La Virtus di Hackett sbanca Venezia, ma c’è uno stop per Belinelli

La squadra di Scariolo vince il derby italiano di Eurocup, anche se c’è apprensione per lo stop dell’ex NBA. Ancora ko Trento

La Virtus Bologna vince il derby italiano di Eurocup, sbancando il campo della Reyer Venezia (83-72), nel giorno del debutto di Daniel Hackett con i bianconeri (8 punti con 4/7 dal campo). Gli ospiti sono sempre al comando della partita, anche se i lagunari tornano in più di un’occasione ad un possesso di distanza, senza mai colmare definitivamente il gap. Decisivi Milos Teodosic e Mouhammadou Jaiteh, entrambi in doppia doppia.

La squadra di Scariolo, però, rischia di perdere Marco Belinelli. Il giocatore bianconero si è infortunato nei primi minuti della partita, a causa di un problema alla coscia, che dovrà essere valutato nei prossimi giorni. Era assente anche Alessandro Pajola, positivo al Covid-19 assieme a due assistenti. Altra sconfitta, invece, per l’Aquila Trento: ko a Wroclaw per 77-68 e l’eliminazione è sempre più vicina.

7 thoughts on “La Virtus di Hackett sbanca Venezia, ma c’è uno stop per Belinelli

  1. L’Eurocup di Trento è indecente, non comprendo la scelta di parteciparvi senza allestire un roster adeguato qualitativamente e pure quantitativamente.

    1. Caro Cap, pensa che Trento, nonostante abbia vinto solo una partita su 14, non è ancora matematicamente eliminata. Questo, la dice lunga sul valore e, l’ importanza delle gare, in questa prima fase di Eurocup.

  2. Certo che anche la Virtus non ha molta fortuna, quest’anno, con gli infortuni….

  3. A chi ancora dice che la Virtus ha vinto lo scorso campionato perché più forte, mi viene da ridere. Perché oggi mentre pranzavo leggendo la rosea, ho notato, a margine dell’articolo sull’esordio di Hackett a Venezia, la classifica di Eurocup. E mi sono accorto che nello stesso lasso di tempo da inizio stagione, la Virtus ha giocato 14 partite con avversari scarsi di Eurocup ed anche se passerà il turno (ci vuole poco) in classifica non si può dire stia brillando (senza contare che in coppa Italia si è fatta uccellare da Tortona).

    Nello stesso arco di tempo l’Olimpia ha giocato 26 partite di Eurolega, contro avversari di livello Eurolega, ed è terza in classifica con margine. 12 partite di differenza significa un mese con oltre una partita ogni tre giorni, ma questo mese aggiuntivo di sforzi s’intende contenuto nello stesso periodo di tempo che ha visto la Virtus BO giocare male in Italia ed in Europa

    Ora i bolognesi hanno rapinato il basket russo di Hackett e Shengellia e questo vizia il campionato italiano, perché stante la guerra il mercato tra squadre di Eurolega avrebbe dovuto essere riaperto, com’è stato fatto nel calcio, dove atleti stranieri di squadre russe ed ucraine possono accasarsi ovunque entro un certo lasso di tempo, a prescindere dai tornei internazionali cui le squadre partecipano. E potendosi trasferire in squadre Eurolega come da ragionevolezza, nè Hackett nè Shengelia sarebbero approdati in Virtus. Ma ovviamente una squadra che vede come manager il discusso e pluriinquisito Baraldi ovviamente non si è curato dell’etica delle sue mosse di mercato.

    Sarà un piacere doppio sconfiggere la scorretta Virtus BO alla prossima occasione.

    1. Ne Baraldi ne Zanetti hanno deciso le regole sui trasferimenti; pertanto la Virtus Bologna non ha compiuto nessun azione illecita ingaggiando Hackett e Shengelia, ma ha solo colto al volo una doppia opportunità, che si è presentata a norma di regolamento. Se ci fosse stato consentito saremmo intervenuti anche noi. Anzi nel nostro caso direi che siamo stati tra virgolette fortunati che il mercato tra società di EL era chiuso, perché noi non avremmo potuto acquistare nessuno avendo terminato gli slot (se non ricordo male) mentre qualche altra squadra importante della nostra stessa competizione avrebbe avuto l’occasione di rinforzarsi.

  4. Virtus non è stata scorretta, ha semplicemente colto la palla al balzo ed ha preso due giocatori, che difficilmente resteranno il prossimo anno perché si ricollocheranno in squadre di EL. A meno che Bologna non riesca ad entrarci.

Comments are closed.

Next Post

Real vs Olimpia Milano | Per il secondo posto. Emergenza vera, ma l'occasione ci renda ladri

Palla a due alle ore 20.45 per Real vs Olimpia Milano, è il ventinovesimo round di EuroLeague. Arbitrano Latisevs, Vilius e Bissang
Real Olimpia Milano

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: