Buongiorno Olimpia | Dal mercato un uomo per risolvere due problemi. Esiste?

Alessandro Maggi 17

Dopo l’annuncio di Tommaso Baldasso l’Olimpia Milano resta vigila sul mercato in cerca di un eventuale inserimento dopo lo stop di Mitoglou

Dopo l’annuncio di Tommaso Baldasso l’Olimpia Milano resta vigila sul mercato in cerca di un eventuale inserimento dopo lo stop di Dinos Mitoglou.

Come riportato anche ieri, tanti i nomi circolati, anche se in queste ore Mathias Lessort, centro francese in uscita dal Maccabi Tel Aviv, pare più nelle mire di Stella Rossa e Olympiacos.

Ovviamente, il mercato è un’occasione. Per non “patire” troppo l’assenza del lungo greco, per allargare le soluzioni nel reparto lunghi dove Kaleb Tarczewski, oggi come un anno fa, non è una garanzia d’impatto.

Un uomo per risolvere due problemi. Dunque, un uomo di valore. Oggi il mercato può offrire tutto questo? Perché l’alternativa è comprendere come il greco, in realtà, non sia sostituibile. Per il suo valore, per il solo fatto di aver lavorato in questo sistema dal mese di agosto.

In effetti, l’identikit non è dei più semplici. Un giocatore da EuroLeague, pronto ora. Non tra due mesi quando Mitoglou tornerà ad affacciarsi in palestra. Pronto ora, ancora, perché chi ha mesi di inattività alle spalle ha bisogno di capire ma anche rigenerarsi, con il rischio di infortuni (piccoli, ma comunque tali) sempre dietro l’angolo.

In questi anni, Ettore Messina e Christos Stavropoulos hanno dimostrato di saper scegliere. Vediamo quale sarà la loro mossa, senza dare nulla per scontato.

17 thoughts on “Buongiorno Olimpia | Dal mercato un uomo per risolvere due problemi. Esiste?

  1. Non è affatto facile ma se potessi punterei deciso sul un 5 più che un 4 … visto che è il reparto più in difficoltà a prescindere dagli infortuni … una presa in anticipo sul prossimo mercato estivo … considerando che Hines andrà per 36 anni e Tarcisio e Biligha … boh …

    1. Secondo alcuni centri validi sul mercato non ce n’erano in estate e ora lo vorresti trovare a stagione inoltrata e magari pure futuribile? 😯😯

      1. In estate magari c’era chi voleva strappare un contratto in NBA, non ce l’ha fatta e quindi adesso potrebbe essere disponibile…

      2. Ma non mi pare che ci siano più grossi nomi in giro che potrebbero fare al caso nostro. L’unico nome che mi sembra appetibile è quello di Lessort ma pare che non faccia impazzire alla nostra società. Staremo a vedere.

      3. Altrove fanno il nome di Okafor, addirittura si parla di trattativa in corso, boh

      4. Ormai tanto uscirà un nome nuovo al giorno ma la nostra società ha sempre lavorato sottotraccia sorprendendoci a volte positivamente altre negativamente.

  2. Scusate ma “il centro per il prossimo anno”…dove cacchio lo prendiamo a novembre?
    Ci sarebbe anche un aspetto economico non trascurabile a mio avviso.
    Io credo arriveranno innesti sulla falsa riga delle aggiunte in corso d anno degli ultimi due anni . Non per cattiva volontà, ma vedo difficile fare diversamente

  3. Una riflessione su gli infortuni nel basket odierno (moderno) che spesso richiedono tempi lunghi per il recupero, prova ne sia l’infortunio di Mitos , una classica frattura da stress dovuta alle ripetute sollecitazioni atletiche che i ritmi delle tante competizioni comportano, una volta non succedeva……di qui la necessità di roster importanti e versatili per i top-team europei, club al quale noi apparteniamo

  4. In questi anni, Ettore Messina e Christos Stavropoulos hanno dimostrato di saper scegliere”..Tale affermazione potrebbe andare bene per le scelte fatte in estate, non certo per quelle a stagione in corso visto i trascorsi dei due anni precedenti quando prendemmo Sykes Crawford Evans e Kuba dei quali tutto si può dire tranne che furono scelte azzeccate poiché si sono rivelati degli autentici flop. A dimostrazione di ciò nessuno dei 4 è rimasto l’anno dopo.

  5. Non possiamo aspettarci grandi giocatori perché in questo momento della stagione non ce ne sono, se non qualcuno in uscita da qualche squadra di rango, magari per incompatibilità con il coach o altro. Difficile trovare soluzioni valide. Meglio muoversi con calma e attendere un’eventuale occasione, ricordando le sapienti parole di Gamba, con riferimento alle modifiche al gioco di squadra che sono possibili, anche se costose in termini di cambiamento del modo di giocare.
    Stiamo a vedere come si muovono.
    Intanto pensiamo a venerdì, gara da vincere a tutti i cisti, contro una squadra che sta facendo bene

  6. Diamo più spazio a Ricci in EL e molto di più a Alviti in lba. Non è come avere il greco, ma qualcosina di buono può venirne fuori.

  7. Si potrebbe non intervenire sul mercato, per quanto mi riguarda, solo e soltanto se a Tarc venissero concessi più minuti e lui in tali minuti riuscisse sempre (o quasi) a dare qualcosa; in caso contrario, la situazione lunghi non sarebbe sostenibile a lungo termine con l’infortunio di Mito e un nuovo acquisto diventa obbligatorio. Dipende tutto da Messina e dalle sue intenzioni riguardo a Tarc.

    1. Caro Cap, le intenzioni di Messina, riguardo a Tarczeswky, ( almeno in Eurolega )mi sembrano abbastanza evidenti. Nonostante l’ assenza di Mitoglou, a San Pietroburgo, è rimasto seduto in panchina, per tutto il secondo tempo.

  8. Se Mitoglou deve stare fuori “solo” 2 mesi, non userei l’ultimo slot utile, meglio aspettare e vedere cosa succede, anche perché i nomi citati sono tutti buoni ma nessuno da urlo. Al massimo la sua assenza ci costerà 1-2 partite, pazienza. Poi a gennaio vedremo se avrà recuperato, se Daniels avrà ingranato, se Delaney sarà stabilmente aggregato o no, se Kaleb continuerà ad essere ai margini del gioco ecc. per giocare eventualmente l’ultima carta del mercato.

  9. adesso ke mito e’ out per qualke mese urge centellinare al massimo melli in LBA e sperando ke nn si autoescluda dalle partite di eurolega come purtroppo e’ successo nelle ultime causa falli ad inizio match

Comments are closed.

Next Post

Pippo Ricci: Sono dove voglio essere. In EuroLeague sempre arrapato quando vai in campo

Pippo Ricci protagonista su Repubblica-Milano nella rubrica «Uomini e Canestri» di Luca Chiabotti. Ecco alcune sue dichiarazioni
Olimpia Milano Sassari

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: