Dusan Ivkovic non c’è più. Addio ad uno dei padri del basket europeo contemporaneo

Dusan Ivkovic non c’è più. Uno dei più grandi coach della storia del basket europeo ci lascia all’età di 78 anni in un ospedale di Belgrado

Dusan Ivkovic non c’è più. Uno dei più grandi coach della storia del basket europeo ci ha lasciato all’età di 78 anni in un ospedale di Belgrado dopo una breve malattia.

La leggenda di Ivkovic

Serbo di Belgrado, classe 1943, Ivkovic inizia ad allenare nel 1978 il Partizan. Da lì una carriera trionfale, con titoli nazionali nella ex Yugoslavia, in Grecia, Russia e Turchia.

A livello continentale ha conquistato due EuroLeague con l’Olympiacos, una Saporta con l’Aek Atene, due Korac con Partizan e Paok, una Uleb con la Dinamo Mosca.

Inserito nella Fiba Hall of Fame nel 2017, con la Nazionale ha conquistato l’argento olimpico di Seoul 1988, l’oro Mondiale in Argentina nel 1990, e gli Eurobasket del 1989 in casa, del 1991 in Italia, e del 1995 in Grecia.

Con la Serbia è stato argento europeo in Polonia nel 2009.

Nella sua carriera ha allenato Partizan, Aris, Sibenik, Novi Sad, Paok, Panionios, Olympiacos, Aek, Cska, Dinamo, ancora Olympiacos e Anadolu Efes.

Era coach della nazionale del suo paese quando, poco prima di una partenza per una trasferta, Zeljko Obradovic, suo storico discepolo, gli annunciò la volontà di smettere di giocare per diventare coach.

Ivkovic, titoli a parte, è stato grande fonte di ispirazione per tanti coach del nostro basket. Di lui, rimarrà un immortale esempio, e un’infinita storia.

One thought on “Dusan Ivkovic non c’è più. Addio ad uno dei padri del basket europeo contemporaneo

Comments are closed.

Next Post

Gigi Datome: Sensazione agro-dolce sulla scorsa stagione. Anzi, anche peggio

Nel corso del Media Day di EuroLeague di ieri in Olimpia Milano, Gigi Datome ha rilasciato una breve intervista alle telecamere di Sky Sport
Delaney Datome

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: