Mercato Olimpia Milano | Datome: Ora mi opero, poi mi preparerò al Mondiale

Ora come prima cosa farò una pulizia al ginocchio, necessaria per poter stare meglio l’anno prossimo. Dopodiché mi prenderò cura del mio corpo e mi preparerò al Mondiale e alla prossima stagione

Chiusa ieri la stagione in Turchia con il Fenerbahce, questo il messaggio di Luigi Datome ai suoi tifosi su Instagram.

Un altro anno è passato. È la prima volta nelle mie 4 stagioni in Turchia che finiamo l’anno con un sentimento di amarezza. Perdere una finale fa sempre male. E sappiamo che abbiamo avuto infortuni di giocatori importanti, mancanza di forma fisica a causa infortuni o sovrautilizzo e anche delle tristi perdite… ma questo fa parte della vita, del nostro sport, e non abbiamo mai cercato nè scuse nè alibi. Mai lo faremo. 
Per questo dobbiamo congratularci con l’Anadolu Efes e i loro giocatori per la loro grande stagione. Nonostante il grande senso di unione e l’aver combattuto fino alla fine, tutti noi sappiamo che potevamo fare qualcosa di meglio. È su questo che dobbiamo focalizzarci. 
Per noi una Final four di Eurolega, il primo posto in stagione regolare di Eurolega (con record della nuova formula), la coppa turca, finalisti in coppa del presidente e in campionato. 
A guardarla sembrerebbe una discreta stagione. Se abbiamo questa sensazione di amarezza vuol dire che abbiamo alzato l’asticella veramente in alto. È per questo che sono grato di far parte di questo club, con queste persone. 
Ora come prima cosa farò una pulizia al ginocchio, necessaria per poter stare meglio l’anno prossimo. Dopodiché mi prenderò cura del mio corpo e mi preparerò al Mondiale e alla prossima stagione. 
Cari tifosi, siete stati incredibili, l’ultima partita casalinga è stata la fotografia del vostro supporto. Ogni parte di Istanbul la sento come fosse casa mia grazie all’amore che mi mostrate ogni giorno. Siete la nostra benzina. 
Sinceramente vostro, 
G.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Next Post

Ciclone Ettore Messina | Difesa e circolazione di palla? Come potrà non essere rivoluzione?

Ciclone Ettore Messina: L’acqua calda, insomma, a Milano non è stata ancora scoperta. E l’introduzione dell’acqua calda, di per sè, fu una rivoluzione

Subscribe US Now

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: