Zenit vs Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Alessandro Maggi 8

Non bastano le buone prove di Rodriguez e Hines ai biancorossi, Melli molto nervoso

Melli 5.5 – Molto nervoso, si becca anche un fischio contro terribile nel finale. 8 punti e 6 rimbalzi, ma anche poca durezza soprattutto in attacco.


Grant 6 – Momenti di grandissima difesa su Loyd nel secondo e nel terzo quarto. Non segna mai.

Rodriguez 6.5 – 20 punti e 6 assist con anche 2 rubate. Tiene in piedi la squadra e gioca un secondo quarto onnipotente.

Tarczeswki sv – 7’, poco o nulla, e tanti saluti.

Ricci 6 – Aiuta in difesa, segna 8 punti e prende 2 rimbalzi. Fa quello che deve fare.

Biligha sv

Hall 6 – Piazza due triple nel momento peggiore del terzo quarto, per il resto latita ma partecipa in difesa con 3 rubate.

Shields 5.5 – Si sente poco in attacco, prende una sola tripla e si ritrova con la museruola addosso. 10 punti e 5 rimbalzi non sono da buttare comunque.

Hines 6.5 – Altra pasta rispetto alla gara con l’Unics, si fa sentire ma perde nel momento culminante il duello con Gudaitis.

Datome 5.5 – Gioca 10’, non si vede nel secondo tempo.

Coach Messina 5.5 – Squadra in un momento di inevitabile difficoltà. Ottiene quel che può ottenere da Grant, ma con Datome e Daniels rinuncia totalmente, o quasi, all’attacco.

8 thoughts on “Zenit vs Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Il problema – oltre le rotazioni corte per forza di cose – sono i 10 punti dei nostri centri … di cui 10 Hines 🥸

    1. Certo che se 4 giocatori non mettono piede in capo, o quasi, poi arrivi corto di energia.
      Qualche minuto in più a Datome e Tarcisio ci potevamo stare ed anche qualche minuto ad Alviti e Daniela, avrebbero fatto arrivare gli uomini chiave più freschi negli ultimi minuti.

  2. Grant 6 per la difesa, ok… ma la virgola in attacco? Siamo seri. Ragazzi. Altra domanda : i 10’ di Datome, gli 0’ di Daniels. Sono punitivi, o c’è altro? Se i nostri due innesti sono Grant e Daniels, e fanno 0 e DNP, ci sono grossi problemi nella squadra… provare a vincerla con la difesa sporca, ok. Ti può riuscire… ma raramente. In panchina c è gente (Daniels, Datome) che prende soldi veri e ha punti nelle mani. Vorrei spiegazioni da Messina. Che è successo?

    1. E’ successo che con Datome e Daniels in campo la si perdeva di 20.
      Questo è basket non fantabasket ma capisco che manchino le basi

      1. Non hai la controprova che con Daniels in campo e con più minuti a Datome nel suo momento migliore avremmo perso di 20. Un’altra cavolata delle tue.

  3. Messina continua così, bravo….eppoi non bisogna andare sul mercato. Manco quelli in rosa giocano con fuori 3 giocatori. Vabbè, ma è il pastore…..

  4. Ma far giocare Biligha più minuti? Tarcisio è inguardabile, Paul ormai è relegato a mascotte.. avanti con questi minutaggi folli sui soliti 6-7..poi a maggio ai playoff siam cotti e biscottati.

  5. Partita combattuta e tenuta in vita grazie come sempre al Chacho e a Sir Hines. Ottima prova di Ricci in base alle sue possibilità. Inesistente come al solito Tarcisio che se a volte da segnali di vita è solo grazie alla squadra certamente non per suoi meriti. Per quanto riguarda Grant non basta fare qualche buona difesa se poi in attacco è nullo.

Comments are closed.

Next Post

La Visione del Guazz - Passi avanti, ora vietato mollare

Mille passi avanti rispetto a Kazan, mancano solo i dettagli per portarla a casa. La sconfitta di San Pietroburgo è più che onorevole e lascia zero campanelli d’allarme: le assenze sono pesantissime e nella settimana dei viaggi infernali sarebbe servita la perfezione o giù di lì per sbancare un parquet […]
La Visione Del Guazz

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: