Messina: Mai preso un vantaggio. Melli? Non sembra una buona cosa

Le parole del coach biancorosso in sala stampa, dopo la sconfitta in gara 1 dei playoff di Eurolega

Così Ettore Messina ha commentato la sconfitta in gara 1 dei playoff al Mediolanum Forum: “Congratulazioni all’Efes, ha giocato con personalità ed efficienza sui due lati del campo. Non ci hanno permesso di prendere un vantaggio e, in aggiunta, con i tiri aperti li abbiamo sbagliati. Ed ovviamente così è tutto difficile”.

L’infortunio a Melli: “Sarà valutato domani, ma non sembra buono. Un problema muscolare al polpaccio”.

Male Rodriguez e Delaney? “Tutti non abbiamo fatto una buona partita. Non possiamo permetterci di dare addosso a Tizio o Caio, dobbiamo stare uniti ed accettarci, anche se giochiamo una partita negativa. Io non credo sia giusto e non è quello da fare in questo momento dal punto di vista di squadra. Quando si perde una partita così bisogna guardarsi tutti allo specchio, allenatore, staff e giocatori”.

Cosa cambiare per Gara 2? “Dobbiamo fare in modo di aiutare la squadra a trovare vantaggi in attacco, per creare fluidità. Quando non ci riusciamo è un problema. Sono piccole cose, un blocco o un passaggio fatto meglio, un cambio di velocità… Ogni tanto ci incartiamo e non le facciamo bene. Loro hanno fatto quasi 19 punti in media rispetto al solito, però se tu nei fai 48 è un po’ un casino”.

18 thoughts on “Messina: Mai preso un vantaggio. Melli? Non sembra una buona cosa

  1. L’infortunio di Melli proprio non ci voleva. Cavolo, quanta sfortuna in queste ultime settimane! È un susseguirsi senza sosta di notizie negative

  2. Meno male che dovevamo essere pronti… Purtroppo per noi sei in debito con Armani e rimarrai su questa panchina…

  3. Amen … lo si era visto subito che non era la caviglia … con il polpaccio potrebbe star fuori tanto che è un muscolo bastardo…

  4. 48 punti fatti contro una difesa non super, lasciano pensare parecchio.
    Fuori forma per il covid? “Braccino”
    bloccato dalla paura? Questione mentale?
    Difficile commentare una prestazione come questa, troppi brutta per essere vera.
    Certo è che sullo zero-uno e con la prospettiva di non avere Melli, si fa davvero dura. Ci sta perdere, ma una prestazione come questa in una gara così importante non è assolutamente comprensibile e nemmeno giustificabile. L’unica speranza è che sia stato un episodio.

  5. Certo è che se giochiamo come stasera non ne vinciamo una manco per sbaglio (e l’Efes secondo me, qualche fiammata a parte, non ha nemmeno giocato una partita clamorosa ma l’ha vinta quasi per inerzia).
    Se non segni mai (anche la costruzione offensiva mi pare di basso profilo) puoi avere la miglior difesa del mondo, ma in 40′ giocatori come Larkin e Micic qualcosa faranno sempre.
    Oggi Hines contro un giocatore a lui molto simile ma più grande (Dunston), scomparso. E nessuno che giochi in area.
    Infortunio al polpaccio a Melli, che se lo devi usare come primo riferimento offensivo ha problemi, ma gioca di gran lunga la miglior partita nelle nostre fila e se l’infortunio fosse grave, il passaggio del turno sarebbe oltre l’impresa.

  6. È inutile prendersela coi giocatori, quelli forti sono vecchi e andavano centellinati, giochiamo senza veri centri, l’unico valido ha 36 anni ed è 1.98, la nostra unica arma è il tiro da 3 ma sono mesi che il tiro da 3 non entra,perché non si è provato qualcosa di diverso?Io temo che il problema sia nel manico…

  7. Mi spiace ripetermi e tediarvi con la solita solfa. La squadra era vecchia già l’anno scorso, non si può pretendere che giocatori spremuti in tanti anni di colpo ritrovino aneliti di energia. La serie non è finita, la squadra purtroppo da l’impressione di esserlo. Il Chacho purtroppo non ce la più, Delaney ha già nel mirino la sudata pensione, Grant fa quel che sa fare, cioè la comparsa: totale, se non sbaglio, 3 punti e scelte terribili. La mancanza di una identità offensiva e’ palese da quando le gambe hanno ceduto, si può tentare di mascherare con la difesa ma la coperta è cortissima. Ed evito i commenti sul pastore (sic…) e la sua splendida campagna acquisti, culminata con Troy Kell, unico vero affare fatto dai miei concittadini.

    1. Grazie Stefano, avevo scommesso che anche stasera qualcuno avrebbe nominato Kell. Lo so, ho vinto facile

    2. Le valutazioni si fanno a fine anno,ma un giocatore deve giocare bene le partite che contano.L’anno scorso Leday e Punter giocarono poi bene anche i playoff (non dimentichiamoci il canestro vittoria col Bayern all’ultimo secondo) ma poi non sono stati confermati…
      Però qs anno da sempre sostengo che
      1)Delaney non è un play,cammina quando deve correre w viceversa,raramente ha i ritmi giusti per la squadra.In attacco è spesso dannoso.Certo difende bene,ma rimane un giocatore incompleto oltre che perennemente polemico e scostante
      2)perché se hai il miglior 4 d’Europa in difesa,decidi di utilizzarlo sempre contro i 5 avversari?Melli è tutto l’anno che si ammazza in difesa su gente più alta e grossa,lo fa bene ma poi paga lo sforzo in attacco.Del resto sta producendo meno punti di sempre e in passato Nic giocava per Obradovic cioè un altro che da’ alla difesa un valore importante ma non definitivo…
      3)Non abbiamo rimpiazzato la batteria di tiratori che abbiamo perso…da Punter a Micov,al tunisino…Abbiamo preso solo il super specialista Daniels per il quale però non creiamo nessun “gioco” speciale,anzi la lentezza dell’attacco lo penalizza fortemente (come penalizza altri giocatori come lo stesso Shields)
      4)Citare gli acquisti sbagliati non serve ma è un dato interessante di valutazione.Quindi Grant,Daniels,Kell riportano indietro a White e Mack…Sono troppi i visti buttati.
      5)Ho l’impressione che altri coach sarebbero stati criticati molto più pesantemente.
      Speriamo che la squadra vinca?Certamente
      La sosteniamo?Certamente
      Però sembriamo la copia della serie finale dell’anno scorso…

  8. Vecchi e spremuti…. Certo: Delaney, Rodriguez, Hines, Datome non sono ragazzini ma nemmeno cariatidi! In lba non hanno giocato poi così tanto.
    Il gioco sotto era previsto con la presenza di Mitoglou, che si è autoeliminato, oltre che con Melli. Vero che si prende piche conclusioni ma resta uno dei migliori giocatori d’Europa.
    Non abbiamo un 5 grande e grosso? Veri. Ma chi si poteva prendere questa estate, tagliando (con aggravio economico) Tarczewsky? Facile dire: ci manca un 5. Ma non è che in giro ci fossero dei fenomeni, liberi. L’arrivo di Melli andava anche a tappare un po’ quella situazione.

    1. Concordo i “vecchi” rispetto l’anno scorso hanno giocato molto meno

  9. Mi spiace dirlo anche se non sarei daccordo con l’eventuale scelta ma a furir di popolo se anche quest’anno non porteremo a casa qualcosa di concreto rischiamo di giocarci l’ennesima panchina e a ricominciare dal via .

  10. Abbiamo giocato malissimo perdendo, nulla da dire. Ma leggendo i molti commenti negativi mi domando che genere di supporter siate. Solo quando la squadra vince? è proprio in momenti bui e senza speranza che il nostro supporto deve essere più forte della disperazione. La squadra mal allenata, vecchia, bolsa è arrivata terza nella RS a pari vittorie con la seconda battendo la prima due volte su due, giocando senza Shields e Mitoglou per tre mesi. Direte ma la RS non conta nulla, vero, ma senza i successi della RS non arrivi nelle F8 e non giocherai mai le F4. E poi basta con sta roba di Messina vattene, rassegnatevi, il coach gode della massima fiducia della proprietà e allenerà l’Olimpia per altri anni. Criticare è lecito ma ad ogni sconfitta leggere sempre e solo le banalità sulla vecchiaia o l’altezza di Hines è stucchevole. Ora più che mai forza Olimpia, dimentichiamo gara 1 e sotto con gara 2 per riscattarci.

    1. Grazie Hollywood, e grazie soprattutto per lo “stucchevole” che riporta qui un po’ di eleganza in questa triste serata

    2. Grazie Hollywood, ieri una serata triste vedendo giocatori irriconoscibili rispetto a quelli visti nei mesi passati che ci hanno fatto esaltare ed emozionare.

  11. Grazie amici che come me avete sofferto INSIEME alla squadra e non CONTRO.

    Tutto il resto è rumore.
    Ma se la squadra viene fischiata (ieri sera è successo) questa serie rischia di essere una pietra tombale sul gruppo e anche su Armani, che potrebbe anche mollare di fronte al desolante spettacolo che ieri sera è arrivato dagli spalti, molto più che dal campo.

    Dopo di che i cosiddetti tifosi si potranno godere anni di niente.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano-Efes #1: le pagelle di RealOlimpiaMilano

Le pagelle di una serata da dimenticare: si salvano in pochi, male Rodriguez e Delaney

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: