Eurodevotion: Quanto pesano in EuroLeague centimetri e stazza nel ruolo di centro?

Alberto Marzagalia analizza un tema sempre molto caro ai tifosi di Olimpia Milano, ovvero il rapporto “centro-centimetri” in EuroLeague

Alberto Marzagalia analizza per Eurodevotion un tema sempre molto caro ai tifosi di Olimpia Milano, ovvero il rapporto “centro-centimetri” in EuroLeague. Ecco alcuni passaggi.

Se ne dibatte pressoché quotidianamente, rappresenta una scelta fondamentale nella costruzione del roster da parte di qualsiasi club: quanto conta la presenza di un centro dotato di centimetri e stazza per poter emergere nel complicato mondo di Eurolega?

Non vogliamo assolutamente dare giudizi assoluti, pur avendo la chiara opinione che un centro vero di cm e kg che sappia giocare in post sia importantissimo, ma ci siamo soltanto inoltrati nelle ultime 12 edizioni del massimo trofeo continentale, cercando all’interno dei club che hanno vinto la presenza di giocatori nel ruolo che abbiano avuto una certa importanza nelle rotazioni.

Detto tutto ciò l’analisi dei roster delle ultime 12 edizioni di Eurolega ci dicono che soltanto tre volte il titolo è andato a squadre che non schierassero almeno un atleta oltre i 210cm che fosse parte integrante delle reali rotazioni.

Si tratta del Maccabi del 2004, che però sopperiva ai cm coi 150 kg abbondanti di “big Sofo”, la vera eccezione del Cska 2016 coi soli 198cm di Kyle Hines ed ancora i moscoviti, sempre guidati da Itoudis, che nel 2019 di Vitoria schierano ancora Hines accoppiato ad Othello Hunter, coi suoi 203cm.

4 thoughts on “Eurodevotion: Quanto pesano in EuroLeague centimetri e stazza nel ruolo di centro?

  1. L’analisi si Alberto Marzaglia conferma quanto da me sempre sostenuto: senza un centro dominante non si va da nessuna parte. Melli e Mitoglou possono aiutare in alcune occasioni ma non risolvono il problema del centro vista e considerata l’inconsistenza a certi livelli di Tarcisio.

  2. Bene, Mito è 2 e 10 è sa giocare in post. Marmaglia dice anche altro…

  3. Mito è un 4 e non rientra nella categoria dei centri e qui si parla dell’importanza di avere un centro non di altro…

  4. Anche perché altre squadre hanno un 4 che può adattarsi in base a determinate circostanze al 5 ma non vengono conteggiati nell’analisi di Marzagalia che prende in considerazione solo i 5 puri…

Comments are closed.

Next Post

Venezia non si smuove: "Otto giocatori confermati, c'è voglia di competere"

Federico Casarin, presidente della Reyer Venezia, parla di “giocatori confermati” senza toccare l’argomento Stefano Tonut

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: