Kevin Pangos: Volevamo venire qui, vincere e andarcene. Fatto

Kevin Pangos ha portato a quota 31 la sua striscia di gare di EuroLeague consecutive con almeno una tripla a segno

Kevin Pangos ha portato a quota 31 la sua striscia di gare di EuroLeague consecutive con almeno una tripla a segno. 

fonte: olimpiamilano.com

A Villeurbanne, la sua tripla era stata decisiva, a 54 secondi dalla fine, nell’aprire cinque punti di vantaggio a favore dell’Olimpia. Contro l’Alba Berlino, le sue quattro triple nel secondo tempo avevano riaperto la gara. A Belgrado, i suoi cinque punti sono stati fondamentali. Con il canestro da tre, ha ricucito lo strappo da quattro punti a uno e infine con la sua penetrazione ha allargato il divario a cinque punti rendendolo di fatto incolmabile.

«In un’atmosfera come quella di Belgrado, con l’avversaria che entra subito in partita, è dura. Loro giocano aggressivo e in quel frastuono è difficile riuscire a sentirsi uno con l’altro. E’ la classica situazione in cui per vincere si deve riuscire a restare uniti per tutti i 40 minuti e battagliare ad ogni possesso. Penso che la nostra squadra l’abbia fatto. Non era per nulla facile venirne fuori. Dobbiamo affrontare una gara alla volta. Volevamo vincere anche contro l’Alba, ma si gioca contro un avversario per volta perché in EuroLeague ogni gara puoi vincerla e puoi perderla. Oggi volevamo venire qui, prenderci la vittoria e andare via. E’ quanto abbiamo fatto».

9 thoughts on “Kevin Pangos: Volevamo venire qui, vincere e andarcene. Fatto

  1. Un grandissimo giocatore,un vero vincente,il degno erede del mitico Sergio .Ci darà grandissime soddisfazioni.

  2. Pangos non è il chacho e non sta giocando da playmaker . Anche in questa partita non fa assist (ast=1), perde palla (to=4). Ha un buon tiro, ha la palla in mano, gioca da solo e fa punti.

    1. Questo Pangos assomiglia di più a James (con un carattere migliore) che a Chacho. Confidiamo che con la forma arriveranno anche gli assist.

      1. Chi pensa che un giorno Pangos prenderà il posto del Chacho per capacità tecniche, per leadership è completamente fuori strada. Il Chacho è una legenda inimitabile.

  3. 5 assist di media in 160 presenze tra Eurolega ed Eurocup non mi sembrano affatto pochi, diamogli tempo di crescere.

  4. Pangos, in punta di piedi, si sta prendendo in mano la squadra.
    Vero che la difesa Partizan è tutta da fare, oggi importanti segnali nel provare a muovere la palla e generare buoni tiri.

    1. No,non sta ancora prendendo la squadra in mano, la stessa palla un po troppo spesso sguscia dal suo ball-handling, però nel crunch-time è già il campione che sapevamo; per il resto attendiamo fiduciosi

  5. Bisogna avere un po’ di pazienza perché Pangos era praticamente fermo da quasi un anno; le soluzioni che ha l’Armani in questa stagione sono tante anche tra gli esterni, anzi Shields sembra stia crescendo anche nel ruolo di guardia con un tiro da 3 più affidabile. NML dovrà garantire minuti di buona qualità in EL , c’è da essere fiduciosi perché poi anche Hall – Hines – Melli – Baron sanno portare la palla piuttosto bene. Credo che Messina oggi abbia difficoltà con Thomas sopratutto in difesa, non è ancora entrato nel sistema e non è da escludere un ripensamento più avanti e un cambio (il giocatore non si discute per capacità ed esperienza, spero resti e trovi molto spazio). Con il rientro di Gigi e Naz le rotazioni aumenteranno e Pangos sarà più fresco per l’ EL. Voigtmann sta dimostrando grande intelligenza e duttilità sui due lati del campo, letture notevoli per i compagni e rimbalzi. Onestamente non vedo, in prospettiva, punti deboli. Anche Real – Barca – Efes hanno già avuto le loro problematiche di assestamento, la competitività è altissima adesso perché anche le più piccole hanno energie molto fresche.

    1. Sulla carta questa è l’Olimpia più forte degli ultimi tre anni, eppure quella più divertente da vedere era la prima che giocava da underdog.

Comments are closed.

Next Post

Shavon Shields: Siamo venuti qui decisi a mettere assieme una buona prova

Nelle prime due apparizioni in EuroLeague – ha saltato la prima gara – Shavon Shields ha segnato 40 punti complessivi, 20.0 di media
Shavon Shields

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: