Il Barcellona al lavoro per il dopo Brandon Davies. Accordo in arrivo con Jan Vesely?

Il Barcellona, ormai rassegnato a perdere Brandon Davies, è pronto a mettere le mani su Jan Vesely

Il Barcellona, ormai rassegnato a perdere Brandon Davies, è pronto a mettere le mani su Jan Vesely.

Secondo Eurohoops, le parti sarebbero ad uno stadio avanzatissimo della trattativa. 

Nel febbraio 2019 Jan Vesely si era legato al Fenerbahce, dove è arrivato 2014, con un contratto con scadenza 2022.

Il centro Ceco, che al Barcellona potrebbe trovare il connazionale Tomas Satoransky, in questa stagione ha prodotto 13.6 punti per 6.1 rimbalzi in EuroLeague.

Un salto di qualità per le casse blaugrana visto che in questa stagione Jan Vesely percepiva 2.3 milioni di euro in Turchia, secondo le stime di Eurohoops.

36 thoughts on “Il Barcellona al lavoro per il dopo Brandon Davies. Accordo in arrivo con Jan Vesely?

  1. Ma rassegnati de che ?Hanno oramai quasi sicuramente chiuso con il top dei centri in Europa e dovrebbero dolersi di cosa?Vorrei che pure noi fossimo così rassegnati….Con tutto il rispetto per Davies credo che solo un folle potrebbe preferirlo al ceco,poi nessun dubbio che sia uno dei migliori sul mercato per le nostre tasche

    1. Ovviamente Vesely è un top player, però io sono uno dei folli che preferirebbe Davies semplicemente perchè Brandon ha il gioco in post basso che Jan non ha. Poi nella difesa Olimpia che cambia su ogni blocco, Davies si integrerebbe al meglio vista la sua rapidità. Rigaurdo al suo precedente infortunio … guardando le F4 non mi sembrava un giocatore convalescente.

      1. La vedo esattamente come cluca75, a me Davies è sempre strapiaciuto e lo stesso Barcellona ha cercato in tutti i modi di trattenerlo infatti, piuttosto è vesely a vederla tutta il loro “ripiego” e per altro piuttosto caro. Poi se guardiamo anche l’integrità fisica non è che vesely sia così affidabile nelle ultime stagioni.
        Tornando a Davies ricordo inoltre che noi il centro nonché miglior difensore dell’Eurolega già c’è l’abbiamo, Brandon andrebbe a sostituire il buon Tarcisio… però per qualcuno ci stiamo indebolendo….

  2. Mi sembra che Vesely abbia giocato metà delle partite, negli ultime tre stagioni…. Vado su Brandon, che tra l’altro sembra voler venire a vedere la Madinina

  3. Non ho assolutamente scritto che e’ un brocco e neppure sono prevenuto nei suoi confronti,ho al contrario affermato e lo ribadisco tutt’ora che :
    A) Vesely e’ il miglior centro in Europa (assieme a Milutinov e Tavares).
    B)Davies e’ uno dei migliori prospetti sul mercato che noi possiamo ingaggiare in relazione al nostro budget ma non e’ un top del ruolo ,diversamente non lo farebbero certo partire da Barcellona,dove i migliori ovviamente se li tengono stretti ( anche se poi non vincono mai,ma questo e’ un altro discorso)
    C) avendone le possibilità il 99,9% dei comuni mortali in buona salute mentale lascerebbe partire Davies per inserire Vesely ( Milutinov o Tavares)
    D) le valutazioni personali di cui sopra prescindono da infortuni o adeguatezza dei giocatori al nostro sistema di gioco attuale che non può essere considerato in ogni modo un dogma immodificabile.
    Poi se ci vogliamo raccontare che Brandon ha rifiutato il rinnovo al Barca,che preferisce noi pure all’Efes ( probabilmente non lo vedono pure loro come un top e gli offrono meno di noi) e che questo sarà l’acquisto decisivo per portarci realmente al livello delle migliori io qualche dubbio lo avrei ed anche piuttosto grosso,tutto qui.

    1. Caro DLB,
      sono d’accordo su Vezeley, mio sogno da sempre, straordinario giocatore. Meno su Milutinov, a cui preferisco Davis.
      E anche io trovo improbabile che Davies venga da noi perché ci ha “scelto”.
      Credo più probabile che ci sia una corrispondenza di vedute (soldi e ruolo nella squadra) tra Messina e lui.

      Però’, alla luce delle ultime stagioni e degli infortuni di Vezeley, forse forse anche io preferisco puntare su Davies.

      1. Mah ho letto anche negli anni passati i soliti commenti, anche quando arrivarono hines e il chacho, sono vecchi e finiti, averne come hines e come il chacho che purtroppo andrà via, Davies secondo il mio modesto parere si integra molto nel sistema difensivo di Messina fatto di cambi, potendo cercherei di prendere o lamarcus aldridge che mi ricorda mc adoo opppure Wenbanyama che secondo me e’ un prospetto di grande valore.

      2. @luca De Donatis Un quintetto Pangos (o, meglio, Satoransky), Shields, Gallinari, Melli e Lamarcus Aldridge (che venisse per giocare e non per svernare all’ombra della Madonnina) sarebbe un quintetto da NBA (bassa NBA, ma pur sempre NBA…), altro che EL!
        Beh, tanto sognare non costa niente (almeno per ora…).

      3. @Pino, non so non mi convincono satoransky Gallinari e Aldridge, io piuttosto punterei su gente più giovane tipo Morant, KD e Embiid, magari qualche chance l’avremmo….😂

      4. @Marco: allora facciamo così: JAM, Durant ed Embiid, insieme a Shields e Melli in quintetto con LaMarcus Aldridge, Satoransky e il Gallo pronti a subentrare dalla panchina. Mike D’Antoni coach. Non so se sarebbe una squadra da titolo NBA, ma secondo me ai PO e con qualche ben riposta ambizione ci arriverebbero, che ne dice? Si scherza, ma come dicevo prima, sognare non costa niente e non ha mai fatto male a nessuno… Buon basket!!!

      5. Ahaha assolutamente d’accordo! L’unico appunto come coach tra d’Antoni e Messina mi prendo il secondo!

    2. Guarda Dopolavoro, probabilmente rientro nel restante 0,1% dei comuni mortali, però continuo ad oggi a preferire Brandon Davies a Vesely, ma non per un discorso di budget o di valore assoluto del giocatore, quanto alla funzionalità e compatibilità al gioco di Messina, come sottolineava qualcuno colmerebbe quel vuoto del gioco in post che ci manca e che il ceco non ha, ha attitudine difensiva maggiore e si integrerebbe alla perfezione contemporaneamente con Kyle e Nick (non tutti e 3 insieme ovviamente!). Vesely sicuramente garantirebbe più punti, forse rimbalzi, però fisicamente viste le ultime stagioni, quante garanzie ti dà?
      Su discorso che abbia rifiutato il Barcellona (che è bene precisare non l’ha lasciato partire) e ha scelto Milano, io non lo so, però credo che in Europa vedano Milano e Messina diversamente da come invece facciamo noi tifosi, spesso eccessivamente critici. Poi magari mi sbaglio, ma giocatori di questo calibro fino a 4-5 anni fa ce li sognavamo.

    3. Davies è un top del ruolo, così come lo era il Chacho quando “lo hanno fatto partire”, così come lo era Hines quando “lo hanno fatto partire”. Che poi ci sia giocatori migliori di lui è normale (ce n’è uno migliore di tutti in qualsiasi classifica, gli altri hanno tutti qualcuno davanti…) ma è un top player e non è un ripiego perché “il budget è questo”, non scherziamo… Se poi avrà problemi fisici questo non lo sappiamo e presumo lo staff farà le sue dovute verifiche.

  4. Jan Vesely è un equivoco, ala pura che alza 2.3 milioni netti, in un ruolo dove abbiamo già il migliore, Nick Melli. A noi serve un centro veloce e Davies è perfetto, ora ci serve una guardia, disciplinata al gioco di squadra e che all’occorrenza diventi il go to guy che a volte ci è mancato più un sostituto del chacho e questo è un bel rebus.

    1. Anche Brandon Davies è un ala forte e non un centro puro, esattamente come Vesely, anche se quest’ultimo come centro è più adattabile rispetto a Brandon.

  5. Di centri puri ormai c’è ne sono pochissimi. La maggior parte sono power forward di 2.10. Davies è uno di questi ma come Melli può giocare centro.

  6. È una discussione sul sesso degli angeli, contano il gioco in post e la capacità di muoversi spalle a canestro, ed in questo Brandon è superiore a Jan, poi de gustibus….

  7. Barca si rinforza e DOWNSIZING x noi. Come l’anno scorso quando abbiamo perso Punter e Leday x pagare Melli. I 25 punti medi a partita di loro contro 8 di Melli. E poi perdiamo il Chacho quest’anno. Chi vorrà venire a Milano ?

  8. Ancora Punter e Leday? E poi
    Melli ha sostituito Leday, non tutti e due!
    Si parla di mercato, di futuro. Non di passato e comunque per il Barcellona perdere Davies non è una cosa bella. Certo, arrivasse Veseley sarebbero in pari (se non in positivo). Ma credo che a livello di soldi quest’ultimo costi un po’ di più…

    Milutinov non è indubbiamente un centro. E quando si avvicina al ferro, specie in difesa, scappa perché non ama fare a gomitate. E può permetterselo, vista la manina educata che ha. Ma non è un 5.

    1. GAE resta qualche settimana in sordina per evitare un ban immediato poi non riesce a non sparare idiozie e il gioco ricomincia.

  9. A noi serve un centro come Davis dinamico e veloce, che sa palleggiare, interpreta bene gli spazi per se e la squadra, si muove benino spalle a canestro e non lo puoi battezzare dalla media senza rischiare molto. E in difesa tiene contro piú o meno tutti, visto quanto é mobile, insomma é il centro che ti permette di cambiare, come piace a Messina. Avere dei lunghi che sappiano tirare (oltre a Melli avremmo avuto quel… di Mitoglou) sarà decisivo, visto che Hines ha la mano che ha e quando si trova con spazio per tirare glielo lasciano, perché tanto non tira e se tira non é proprio una sentenza. Quindi Davis andrebbe benissimo e poi direi Voigtmann per avere un 4/5 che sia una seria minaccia dal perimetro, giochi pick&roll e pick&pop.

    1. Adesso tu ci dici chi è e cosa sa fare Hines? Ma per favore, un po di rispetto per un icona e un monumento del basket odierno ed cerca di godertelo almeno finchè gioca e spero giocherà in Olimpia

      1. Però “Hines ha la mano che ha e quando si trova con spazio per tirare glielo lasciano, perché tanto non tira e se tira non é proprio una sentenza” non mi sembra una descrizione sbagliata o irrispettosa. È un dato di fatto che Hines dalla lunga non è ideale e che dalla media ha sicuramente tiro ma non fantastico. Non è sminuire uno dei più grandi giocatori di EL di sempre, è una semplice descrizione.

      2. Di Hines tutti sappiamo pregi e difetti e mi sembra che tutti concordiamo nel valutare i primi ben superiori e quando se ne andrà dall’Olimpia, di lui non ricorderemo della sua mano quadra o dei limitati movimenti offensivi, ma delle sue doti a tutto tondo di giocatore e persona

  10. Ma “fab” che cosa dici…? se hai voglia di far polemica per tuo spasso personale, sei liberissimo, ma io non ne ho interesse alcuno. Chiarisco e chiudo qui: Hines ha molte qualità, ma il tiro non mi pare tra esse e credo che nessuno che ne capisce di basket inserisca Hines fra i lunghi con una buona mano (poi tu mi puoi dire che é meglio di Jokic, liberissimo). Dicendo questo sottolineavo come si debbano trovare lunghi a lui complementari, tutto qui, non criticavo certo Hines. Poi tu scrivi e pensa come vuoi e quello che vuoi.

    1. Senza alcuna polemica,caro Gia, volevo solo dire che i difetti di Hines sono cosa nota e sottolinearli in quel contesto ritengo sia quel che si avvicina al poter essere definita una “banalità “. Kyle con Brandon, che invece quelle caratteristiche le possiede, formeranno una coppia da leccarsi i baffi e su ciò siamo certamente d’accordo

Comments are closed.

Next Post

Federico Pasquini: L'Olimpia ha avuto una flessione normale, ma ora è pronta

Federico Pasquini è lo storico, ormai, GM della Dinamo Sassari, di cui è stato anche coach per un certo periodo nel dopo-Sacchetti
Federico Pasquini

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: