Sergio Rodriguez lancia la sua linea su Amazon. ADV scherza: Un codice sconto?

Sergio Rodriguez lancia su Amazon il suo shop ufficiale con una serie di prodotti in modalità Milano e Olimpia. Il nome è «Milano edition»

Sergio Rodriguez lancia su Amazon il suo shop ufficiale con una serie di prodotti in modalità Milano e Olimpia. Non a caso, il nome è «Milano edition».

Su Twitter, il simpatico commento dell’ex compagno Amedeo Della Valle, ora alal Germani Brescia: «Codice Sconto?».

11 thoughts on “Sergio Rodriguez lancia la sua linea su Amazon. ADV scherza: Un codice sconto?

  1. Più passa il tempo e più sono convinto che lui e Hines si fermeranno a lungo in società anche oltre gli attuali ruoli di giocatori. Sono un esempio di professionalità, tecnica, simpatia e hanno delle eccellenti doti da public relations men o da team managers.

  2. Skip, Chacho e Hines, con tutto il rispetto per panda-Nik, sono i veri capitani dell’Olimpia. Quante volte nella stagione passata abbiamo visto Kyle andare ad abbracciare e rimuovere i nostri (in particolare Tarcisio) da situazioni bollenti a rischio fallo tecnico. Se Messina voleva due capitani uno l’ha toppato, ovviamente imho.

    1. Lupo, sono perfettamente d’accordo, diciamo che Melli è stata una soluzione “diplomatica” per accontentare la truppa italica come del resto è diplomatica la doppia investitura, ma Chacho e Sir Kyle sono altra cosa per il gruppo.

  3. concordo. e comunque capitano o non capitano. Chacho e Sir Kyle sono amatissimi

  4. Mi spiace per il Muchacho ma non mi piacciono molto… a partire dal marchio: un personaggio spumeggiante sul campo ma rappresentato da un carattere troppo statico sia per scelta che per disposizione (anche se piuttosto utilizzato), e da un viso stilizzato che avrei inserito completo magari con una sintesi diversa. Certo, la sua barba è iconica ma Rodriguez è simpatico e carismatico (capitano no?) anche per le espressioni, per la vivacità, la presenza, dunque visto così, con solo la barba per me non è lui, non lo rappresenta.

  5. A me piace la maglia col profilo di Milano stilizzato. Il logo è rivedibile, una barba senza occhi naso e bocca. Si capisco che è Chacho per la scritta, altrimenti data la Milano stilizzata potrebbe sembrare il logo di Gigi e se togli il duomo potrebbe essere Harden NBA o un supporto ai talebani. La moda barbone decisamente non mi garba, anche se curata la barba lunga trasmette un senso di sporcizia, e a pranzo sembra farsi tovagliolo e calamita di porcherie. Ovviamente i gusti sono gusti.

  6. La sua è una linea concepita così, quella presentata in questi giorni è la Milano Edition, specificatamente per la città per cui gioca oggi. In realtà se ne trovano diverse in Amazon di tutti i colori e ovviamente senza il Duomo, evidentemente i suoi esperti di MKT hanno ritenuto a torto o ragione che il suo viso stilizzato così fosse il migliore per presentarlo in tutto il mercato europeo.

    1. In realtà è la linea di “El Gigio” Datome! Ma si Skip, figurati, certamente ha esperti di comunicazione dietro, ma dal mio piccolo punto di vista non mi pare che funzioni, ovviamente gli auguro di venderne a migliaia per carità!
      Ci avrei visto forse un carattere scritto a mano, magari proprio da lui… va beh… l’importante è che faccia girare la squadra e inserisca il trio nuovo.

  7. Ho sempre pensato che il “mondo” avesse la necessità di una linea CHACHO, per fortuna Amazon mi ha accontentato: grazie!!

    Ma per piacere…….

  8. Quando uno già con i suoi annetti pensa alle linee di abbigliamento, non è un bel segnale

Comments are closed.

Next Post

Christos Stavropoulos: Aumentare le affluenze si può. In Italia per vincere tutto

Olimpia Milano presenta la partnership con “Gi Group” (e le nuove maglie di LBA) presso l’Hilton di via Galvani, a un passo dalla Stazione Centrale
Olimpia Milano Mercato

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: