Massimo Pisa: In Italia il colpo va battuto, subito

Massimo Pisa analizza su Repubblica-Milano il momento di Olimpia Milano: C’è un’Armani trionfale in Italia e mediocre in Italia

Massimo Pisa analizza su Repubblica-Milano il momento di Olimpia Milano nell’articolo dal titolo: «Ok l’Europa, ma va ripreso il campionato». Ecco alcuni passaggi.

Prendiamone atto. C’è un’Armani trionfalmente approdata ai quarti di finale di Eurolega, con il fattore campo a favore e il pronostico dalla propria parte per approdare a quelle Final Four che mancano da 29 anni. E c’è la mediocre banda che perde da tre partite consecutive contro avversari perfino incerottati ma vivi e vogliosi.

Detto, dunque, che l’han persa – anche e soprattutto – gli eroi di coppa, resta sul piatto l’evidente questione italiani. Tra sfiduciati da coach Messina (Cinciarini che vede il campo pochissimo e il desaparecido Moretti), amletici contributori (Moraschini e Brooks, tornati a interrogare il teschio sull’essere o non essere), gregari sotto il par (Biligha e Wojchiechowski) e l’unico big ai box col polpaccio indurito (Datome), l’apporto alla causa della pattuglia tricolore è al minimo storico.

Servirebbe un passo in avanti, una presa di responsabilità in più, un tuffo o un’iniziativa convinta per dimostrare di essere presenti. Né Messina, arrivati a metà aprile, è disposto a concedere assegni in bianco a chi, per desuetudine al palcoscenico o incertezze congenite, non può offrire più del compitino. 

Il calendario non farà più sconti. Perdere domani sera (oggi, ndr) a Sassari e sabato sera in casa contro la Virtus di Teodosic e Belinelli significherebbe scivolare al terzo posto, con vista su quelli più in basso. Il colpo va battuto. Subito.

3 thoughts on “Massimo Pisa: In Italia il colpo va battuto, subito

  1. Cone non dargli ragione sugli italiani? Il punto è che ora non si può pretendere miracoli da chi ha giocato poco fin dall’inizio (Biligha e Cinciarini) o per nulla (Moretti) da chi è arrivato a stagione in corso (Kuba) mentre il discorso su Moraschini e Brooks é diverso perché loro hanno avuto sempre la possibilità di dimostrare il loro valore almeno in Italia. Moraschini dopo un buon inizio sia in Italia sia in Europa si è perso strada facendo mentre Brooks è incostante e alterna partite giocate dignitosamente (poche) a partite mediocri (molte). Questo è il vero problema di Milano in Italia: nessuno di questi è in grado di dare una vera mano agli stranieri di coppa.

    1. Milano farà le sue scelte. Certo che la federazione che penalizza le squadre con doppio campionato, non aiuta il basket italiano. Ringraziano invece le squadre che hanno perso le competizioni alla Champions , o quelle che non partecipano ad altri campionati.

      1. Che vuole dire “penalizza chi fa il doppio campionato”?
        Olimpia sapeva a cosa andava in corso iscrivendosi alla lba.
        Ribadisco quanto già espresso in precedenza: se in lba i big match sono messi in programma alle prime giornate, a gennaio la regular season perde tutto il suo interesse.
        La lega non deve e non può essere succube delle leghe europee.
        Poi che si possa dialogare con queste, mi sembra giusto.
        Del rest, anche in Germania noni sembra che cerchino di agevolare il Bayer

Comments are closed.

Next Post

Sandro Gamba: C'è qualcuno che non digerisce più il coach? Dirlo subito, ma non credo

Sandro Gamba firma su Repubblica-Milano il consueto editoriale “Tiro Libero” dal titolo: «Cara Armani, vietato mollare in campionato»
Sandro Gamba

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: