dovrebbero evitare che quelli che le devono giocare arrivino bolliti per aver giocato partite come queste …. Poi il tema panda è sempre interessante e mi pare che non se ne venga a capo facilmente …

    1. Se le riserve non sono in grado di giocare durante la regular season di LBA e ai play-off devono giocare i migliori a cosa serve avere un roster profondo come il nostro con ben 18 atleti?

  2. I social sono il male della società odierna, dove chiunque si sente in diritto di sparlare a destra e a manca e di criticare tutti indipendentemente dalle proprie reali conoscenze. D’altronde “fare” è complicato, mentre criticare da dietro uno schermo è semplicissimo. Ma alm,eno fossero critiche costruttive, macchè, un’insieme di banalità, insulti, pretese di insegnare il mestiere ad un professionista e via dicendo.
    Il tutto per una sconfitta a Pesaro. Magari sono gli stessi che dicono “brava!” alla Virtus che l’anno scorso in campionato perdeva da cani e porci però poi ha vinto lo scudetto. La LBA è inutile, però guai a perdere! Non conta arrivare primi in rs, però guai a non avere il fattore campo in un’eventuale finale!

    1. Per quanto mi riguarda io ho sempre sostenuto che l’importante è arrivare nelle prime 8 e ora visto che il divario dalla terza in giù è enorme si può dare tranquillamente spazio alle riserve per far rifiatare chi gioca in Eurolega e per far si che questi non arrivano spremuti ai play-off italiani. Posso accettare la sconfitta con Pesaro se veramente avessero giocato le riserve invece che i vari Melli Hall e Delaney soprattutto quest’ultimo a cui non frega nulla della stagione regolare di LBA e lo si vede dai suoi atteggiamenti in campo tutto un altro giocatore rispetto a quello che scende in campo in Europa. Come ho sempre sostenuto se hai una squadra forte come la nostra non è importante arrivare primi e lo dimostra il nostro passato. Quante volte siamo arrivati primi con il fattore campo a favore e non abbiamo vinto? Cmq anche io preferirei perdere con cani e porci per poi vincere il tricolore.

  3. Per come la vedo io, ok che bisogna dare minuti a Delaney dopo lo stop, cavalcare Grant visto che pare si stia riprendendo e inserire Kell, ma in LBA Alviti e Baldasso DEVONO giocare, col rischio di perdere, ma lo metti in conto…

  4. Ah le scelte di Messina!
    Il basket 🏀 per me è una cosa serissima, le esternazioni social di questo tono e titolo sono irricevibili e dal mio punto di vista, neppure pubblicate o divulgate.

  5. Credo ci sia un po’ di esagerazione da tutte le parti, sappiamo tutti che inLBA scende in campo una squadra diversa da quella di EL, forse anche solo nella testa perché non puoi vincere a Barcellona (fatt la tara alle assenze) e perdere contro Pesaro più incerottata. Sappiamo che Messina non ruota i giocatori più di tanto, sappiamo altrettanto che la RS conta il giusto, quindi vedremo forse ancora un paio di scivoloni prima di fine stagione. Niente di grave se servono a tirare il fiato un po’ spiacevoli se fanno perdere il primo posto, peggio se fanno perdere il primo posto senza nemmeno tirare il fiato.

  6. Premesso che certe esternazioni che invocano la censura mi paiono da regime autoritario;
    Premesso che i social, piaccia o no, sono luogo ove tutti scrivono e possono scrivere (con i limiti di rispetto ed educazione)
    Premesso che se non piacciono queste regole si può anche non partecipare

    Ognuno è libero di pensarla come vuole ma se è “banalità” scrivere che non utilizzare un roster ricco è uno spreco, altrettanto può essere bollata l’affermazione di chi dice che si deve vincere sempre e comunque.
    Io sono grato a Messina per quello che ci ha fatto vivere e continua a farci vivere in Europa, dove siamo tornati tra le grandi. Non condivido la gestione del campionato, specie dopo il ko delli scorso anno.

    Visto che alcuni se la prendono se si commentano le gare di lba, mi limiterò a scrivere e leggere solo per quelle di EL, sperando che i miei commenti non diventino fastidiosi per alcuni.

    PS l’autocensura a volte diventa necessaria, suo social

    1. No Di.Me. hanno ragione i Palmasco, i Mr.Tate gli U.Fo se devo partecipare per leggere certe affermazioni meglio migrare. Come hai potuto constatare quando l’atmosfera diventa più respirabile su questo sito tornano anche loro, finché l’aria è ammorbata come ora per una sconfitta in una stagione positiva e per chi scrive tanto l’unica nota è saremo bolliti andremo a perdere come prospettiva il dialogo non può esserci. Io filtrerei i commenti a c…o non è democrazia pubblicare i mal di pancia è altro.

    2. @Di.Me. non farti condizionare da quelli che vorrebbero censurare chiunque non la pensi come loro quando sarebbero loro stessi da censurare. Tu sei libero di esprimere le tue opinioni come hai sempre fatto e se a qualcuno non piacciono fregatene se ne farà una ragione. Ricordati che non si può piacere a tutti.

      1. @Di.me libero di esprimere la tua opinione, la stessa libertà che hanno gli altri di criticarti se lo fai con argomenti non convincenti. Tutto qua.

  7. Non credo sia voluta ma avete ricostruito la coppia Tom e Gerry (il perfido topastro)

    1. @Tom: rispondo e poi la smetto di commentare il campionato italiano, come promesso.
      Secondo me siete voi che non avete argomenti convincenti perché se guardiamo alle ultime stagioni è evidente che se riesci a vincere in Italia non sei andato bene in Europa, e viceversa. Lo scorso anno c’è stata l’ennesima conferma.
      Quindi, resto della mia idea, supportata dalle statistiche e da quel che vedo.

      1. Sono anch’io dell’idea di chiuderla qui.
        Amiamo tutti l’Olimpia ed abbiamo idee diverse sull’utilizzo dei giocatori.
        Confesso che anche io speravo di vedere meno in campo alcuni giocatori con Pesaro ma capisco la scelta fatta rispetto ai criteri per Messina irrinunciabili
        1 si va in campo sempre per vincere anche a briscola perché questo è l’approccio di una squadra vincente
        2 vanno in campo quelli che garantiscono un livello accettabile vedi l’evoluzione di Grant
        3 l’equilibrio del quintetto in campo è la bussola per le scelte e non è ammissibile inserire giocatori che non lo garantiscono perché non è fantabasket
        4 la conclusione dello scorso ci ha insegnato qualcosa ma non ne siamo prigionieri.

        Può non piacere ma mi sembra questo il credo dell’Olimpia ed io lo difendo non criticando Messina ma esortando gli Alviti vari a darsi una mossa. Perché bisogna prendere la Frecciarossa se ti offrono un biglietto, ma poi deve dimostrare che la meriti in palestra e nei pochi minuti che hai a disposizione

  8. Anch’io non comprendo in pieno le scelte di Messina in LBA ma vi propongo una lettura diversa. La stagione di LBA , esclusa la gara con la Virtus, è vissuta come un fastidioso intralcio alla costruzione di un team da EL, perchè, sia ben chiaro, l’EL è il vero ed unico obiettivo che la proprietà ha chiesto a Messina quando lo ha assunto, ovvero essere stabilmente nelle F4 e cercare di vincerla una volta. Questo obiettivo stride con la costruzione di una squadra capace di lottare per il campionato nazionale per la nota regola dei 6 panda obbligatori che di fatto rompono l’armonia del progetto. Gli allenamenti sono spezzettati a seconda degli impegni e se hai un doppio turno EL davanti la preparazione per la gara nazionale te la scordi. Quindi assisti a gare tipo Pesaro mal preparate, mal gestite, con scarsissima concentrazione contro una squadra che invece ha avuto l’intera settimana per settarsi su di te. Milano ha cercato di alzare il livello dei panda con Datome, Melli, Ricci, ha provato con Tonut, perchè questa è l’unica strada percorribile se non si vuole due roster separati uno per EL e uno per LBA.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano vs Unics | Si giocherà il prossimo 1° marzo

Annunciati la data e l'orario del recupero della gara della 21.a giornata di Eurolega, rinviata giovedì scorso
Olimpia Milano Unics 1 marzo

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: