Olimpia Milano vs Scandone Avellino | Difesa e controllo del ritmo per non subire nel pitturato

Ultimissime dalle sedi, e letture, per Olimpia Milano-Scandone Avellino, gara-1 dei quarti di finale playoff

Ultimissime dalle sedi per Olimpia MilanoScandone Avellino, gara-1 dei quarti di finale playoff in programma alle ore 19 al Mediolanum Forum d’Assago.

Olimpia Milano priva di Mike James, Nemanja Nedovic e Arturas Gudaitis. Nessun problema di turnover per Simone Pianigiani, che ripesca Alen Omic, inizialmente destinato ad essere spettatore per tutta la post season.

Si prospetta quindi un’Olimpia Milano differente da quella sviluppatasi in stagione, meno «da corsa» ma più attenta all’aspetto difensivo, nella speranza che Curtis Jerrells possa elevare il suo gioco soprattutto in fase di non possesso.

Prima di comprendere il potenziale della Scandone Avellino, giusto guardare all’infermeria. Torna Caleb Green, tuttavia fermo da tempo, mentre saranno in campo con qualche acciacco l’ex Patric Young e Hamady Ndiaye. Sempre in dubbio per un problema alla caviglia Demetris Nichols, ma giocando ogni 48 ore, Massimo Maffezzoli potrebbe inizialmente tenerlo a riposo.

Ne nasce quindi una squadra certamente fisica sotto i tabelloni, 44 rimbalzi di cui 16 offensivi nell’ultimo confronto di campionato. Caleb Green può portare Jeff Brooks lontano da canestro con la sua pericolosità perimetrale, garantendo ancor maggiori seconde opportunità con Kaleb Tarczewski in solitaria nel pitturato.

Perchè saranno i «corpi» l’arma irpina, tenendo anche conto di Ike Udanoh, 12 punti e 8 rimbalzi di media, o di Demonte Harper, 11 punti, 4 rimbalzi e 4 assist.

Che fare dunque? Controllare il ritmo. Ariel Filloy, sempre pericoloso, ha vissuto una stagione difficile, e Kiefer Sykes è un folletto (17+4 assist) più portato ad attaccare che a gestire.

Limitando la corsa avellinese, combattendo a rimbalzo, reggendo in difesa e controllando dunque il ritmo l’Olimpia potrebbe prendere il largo con un talento di squadra superiore, che avrà credibilmente in James Nunnally la prima opzione, e in Vladimir Micov la seconda.

Senza Demetris Nichols, elemento di esperienza e di equilibrio sui due lati del campo, l’Olimpia dovrà partire da questo alternando bene le forze per un roster comunque più lungo dell’avversario.

Elemento di rottura? Attenzione ad Amedeo Della Valle. A Milano è arrivato per vincere lo scudetto, e ha tutto il talento per togliere le castagne dal fuoco nei momenti caldi. Ovviamente, cavalcando la sua follia cestitica. Nel bene, e anche nel male, senza chinare il capo alla prima forzatura.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Next Post

Olimpia Milano vs Sidigas Avellino LIVEBLOG | In campo alle ore 19 per gara#1. Vivila con noi

Torna il LIVEBLOG di realolimpiamilano.com. Segui con noi gara 1 tra Olimpia Milano e Scandone Avellino

Subscribe US Now

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: