L’Olimpia controlla il derby: i biancorossi superano Cantù

I biancorossi sono sempre in doppia cifra di vantaggio, anche se nel finale c’è un ‘pericoloso’ -5 brianzolo, subito cancellato

Un derby sempre controllato, con la doppia cifra di vantaggio e più, per l’Olimpia Milano. I biancorossi, pur non mettendo le marce alte, vincono senza particolari patemi la sfida contro l’Acqua San Bernardo Cantù (70-57) e conquistano il successo numero 18 in campionato. La squadra di Messina è sempre davanti di dieci punti e salendo anche a +19, anche se nel finale c’è un pericoloso -5, con un piccolo allarme subito scacciato. Sono Shields e Brooks i protagonisti principali di una serata non brillantissima, in particolare nel tiro dall’arco. 

Olimpia Milano vs Cantù | La partita

Fuori Micov, ‘Kuba’ e Hines per Messina nell’ambito del turnover, fuori Gaines tra gli ospiti, oltre all’intero staff, per le positività al Covid. Il buon avvio ospite è annullato dalla serie di canestri di LeDay, poi la svolta della partita arriva nella parte finale del primo periodo: parziale di 14-0 biancorosso, con Shields e Datome protagonisti, e l’Olimpia si mette al comando ed in controllo del match. Un paio di buone giocate di Moraschini e Brooks fanno anche +16 (34-18 al 13’), poi ci sono un po’ di alti e bassi e qualche distrazione di troppo, così il distacco resta attorno alla doppia cifra. 

Milano non fa canestro per oltre tre minuti, in avvio di ripresa, ma tiene dietro e, quando si sblocca, rimette la distanza di sicurezza tra le due squadre. Il parziale di 15-4 aggiorna il massimo vantaggio sul +19 (53-34 al 28’), mentre la formazione ospite non riesce a trovare il canestro dalla lunga distanza, prima di due triple consecutive di Johnson. L’AX risale a +16 all’inizio del quarto periodo, però la squadra di Messina si distrae e permette ai brianzoli un pericoloso rientro fino al -5 a 5’ dalla fine. Ci pensano Brooks e Shields a fermare la rimonta e Milano fa suo il derby. 

Olimpia Milano vs Cantù | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-ACQUA SAN BERNARDO CANTU’ 70-57 (26-14, 38-28, 53-40)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

La squadra di Messina tornerà in campo venerdì (ore 19) sul campo del Baskonia, in quello che si può considerare un match point per accedere ai playoff di Eurolega, mentre il prossimo impegno di campionato sarà la trasferta di domenica (ore 17.30) contro l’Umana Venezia

Olimpia Milano vs Cantù | La situazione in casa biancorossa

Quarto derby della stagione, tre successi per Olimpia Milano, che è attesa da una fase molto complessa del calendario, con tre trasferte di EuroLeague, e una di campionato, all’orizzonte.

Le parole di Ettore Messina

La gara con Barcellona, durissima e dispendiosa, lascia dietro di sè frustrazione, il match con il Baskonia potrebbe chiudere matematicamente il discorso playoff con tre turni di anticipo, ma ci sarà tempo per la preparazione sino a venerdì.

Quali scelte per Ettore Messina? «Difendere sui tiratori e controllare i rimbalzi» la parola d’ordine, con l’assenza di Frank Gaines (19.6 punti di media) a rendere più agevole il compito.

Tutto passerà dunque per gli esterni Jazz Johnson e Jaime Smith, quest’ultimo vecchia conoscenza avendo fatto male a Milano con Cantù in Coppa Italia, e Sassari nelle semifinali scudetto di due anni fa.

Fuori Jeremy Evans non tesserabile, e Malcolm Delaney per infortunio, possibile il ritorno di Kaleb Tarczewski (non utilizzato nelle ultime tre gare) in vece di Kyle Hines, mentre nel reparto esterni solo Sergio Rodriguez pare intoccabile, vista la carenza in regia.

Olimpia Milano vs Cantù | I precedenti (da legabasket.it)

Derby Lombardo numero 172 tra Milano e Cantù, l’Olimpia ne ha vinti 103 fino ad ora contro i 68 della Pallacanestro Cantù. Milano ne ha giocati in casa 86 vincendone 67. L’ultima vittoria di Cantù a Milano nella stagione scorsa per 83 a 89. 

L’Olimpia Milano ha vinto 9 delle ultime 10 gare giocate contro Cantù considerando anche le 3 gare di Supercoppa di inizio stagione e la serie di playoff del campionato 2017/18. 

Proprio in Gara1 dei quarti di finale dei playoff scudetto è arrivata la vittoria con massimo scarto per Milano in campionato (+32), mentre nella gara di Supercoppa di inizio stagione il massimo scarto tra le due società (Milano +40).

Olimpia Milano vs Cantù | La connection (da olimpiamilano.com)

Vladimir Micov è arrivato a Cantù nel marzo del 2010 quando è stato rilevato da Vitoria debuttando nel campionato italiano e segnando 10.4 punti di media con il 39.4% da tre in EuroLeague nella stagione 2011/12. 

A Cantù è rimasto fino alla stagione 2011/12 al termine della quale ha firmato per il CSKA Mosca. Micov a Cantù ha giocato una finale scudetto nel 2011 e in due anni e mezzo ha giocato 90 partite con 947 punti segnati nel campionato italiano. 

Andrea Cinciarini ha giocato a Cantù nel 2011/12, stagione in cui debuttò in EuroLeague. Jeff Brooks ha giocato a Cantù 43 gare di campionato nel 2012/13 con 7.9 punti e 4.9 rimbalzi di media. In quella stagione, Cantù ha vinto la Supercoppa. 

Andrea La Torre, al terzo anno a Cantù, in passato è stato sotto contratto con l’Olimpia anche se non ha mai giocato in gare ufficiali. 

Andrea Pecchia, al secondo anno a Cantù, è un prodotto delle giovanili Olimpia. Infine, Piero Bucchi ha allenato l’Olimpia dal 2008 al 2011, raggiungendo due finali scudetto, 2009 e 2010. Il suo record in campionato è stato di 55-39.

6 thoughts on “L’Olimpia controlla il derby: i biancorossi superano Cantù

    1. La preoccupazione è proprio questa. Speriamo di non ritrovarci con qualche positivo tra un paio di giorni.

  1. In realtà più che per nostro tornaconto in tema di possibili contagi, bisognerebbe rivedere un po’ le regole della lega. Vero che il regolamento era chiaro sin dall’inizio ma in queste condizioni ne rimette Cantù e lo spettacolo (anche se oggi fatichemo, per mancanza di stimoli).

  2. Non per una questione di minutaggi e riposo ma davvero Cinciarini non poteva farsi una decina di minuti oggi? Piuttosto che questo Roll fuori ruolo….
    Li avrei visti bene in campo insieme contro la zona, con il Cincia ad iniziare i giochi e Roll ad uscire dai blocchi e tirare, ammazzando la zona (perché questo è quello che sa fare meglio).
    Tarczewsky non è servito molto dai compagni ma è anche vero che non fa moltissimo per farsi vedere. E se non gli dai la palla in movimento non segna poco….

  3. C’è bisogno di tutti !!!!

    Cincia , le pizze le ordini tu??
    Moro, pulisci e disinfetta bene lo spogliatoio a fine partita

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Serie A2: Urania senza speranza, Torino domina 85-65

I Wildcats stanno in partita giusto nei primi minuti prima di lasciar scappare i padroni di casa trascinati da un super Diop. La Real Mutua Torino archivia senza troppa fatica la pratica Urania Milano 85-65 in un match a senso unico con un solo dominatore ossia Ousmane Diop (16 punti, […]

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano vs Cantù | Tarczewski torna nei 12, fuori Hines, Kuba e Micov

Ufficiali i 12 per Olimpia Milano vs Cantù in casa biancorossa. Ettore Messina ha reso note le sue scelte per...

Chiudi