Olimpia Milano vs Trento | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

Alessandro Maggi 6

Le pagelle di ROM su Olimpia Milano-Trento: Moraschini e Shields, gli ex di giornata, sugli scudi. Grant in crescita

Melli 6.5 – Gestito con parsimonia da Messina, solo 3 punti in 15’, ma anche tante belle letture dal post basso, con un paio di momenti di onnipotenza in avvio. 

Grant 6.5 – Chiude anche con un paio di triple, vitale per accrescere un po’ di sicurezza nel suo gioco offensivo dopo i fuochi d’artificio in difesa con il Cska. Sono 9 punti e 4 assist in 16’.

Tarczewski 6.5 – Avvio impetuoso, come del resto con il Cska, poi si perde un po’ alla distanza, ma resta una gara dignitosa. 8 punti e 2 rimbalzi per un 10 di valutazione.

Ricci 6 – 11’ di poco o nulla, anche se difensivamente prova a farsi sentire.

Biligha 6.5 – Chiude il primo tempo con 4 punti, 18’ di buona sostanza, anche se in difesa commette un paio di errori da pollo.

Moraschini 7.5 – Mvp del sottobosco per Eurosport, si prende tanti “bravo” convinti da Messina e mostra una condizione in crescita 13 punti in 16’ con 7 rimbalzi. Riecco il vecchio Morasca!

Hall 6.5 – Sostanziale, come sempre, anche spingendo poco in attacco. 5 punti e 5 rimbalzi.

Delaney 7 – Perchè il segnale di crescita c’è, ed è importante, pur ad un livello di avversario modesto. Per lui 12 punti in 19’ con 2/3 da 3.

Mitoglou 6.5 – Sostanziale come nella prima giornata di LBA. Ha un suo posto da cercare ancora, ma chili e centimetri sa farli sentire. 10 punti e 5 rimbalzi in 18’.

Shields 7.5 – Giornata forse di straordinari, ma da ex domina in lungo e in largo. A questo livello, da guardia, è immarcabile. 19 punti. 

Alviti 6 – Oggetto ancora misterioso, ma prova a farsi sentire. 5 punti in 15’.

Datome 6 – 5 punti in 11’, sempre gestito.

Coach Messina 7 – Vittoria di sostanza e di fiducia, gestendo al meglio gli uomini, e coinvolgendo sempre più Biligha e Moraschini, non dimenticando di accrescere convinzione in Grant e Mitoglou.

6 thoughts on “Olimpia Milano vs Trento | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Sedazione assistita per Delaney, evitiamo di parlarne eh Maggi?- Melli sempre ottime letture, ma….sedute extra ai liberi?- Peccato che il Tarc non sappia sfruttare il suo potenziale(inteso come potenza), sembra come frenato anche contro i nessuno di Trento- Alviti si avvia a seguire le orme di Moretti? Inconsistente- Datome sempre gestito, inteso come sempre più in panca?

    1. Ottimo … abbiamo fatto riposare i due vecchietti terribili … Delaney sembra dare segni di vita e magari smetterà pure la sua personale battaglia contro gli arbitri … Hall conferma quanto fatto vedere di buono … Grant pare essersi sbloccato … Alviti deve evitare di considerarsi solo un tiratore da 3 e pensare a giocare … Tarcisio è Tarcisio … Melli e Datome si sono presi una serata da comprimari … Shields riesce a prendersi una serata da comprimario solo se non è convocato … Dinos inizia a capire il campionato italiano e la sua presenza sotto le plance si sente … Biliga tanta volontà as usual … Moraschini in piena ripresa … Ricci si è sentito in difesa …. Lo scorso anno avremmo avuto in panca i due vecchietti terribili e forse qualcuno avrebbe pensato di aver le spalle coperte … sono minuti, situazioni, partite che torneranno utili a maggio …

    2. delaney oggi un poco meglio kiaro ke la riprova sara’ venerdi tarch sara’ probabilmente un problema tutto l’anno – come l’anno precedente – anke perke’ la sua permanenza ci ha obbligato a transare leday nel senso ke con un secondo centro valido per davvero mai e poi mai avremmo dato via zach purtroppo datome va gestito cosi credo ke ormai fisicamente sia alla frutta

      1. Leday è stato ceduto per far spazio a Mitoglou e Melli. Non per tenere Tarczewsky….

  2. Delaney sull’orlo di una corsi di nervi, come titola quel film. È un professionista, ha in squadra l’esempio migliore di come comportarsi in campo, Kyle Hines. Prenda esempio, che non è mai troppo tardi per imparare, se decidi di farlo. Perché se perdi le staffe in LBA contro Trento in casa e sopra di 10 sei davvero messo male. La pagella dovrebbe tenere conto di uno svarione del genere e togliere mezzo punto ad esser gentili, perché se fai queste cose in Eurolega in una partita punto a punto, questi dettagli da vena chiusa portano alla sconfitta.

  3. Passi avanti se ne vedono e ancora tanto dobbiamo attenderci da Mitoglou, ancora fuori dal gioco. Certo è che lui non ama giocare da 5, questo è evidente. Mi auguro si riesca a sfruttarlo per il suo tiro perimetrale. Sembra che non ami moto fare a sportellate….
    Il jostro problema evidente è la regia. Grant non mi sembra un vero play e Delaney fa comunque fatica, almeno di testa, a giocare gare con pochi stimoli come quella di ieri. Potremmo dare le chiavi della squadra a Moraschini, che però rende certamente di po’ in guardia o da ala piccole.
    Alviti è ancora avulso dai meccanismi: spero riesca ad ambientarsi presto. C’è tantissimo da lavorare….

Comments are closed.

Next Post

Davanti, con Olimpia e Virtus, anche la Reggio del Cincia. Per lui, 8 punti e 13 assist

Si chiuderà mercoledì la seconda giornata di LBA, con messaggi chiari sull’asse Milano-Bologna. A punteggio pieno anche Treviso e Reggio
Andrea Cinciarini

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: