Olimpia Milano vs Bayern | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Shields è il miglior giocatore di EuroLeague, Hines firma due giocate da leggenda, Delaney la vince prima della follia: le pagelle di ROM

Punter 6 – Non è stata la sua serie, non è stata la sua partita. Ma ci ha messo dedizione e aggressività in difesa.

LeDay 6.5 – Poco cercato in attacco, segna un canestro pazzesco in avvio di quarto quarto, poi combatte. Quel che serve.

La cronaca della partita

Micov 6 – Di stima, in 12’ di nulla.

Roll ne

Rodriguez 7.5 – 8 punti e soprattutto 7 assist quando servivano. Due triple, qualche incertezza nel finale, ma tiene alta la barra per gran parte del match.

Tarczewski 6.5 – Partenza difficile, poi due schiacciate per lasciare il segno e dare energia. Quel che serve. Punto.

Delaney 8 – Avvio importante, con qualche fallo eccessivamente sanzionato, quindi una serie di passaggi a vuoto, prima di un finale clamoroso, con la tripla e la penetrazione che pare chiudere i giochi. Sulla rimessa che porta al fallo in attacco di Shields ha poche colpe.

Le parole di Ettore Messina

Shields 10 – 34 punti, 4/6 da 2, 5/6 da 3, 11/12 ai liberi, 5 rimbalzi, 2 rubate, 2 assist, 41 di valutazione. Immarcabile. Mvp di EuroLeague. Il finale è quel che è.

Brooks 6 – 10’ di applicazione.

Hines 8 – Degli errori senza precedenti, poi semplicemente è perfetto o quasi, quando conta. Una stoppata su Reynolds che non esiste, quindi la persa dallo stesso centro avversario che finge di lasciarla andare per poi schiaffeggiargli il pallone da dietro, quindi la giocata su Baldwin. La contesa vinta, il delirio.

Datome 7 – Gigione c’è. 7 punti, 2/3 da 2, 1/2 da 3, 5 rimbalzi. Bene.

Coach Messina 10 – Come Rubini e Casalini prima di lui. Una leggenda che riporta Olimpia Milano dove mancava da troppo tempo. Un lavoro immenso, e la giusta conclusione: tra un anno, di nuovo qui.

42 thoughts on “Olimpia Milano vs Bayern | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. LeDay, paradossale, autore della giocata della partita, una partita dove non è mai entrato e fa il bis dopo gara 4, non sembra essere giocatore di questo livello: sovrastato dal duo Johnson e Reynolds, mai gli sono entrati i suoi tiri; Punter, solo uno sprazzo nel secondo tempo, troppo poco, un lontano ricordo del Punter che ci ha fatto sognare, Micov ha smesso di insegnare, Delaney, pur non essendo tra i miei preferiti, devo ammettere che ha una caratteristica importante: ha il coraggio di prendersi responsabilità nei momenti importanti, un bel bravo a lui

    1. Leday ha giocato la serie a 30 minuti di media, stra decisivo in gara1 e gara2, poi ha avuto un calo di rendimento nelle successive 3, più che altro cose positive alternate a cose negative. Se siamo alle final4 è anche merito di Leday, per tutto ciò che ha fatto nelle 34 partite di rs e anche per i 30 minuti di media nelle 5 partite di playoff, come si faccia a considerarlo “non di questo livello” sinceramente non riesco a capire: più di essere stato protagonista per tutta la rs ed essersi sparato 30′ di media nei playoff in una squadra che approda alle final4, cioè, è proprio un controsenso affermare “non è di questo livello” quando è stato protagonista nell’intera stagione di una squadra che ha raggiunto tale livello.
      Se avessi visto giocare, che so, per esempio, Mirotic in questa serie contro lo Zenit, parimenti dovresti affermare che Mirotic non è giocatore di questo livello dato che ha fatto pena per la maggior parte delle partite, a confronto Leday è stato MVP dei playoff…

      1. Sconcertante considerarlo “non di questo livello”, concordo. Sembra che l’Olimpia sia arrivata alla F4 *nonostante* abbia uno come LeDay che proprio non gliela fa.

      2. Certo il ringraziamento per la stagione va a tutti quanti e tra questi LeDay sappiamo quanto ci ha dato, PERO’ quando l’asticella della competizione si alza sul campo alcuni emergono, altri galleggiano, altri annegano: diciamo che lui non è tra i primi, se no diciamo che sono tutti bravi e bandiamo ogni tipo di analisi evviva evviva evviva

      3. Fra “sono tutti bravi!” e “LeDay non è un giocatore da questi livelli” c’è però una discreta scelta di opinioni.

      4. Io dico adesso, dopo i PO che LeDay non mi sembra giocatore di questo livello, che non è il livello di RS di LBA, di EL, ma è appunto un livello superiore, io ne prendo atto, poi magari un domani, se non già alle f4 lo sarà; nel caso sarò il primo ad esserne felice

      5. LeDay è stato migliore per valutazione in gara 1 con clamoroso distacco, migliore per valutazione in gara 2 insieme a Rodriguez (1 punto in meno) e terzo in gara 4. Non c’è alcuna metrica per dire che il miglior giocatore per valutazione di 2 gare su 5 della serie, che ha peraltro giocato un botto di minuti, non sia “di questo livello”.

      6. Ripeto che affermare che Leday “sembra non sia di questo livello” dopo che Leday è stato il giocatore Olimpia più utilizzato in una serie di playoff Eurolega (quasi 30′ di media) che ha sancito la qualificazione della squadra alle final4, mi sembra quantomeno bizzarro; è un’affermazione smentita dallo stesso fatto che il suo coach l’abbia tenuto in campo 30′ di media, proprio perchè lo reputa di tale livello.
        Non è questione di “son sempre tutti bravi evviva evviva”, è questione di fare affermazioni esageratamente negative nei confronti di un giocatore che è stato fondamentale per la squadra, playoff compresi. Che se siamo andati a Monaco sul 2-0 il merito è gran parte suo.
        Poi si può discutere tranquillamente sul fatto che sia andato calando nel corso della serie, che non sia stato continuo, ma chi è dei nostri giocatori che sarebbe stato continuo da gara1 a gara5?

    2. Per chiarire che non voglio fare il contrario e basta, hai 100% ragione su Punter e sono settimane che lo penso. La mente torna a quando eravamo preoccupati che ce lo portassero via: in questo momento non è quel tipo di giocatore e anzi in questo momento senza Punter l’Olimpia non credo possa andare più avanti di così, servono le sue giocate. Non direi nemmeno per lui che a questi livelli non ci sta, però sono tante settimane di fatica, credo soprattutto perché gli allenatori avversari hanno capito come leggerlo.

    3. Ragazzi, stiamo commentando le pagelle, quindi le prestazioni dei singoli ; la premessa è che uno dei ragazzi è stato straordinario, altri bravi etc etc, ma se devo scrivere qualcosa esercito il mio diritto di critica su un aspetto che ritengo utile segnalare, poi liberi di non essere d’accordo

      1. Tranquillo, è che mi aspetto, il giorno dopo il raggiungimento di un risultato fantastico, di leggere di base elogi per tutti, magari ok anche qualche considerazione del tipo “però mi aspettavo un pò di più da X in questa serie”, insomma tutto ma non giudizi così negativi tipo “non è di questo livello”.
        Cioè, siamo alle final4, raggiunte grazie alla squadra nel suo insieme: se si raggiunge un tale risultato è perchè tutti (o quasi) si sono dimostrati di essere di quel livello, non è che ci siamo arrivati per culo o per eroismi di un singolo.

  2. Anche certi “tifosi” non sono adatti a questo livello

    1. No, beh, se non inizi a rompere le palle TU, direi che siamo tutti adatti ad esercitare ciascuno il diritto di critica , me compreso

      1. io sto criticando quello che scrivi tu. non è un mio diritto? se no accettiamo ogni tipo di commento, evviva evviva evviva (cit.)

      2. Usa il tuo tempo più proficuamente, invece di criticare i miei post, esercita il tuo diritto di critica per ciascuno dei thred che ROM ti propone

  3. Nelle ultime due gare LeDay ha sofferto un po’ ma per me è assolutamente di questo livello se non anche di più.

  4. Non sono d’accordo con il giudizio su Leday soprattutto perché ha un’età che gli permetterà un percorso, secondo me radioso. Ha ancora margini enormi di miglioramento dopo una stagione dove ha già fatto passi da gigante.

    Su come ha giocato la serie di può avere pareri diversi (per me ha portato un mattone fondamentale con tanti intangibili), ma sul posto nell’Olimpia spero non ci siano dubbi.

    Zainetto con noi for ever!!!

  5. Pagelle tifosi:
    FAB 3 ha toppato giudizi su giudizi. Bollito
    Altri 2 quelli che scrivono 50 commenti e quando si vince spariscono. Non pervenuti

    1. Pare che a Gae abbiamo offerto un decennale ai NY Nets come addetto stampa di MJ.
      (purtroppo non posso aggiungere le 5 faccine che ridono perché le ho rimosse dal telefono per principio)

    2. Ancora con questa storia dei 50 commenti? Mi sembra che Alessandro abbia spiegato in italiano che chiunque é libero di scrivere quando e quanto vuole. Mi sembri mio nonno che all’età di 85 anni ripete sempre le stesse cose ma lui ha 85 anni. .magari tu ne hai 90 ahahaha

      1. Bentornato GAE, ti sei ripreso dallo shock di aver detto cazzate per mesi e mesi? Ahahah.

        E per di più sempre le stesse, avrai preso da tuo nonno. Ahahah.

        Sarebbe anche il caso che tu dicessi a quel vecchio rincoglionito di Orlando che aveva ragione lui e tu torto.
        Oppure farai come al solito finta di nulla, faccia di bronzo che non sei altro?

        La risposta la so già..ahahaha

      2. Non c’è giorno che non hai un pensierino per GAE,, evidentemente ti ha lasciato un segno indelebile..

      3. Beh, onestamente abissi di ignoranza come “Messina è un portaborracce” e “Belinelli è un fallito” rimangono nella memoria per anni.

      4. Mr Tate se devi accusare una persona almeno scrivi la verità perché io su Messina non ho mai e mai scritto che è un poraborracce. Ma solamente che era l’assistente di Popovich per anni e questo non è un pensiero mio ma realtà basta andare a verificare su Wikipedia di Messina. Altri l’hanno definito portaborracce anche perché non ero l’unico che lo criticava sai? E cmq scritto da te che sono un ignorante lascia il tempo che trova mister “so tutto io” ahahahaha

      5. Per chiedere scusa di certe dichiarazioni ripetute nei commenti occorre onestà intellettuale e nel caso in esame dubito della presenza di entrambi (onestà e intelletto) per cui non succederà mai che il soggetto ammetta i propri errori

      6. Appena scrive uno arrivano gli altri due in soccorso e così li chiamarono ” I 3 dell’Ave Maria”. Le lezioni di vita risparmiale per i tuoi figli non per me che per fortuna ho un padre che non sei tu.

  6. il “peccato” di leday e’ farsi sovrastare dai pari ruolo a rimbalzo per il resto TOP

  7. Voti giusti, ma alzalo questo 8 da Hines, che negli ultimi minuti ha fatto capire perchè sono le sue 10 final four consecutive.
    Io sul +12 con la tripla di un certo Shields avevo già urlato “Welcome to Cologne” ma in seguito sono stati minuti di panico, un film dell’orrore, il proseguimento di gara 4, addirittura il primo tempo è finito 50 a 40 proprio come la partita precedente. Ma con quella grande giocata di Hines, li si che si poteva aprire lo “champagne!”
    30 anni che non ottenevamo questo risultato, adesso si può festeggiare, avrei da dire una cosa:
    IL MESSIA AVEVA RAGIONE

    1. A tal proposito non vi sarà sfuggita la doppia toppa di Andrea Solaini di EP, che nella telecronaca prima non ha mai menzionato che il punteggio all’intervallo era il medesimo di gara4(coincidenza assai rara e giornalisticamente una “buca” clamorosa)e dopo a 48″ dalla fine ha testualmente detto con l’Olimpia in attacco: “il Bayern ci sta e accetta sportivamente la sconfitta”. Sentita questa fregnaccia ho spontaneamente pensato:”questo è matto” e dopo 30″ il Bayern avrebbe avuto la palla della vittoria in mano. Semplicemente il Bayern, invece di andare in pressing o facendo subito fallo aveva deciso di difendere attendendo quell’attacco Olimpia. Veramente una brutta figura

      1. Quindi tu pensi che Trinchieri abbia disegnato uno schema che prevede lasciare bruciare 24 secondi di cronometro all’Olimpia, poi con 22 secondi rimasti segni da 3, rubi palla sulla rimessa, segni subito e costringi al fallo gli avversari per avere la palla della vittoria?

    2. Complimenti @Jordan#52, ammettere di aver sbagliato in passato ed aver cambiato idea su Messina ti fa onore. Ammettere un errore è segno di intelligenza

  8. Io dico quello che ho detto: a 48″ dalla fine non si può dire in telecronaca:”il Bayern accetta la sconfitta” e se anche quello che è successo dopo è pazzesco, rimango convinto che scegliere l’opzione di non far pressing e non far fallo non fosse un messaggio di resa o perlomeno ( riconducendo il tutto a come uno vive la partita) io, in quel momento, non lo pensavo

    1. Tra l’altro (vedi gara 2) mi sembra che il Bayern ci avesse fatto capire coi fatti di essere squadra che non molla “mai”!

    2. Tu puoi giustamente pensare tutto quello che vuoi, ci mancherebbe altro. Del commento del cronista hai detto “fregnaccia”, “questo è matto” e “Veramente una brutta figura” perché lui ha detto che il Bayern aveva deciso di difendere senza fare fallo e di concedere la sconfitta. Tu pensavi quindi che il Bayern certamente non stava concedendo nulla, che aveva scelto di non fare più falli e difendere così per poi andare a vincerla recuperando 7 punti, o persino 10, in 22 secondi. Quindi ti chiedo nuovamente: quando hai pensato che il Bayern avesse un piano che includeva lasciar bruciare 24 secondi, pensavi che Trinchieri avesse disegnato un gioco come quello che è uscito? Perché non ci sono alternative: senza fare falli, il Bayern poteva recuperare 7 punti, più ovviamente i possibili 2 o 3 che l’Olimpia avrebbe potuto mettere, solamente così.

      Detto questo, se tu pensi che un cronista non debba dire “è finita” quando mancano 22 secondi o giù di lì, sono perfettamente d’accordo, poche cose mi danno più fastidio di quelli che cercano di dire che la partita è finita quando si sta ancora giocando. Ma non però perché il Bayern aveva una strategia che implicava buttare 24 secondi (il Bayern pensava ovviamente che fosse finita), ma perché a livello giornalistico è sbagliato. Il Bayern non ha fatto fallo e non ha neanche difeso forte perché ormai pensava fosse andata, non ha alcun senso regalare 24 secondi. Ovviamente quando Rodriguez sbaglia e loro la mettono e vanno a -4, la loro energia va a mille, ma non perché Trinchieri ha disegnato un gioco da 7 punti in 5 secondi.

      1. Non puoi insistere con la baggianata di dire che io penso che Trincheri pensasse di fare quello che poi è successo, di certo quello che è successo rimane ed è successo sul serio anche se sembrava un film. Quindi tengo il punto: a 48″ dalla fine, se fossimo in NBA sarebbe un eternità, qui è diverso, ma comunque la dignità di un pressing disperato o di un fallo immediato anche in una situazione ampiamente compromessa era lecito aspettarsela dagli irriducibili tedeschi. Aspettare e non far nulla non era da loro e noi li abbiamo seguiti a ruota. Era questa la tattica? Non so. Solo se sentissi Trinkeri affermare che la davano per persa a 48″ dalla fine ci crederei. Sta di fatto che nei 24″rimanenti loro hanno letteralmente piantato le tende nel nostro pitturato ed è già…..storia

      2. Errata corrige: ho rivisto il finale e non è andata come dicevamo; Solaini dice quella cosa a 1 minuto dalla fine e non è quella l’azione in cui passano 24 secondi col tiro di Rodriguez (che è l’azione successiva), ma quella della rubata a Hines a 55″ dalla fine con schiacciata di Reynolds, era quindi l’affermazione di Solaini destituita di ogni fondamento. Puoi tranquillamente andare a rivedere il tutto

      3. È inutile discutere e insistere con chi non ti darà mai ragione a prescindere..

Comments are closed.

Next Post

Un finale da manicomio: le immagini di una notte indimenticabile

Le immagini di gara-5 tra Bayern e Olimpia Milano, dalle magate di un Shavon Shields da leggenda al folle finale prima del trionfo

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: